Previsioni Forex: Le Coppie da Seguire Questa Settimana

24 ottobre 2016
Usa queste previsioni per fare trading online con uno dei migliori Forex broker, Markets.com – Iscriviti adesso gratis!

Di: DailyForex.com

La differenza fra il successo e il fallimento nel trading Forex dipende molto più dalle coppie di valute che decidete di negoziare ogni settimana, che non dai singoli metodi che utilizzate per determinare le entrate e le uscite. Ogni settimana analizzerò i fondamentali, il sentimento di mercato e le posizioni tecniche per determinare quali coppie di valute è più probabile che produrranno le più semplici e profittevoli opportunità di trading la prossima settimana. In alcuni casi si tratterà di investire seguendo il trend, in altri di fare trading sui livelli di supporto e resistenza nei mercati con intervalli più estesi.

Quadro Generale

La scorsa settimana avevo previsto che il trade migliore sarebbe stato probabilmente andando short sulla coppia GBP/USD. Il trade ha prodotto una piccola perdita dello 0,39%.

Questa settimana sembra più facile fare previsioni sul mercato, poiché diverse coppie di valute stanno iniziando a rompere in linea con un più forte trend rialzista dell’USD.

Per questa ragione suggerisco che il trade migliore della settimana sarà probabilmente andando short su EUR/USD e long su USD/CAD. Anche andare short su GBP/USD e long su USD/CHF sono delle opzioni.

Analisi Fondamentale e Sentimento di Mercato

L’analisi fondamentale risulta d’aiuto in questo momento. I dati economici dagli Stati Uniti risultati migliori delle aspettative hanno dato una spinta al Dollaro nelle ultime settimane, così come il fatto che Hillary Clinton sia passata in testa nei sondaggi d’opinione per le elezioni Presidenziali. Ci si aspetta anche un aumento dei tassi d’interesse a dicembre e almeno un altro nel 2017. Si prevede che nessun’altra banca centrale aumenterà i tassi d’interesse in questo momento.

La Sterlina inglese è scesa profondamente da quando il governo ha annunciato che inizierà i procedimenti per lasciare l’Unione Europea il prossimo anno, con una “hard Brexit” che sembra la via designata, ovvero senza che il Regno Unito continui a far parte del mercato unico.

l’Euro ha appena registrato la chiusura settimanale più bassa contro il Dollaro statunitense da gennaio, dopo che la BCE ha dichiarato che non ci sarà una riduzione del proprio programma di quantitative easing. Questo sta indebolendo molto anche il Franco svizzero, poiché altamente correlato all’Euro.

Il Dollaro canadese sta soffrendo per dati sulle vendite al dettaglio deboli, rilasciati la scorsa settimana.

Analisi Tecnica

USDX

Il Dollaro statunitense si trova in un nuovo trend rialzista, al di sopra del suo storico dei prezzi fra 13 e 26 settimane fa. La candela della scorsa settimana è stata meno long e rialzista, e infatti si tratta di una inside candle. La situazione sembra sempre più positiva, anche se potrebbe entrare in gioco della resistenza al 12200.

USDX

EUR/USD

La scorsa settimana abbiamo visto una candela fortemente ribassista che ha chiuso al suo prezzo più basso, e ne è seguita un’altra questa settimana che ha chiuso al prezzo più basso da gennaio. Alla fine c’è stata una rottura al di sotto del limite dell’intervallo inferiore del lungo periodo e del livello chiave di supporto 1,0961. La formazione suggerisce un ulteriore calo almeno all’1,0771.

EUR/USD

USD/CAD

Il prezzo si è mosso al rialzo per parecchie settimane, fin quando la scorsa settimana abbiamo registrato una chiusura al di sopra dell’intervallo del lungo periodo, formata da una outside candle estremamente positiva che ha chiuso vicino al suo massimo. Si tratta della chiusura più alta da marzo, e tecnicamente sembra che il prezzo continuerà a salire.

USD/CAD

GBP/USD

La scorsa settimana abbiamo visto una seconda inside candle, e questa è stata piuttosto positiva. Questo mostra che ciò che sta accadendo è una contrazione della volatilità a seguito dello shock dei prezzi tre settimane fa, quando il governo britannico ha annunciato il suo piano per intraprendere l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea il prossimo anno. Il prezzo è andato consolidandosi fra i livelli 1,2300 e 1,2100. Potrebbe anche non scendere ancora nell’immediato, ma un’occhiata al grafico di seguito conferma la presenza di un forte trend ribassista nel lungo periodo.

GBP/USD

USD/CHF

Il grafico di seguito mostra che nonostante le ultime candele siano state positive, il limite superiore dell’intervallo stabilito a marzo scorso è di circa 0,9950, e non è ancora stato rotto. La price action del lungo periodo si trova ancora in un intervallo, a suggerire una cauta positività. Tuttavia, sembra che una rottura potrebbe produrre un forte movimento al rialzo.

USD/CHF

Conclusioni

Rialzista sull’USD, ribassista su EUR, CAD e GBP e CHF in misura minore.

Adam è un trader Forex che ha lavorato nei mercati finanziari per oltre 12 anni, inclusi 6 anni con Merrill Lynch. Adam è certificato nella Gestionedi Fondi e nella Gestione di investimenti dal Chartered Institute for Securities & Investment del Regno Unito.

DailyForex Newsletter
0 Commenti

L' iscrizione è necessaria per garantire la sicurezza dei nostri utenti. Entra tramite Facebook per condividere il tuo commento con i tuoi amici, o registrati su DailyForex per inviare commenti in modo rapido e sicuro ogni volta che avete qualcosa da dire.

Accedi | Crea adesso un account DailyForex.com