Bitcoin e Guerra delle Valute: Bitcoin più Sicuri della Moneta FIAT?

Team IT.DailyForex.com

BitcoinDopo aver scoperto che gli Stati Uniti avevano un programma di sorveglianza (il “PRISM”), che le banche centrali manipolano le valute (“guerra delle valute”), e che i regolatori promulgano leggi casuali (il che non si esclude vicendevolmente), il Trading Forex è entrato in un Nuovo Mondo. La sempre maggiore politicizzazione dei mercati finanziari ha esposto i trader Forex  al rischio di cambiamenti di mercato dovuti a fattori geopolitici più che a rischi finanziari. Come sappiamo i mercati soggetti a rischi più politici che economici, sono imprevedibili e volatili a breve termine; se a questo aggiungiamo il fatto che più valute siano collegate, è quasi impossibile gestire i rischi. Tutto ciò può portare i trader Forex a perdere somme ingenti.

Il principale fattore guida per entrare sui mercati della moneta FIAT (moneta legale), è l’infinita battaglia che le economie sviluppate combattono contro quelle in via di sviluppo per superarsi nelle esportazioni. In questa guerra delle valute, alcuni dei contendenti cercano di arrivare ad un vantaggio competitivo sugli altri, accedendo ad informazioni riservate tramite programmi di cyber spionaggio di stato. Il perenne utilizzo di informazioni ottenute illegalmente da programmi di sorveglianza finanziati dallo stato, che verrebbero probabilmente utilizzate per intervenire sui mercati valutari, minerebbe ulteriormente il funzionamento dei mercati di moneta legale e la fiducia che i trader ripongono in quest’ultimi.

Bitcoin - USD/JPY

Regolamentazioni create per ragioni politiche, o mancanza di tali regolamentazioni, sono altri elementi di rischio fondamentali per i trader Forex, e la manipolazione del LIBOR (acronimo di London Interbank Offered Rate, tasso di riferimento europeo ) ne è un chiaro esempio. Non solo un mercato dal tasso d’interesse fisso dal valore di 1000 miliardi di dollari è stato manipolato in maniera sostenuta per un certo periodo: sotto il principio della parità dei tassi d’interesse questa rappresenta anche una manipolazione dei mercati di moneta FIAT operata da grandi istituzioni finanziarie, che per questo non hanno ricevuto che una sculacciata (N.B.: sarebbero stati gli speculatori con posizioni scoperte, come i trader Forex, e non le istituzioni finanziarie, a correre il maggior rischio di subire conseguenze negative dalla manipolazione del LIBOR). Il fallimento degli organi regolatori (in particolare quelli di Regno Unito e Stati Uniti), che non sono riusciti a sopraintendere agli abusi del mercato commessi da istituzioni finanziarie di prim’ordine, ha creato un precedente pericoloso per il futuro. È probabile che anche le Banche d’Investimento manipolino i mercati, come prima, ma in maniere diverse.

Mentre le grandi istituzioni finanziarie sono state ampliamente ignorate, come nel caso della HSBC (acronimo di Hongkong & Shanghai Banking Corporation), uno dei più grandi gruppi bancari al mondo e il più grande colpevole di riciclaggio nella storia degli Stati Uniti, il FinCEN (Financial Crimes Enforcement Network) statunitense ha preso di mira il colosso finanziario Liberty Reserve, il cui crimine principale non è stato il riciclaggio di denaro proveniente da un crimine, ma la possibilità che abbia supportato l’utilizzo di Bitcoin. Da notare che la maggior parte degli utenti che utilizzavano Liberty Reserve erano normali clienti, tra cui anche banche. Mentre i regolatori hanno chiuso Liberty Reserve sbandierando ai mezzi d’informazione che l’organizzazione supportava pornografia infantile e riciclaggio prima di qualsiasi processo o altra forma di trafila giudiziaria, HSBC fa ancora trading in libertà, senza che nessuno dei suoi membri sia perseguito.

Chi osserva il mercato avrà inoltre notato un altro regolatore, la Bank of England, scaricare Paul Tucker, che ha fatto quella famosa telefonata a Bob Diamond. Nonostante, nel corso dell’interrogazione parlamentare di Bob Diamond, sia stato riconosciuto che questi abbia sostenuto la manipolazione del LIBOR (al momento ritenuta il maggior crimine finanziario mai commesso), gli è stato comunque permesso di presentare le dimissioni, portando a casa una pensione da 8 milioni di dollari.

