I Migliori Forex Brokers 2016 – 2017: Come Se la Caveranno Quest'Anno?

Di: DailyForex.com

Quando si tratta di classificare i Forex brokers, i siti che li recensiscono stilano le loro classifiche dei broker migliori sulla base di diversi criteri. Gli investitori usano queste recensioni per aiutarsi a decidere quale broker offre gli strumenti di cui hanno bisogno prima di aprire un conto di trading, e queste stesse recensioni possono evitare al trader di perdere ore di ricerche e indicibile stress. Come all’inizio di ogni anno, le liste dei top Forex brokers vengono selezionate e pubblicate sul web, e ora è stata pubblicata la prima lista dei broker consigliati per il 2016/2017. Visti i problemi spiegati qui di seguito, la lista dei migliori broker può cambiare nel corso dell’anno, dunque è una buona idea effettuare un’attenta ricerca poco prima del momento in cui si vuole iniziare a fare trading.

Modifica delle Norme di Regolamentazione

Nel 2016 ci sono stati importanti cambiamenti relativi alla regolamentazione Forex, e molti altri aggiornamenti normativi entreranno in vigore nel 2017. Un campo duramente colpito dai giri di vite degli enti regolatori è stato quello delle opzioni binarie. Parecchi brokers di opzioni binarie nel 2016 sono stati indagati e in molti hanno chiuso, e nei prossimi mesi si prevedono ulteriori chiusure. Sempre più paesi stanno vietando la promozione di opzioni binarie, e la vita si farà sempre più dura per i brokers di questi strumenti. Si spera che comunque sia una buona notizia per i traders, nel caso servisse ad allontanare i truffatori dal mercato e nel caso in cui l’aumento delle normative mantenesse l’onestà nel settore.

Nel Regno Unito, la FCA ha proposto di mettere un tetto alla leva finanziaria più elevata che si può offrire nel trading di CDF (contratti per differenza) di 50 a 1, o di 25 a 1 nel caso in cui il trader sia un cliente retail con meno di 12 mesi di esperienza nel trading di tali strumenti.

Il Belgio ha vietato il trading di CDF, opzioni binarie e Forex, nel passaggio normativo più draconiano mai effettuato da un paese membro dell’OCSE in epoca moderna. Rimane poco chiaro come questo verrà poi applicato ai brokers che operano al di fuori del Belgio e che decidono di ignorare queste norme. Questo è accaduto poco dopo il divieto francese sulle pubblicità da parte dei brokers di spot Forex, CFD e di opzioni binarie.

Alla fine, anche l’offerta di bonus per i traders viene vista sempre meno di buon occhio. La FCA sta vietando ogni tipo di incentivo nel Regno Unito e a Cipro i bonus sono già stati vietati, o almeno non possono esserne introdotti di nuovi, mentre quelli già esistenti dovranno cessare dopo un certo periodo di tempo. Ad ogni modo, si ipotizza che quello di Cipro sia da intendersi solo come divieto “apparente”, e probabilmente i brokers troveranno il modo per raggirarlo, almeno per molto tempo ancora.

Ad essere onesto, penso che l’azione contro i bonus fosse necessaria da tempo. Agiscono come diversivo rispetto al problema vero e proprio, sono un’invasione del mondo del gioco d’azzardo online, e vengono visti con grande disprezzo dai veri traders. Cosa ancor peggiore, spesso i depositanti non esaminano attentamente le condizioni con cui viene fornito il bonus, rendendo spesso impossibile ritirare le vincite finché non viene realizzato un ampio numero di trades, questione sconosciuta ai clienti che non leggono le postille.

Tendenze Popolari

Le due tendenze più popolari che emergono nel 2017 sono l’aumento della popolarità dei broker ECN e l’offerta di elementi di social trading da parte dei brokers. I broker ECN non sono una novità, ma sembra che i brokers al dettaglio abbiano una consapevolezza sempre maggiore dei caratteristici conflitti di interesse presenti nei modelli di intermediazioni proposti dal mercato. Questo potrebbe essere dovuto, almeno in parte, ad un tardivo effetto delle sensazionali perdite sofferte da alcuni brokers a causa della crisi del Franco svizzero del 2015, che ha attirato l’attenzione sul funzionamento interno delle agenzie di intermediazione Forex e sulla vera natura della loro esposizione nel mercato.

Per quanto riguarda il social trading, è lo strumento che sempre più traders ricercano tra le offerte dei broker (per funzionare bene, deve essere parte integrante delle piattaforme di trading). Gli strumenti a disposizione nel mercato stanno diventando sempre più intelligenti, oltre agli ovvi incentivi dei broker che rendono più impulsivi i loro clienti. Tra i vincitori degni di nota di quest’anno troviamo eToro e Tradeo.

Piattaforme di Trading

Il tipico tedioso problema delle piattaforme di trading è diventato scottante quest’anno quando MetaQuotes, creatore della piattaforma dal successo fenomenale MetaTrader 4 (MT4), lo strumento standard di milioni traders al dettaglio in tutto il mondo, ha stupito la comunità Forex con l’annuncio che MT4 non verrà più supportata, dunque i traders dovranno gradualmente abbandonare l’utilizzo della piattaforma contro la loro volontà.

Cosa sia successo a MetaQuotes è un mistero, ma sembra che dopo il grande successo di MT4 abbia deciso di conquistare il mondo con una nuova piattaforma chiamata MT5. Nonostante le somiglianze con MT4, MT5 è molto diversa ed è stata ampiamente rifiutata dalla comunità di trading, con i suoi vari componenti aggiuntivi che sembrano offrire un piccolo vantaggio ai traders, ma molti di più ai brokers e a MetaQuotes. Dopo il clamoroso fallimento, sembra che MetaQuotes abbia semplicemente rinunciato, tentando di somministrare a forza il suo impopolare prodotto ai traders retail. Se MT4 non fosse più disponibile, probabilmente questo darebbe opportunità di affermazione ad altre nuove piattaforme, e vediamo già un aumento della sicurezza con cui i broker offrono le loro piattaforme di trading di proprietà in rete, il che probabilmente non è una coincidenza.

Il team DailyForex è composto da esperti analisti e ricercatori provenienti da tutto il mondo, che osservano giornalmente il mercato per offrire prospettive uniche e analisi utili che possono contribuire a migliorare il tuo trading Forex.

0 Commenti

L' iscrizione è necessaria per garantire la sicurezza dei nostri utenti. Entra tramite Facebook per condividere il tuo commento con i tuoi amici, o registrati su DailyForex per inviare commenti in modo rapido e sicuro ogni volta che avete qualcosa da dire.

Accedi | Crea adesso un account DailyForex.com