Mettendo insieme i pezzi del puzzle otteniamo un’immagine piuttosto negativa del futuro del mondo del trading di moneta legale, in cui l’economia finanziaria svolge un ruolo secondario alle spalle delle manipolazioni dei prezzi condotte dai governi. Nei prossimi anni la situazione potrà solo peggiorare: al momento, infatti, siamo nel mezzo (picco) dell’attuale ciclo del credito, il che significa che i mercati inizieranno a sentire il rischio dato dalla correlazione tra più settori e dalla restrizione del credito (nonostante sia dannatamente ovvio, la Banca dei Regolamenti Internazionali non ha ancora capito come gestire il rischio di restrizioni di credito nel corso di un ciclo del credito: assicurarsi che i Certified Valuation Analyst includano questo ciclo nel calcolo di costi o obiettivi del credito prima di pubblicizzare i loro portafogli). Possiamo dunque aspettarci che in futuro la moneta legale venga manipolata ancora di più, man mano che i combattenti nella guerra delle valute (che dipendono l’uno dall’altro) sperimentano restrizioni del credito.

Bitcoin - Ciclo del Credito

Tutte queste interferenze sulla moneta Fiat rafforzano il bisogno di una valuta che vada al di là del controllo politico esercitato da una singola entità geopolitica, e che assicuri che nessuno stato possa usare il pretesto della sicurezza per interferire. I Bitcoin potrebbero ancora essere manipolati, ad esempio se un governo come quello degli Stati Uniti provasse a minarne la crescita puntando al punto d’entrata nel mercato delle valute legali, ma solo a breve termine, e non in modo permanente.

Bitcoin - MtGox JPY

Man mano che la quotazione Bitcoin aumenta e che la nuova moneta si integra nell’economia normale, possiamo aspettarci che diventi la valuta più politicamente neutrale al mondo. La mancanza di qualsiasi interferenza della politica su Bit coins e altre valute virtuali darà agli utenti vantaggi enormi, al contrario di quanto succedeva per la moneta FIAT. In particolare, la necessità di NON REGOLAMENTARE il mercato sarà una chiave: tutte le regolamentazioni finanziarie sono ridondanti, quasi tutte retroattive, raramente implementate al posto giusto al momento giusto e mai proporzionate. I Bit coin o altre valute del genere, con alcune migliorie, potrebbero sostenere l’autoregolamentazione e la neutralità politica di una valuta guidata dal mercato, in una maniera che non è possibile attuare alla moneta FIAT.

Vuoi fare trading con Bitcoin? Plus500 ha aperto le porte a quei traders che vogliono iniziare ad operare con la moneta virtuale Bitcoin. Leggi qui le nostre opinioni su Plus 500 e scopri se questo broker Forex si addice ai tuoi bisogni.

Team IT.DailyForex.com
Il team DailyForex è composto da esperti analisti e ricercatori provenienti da tutto il mondo, che osservano giornalmente il mercato per offrire prospettive uniche e analisi utili che possono contribuire a migliorare il tuo trading Forex.

Ti è piaciuto quello che hai letto? Facci sapere cosa ne pensi!

exclamation mark

Assicurati che i tuoi commenti siano appropriati e che non promuovano servizi o prodotti, partiti politici, materiale della campagna o proposte di votazione. I commenti che contengono linguaggio abusivo, volgare, offensivo, minaccioso o molesto o attacchi personali di qualsiasi tipo verranno eliminati. Verranno rimossi anche i commenti che includono contenuti inappropriati.

0 Commenti degli utenti

exclamation mark

Assicurati che i tuoi commenti siano appropriati e che non promuovano servizi o prodotti, partiti politici, materiale della campagna o proposte di votazione. I commenti che contengono linguaggio abusivo, volgare, offensivo, minaccioso o molesto o attacchi personali di qualsiasi tipo verranno eliminati. Verranno rimossi anche i commenti che includono contenuti inappropriati.

Maggiori informazioni
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.