Forex Spreads: Cosa sono e come funzionano?

La popolarità del Forex trading è in costante crescita. Nuovi Forex brokers spuntano nel mercato come funghi dopo la pioggia. Molte persone abituate a lavorare dalle 9 alle17, hanno iniziato ad abbandonare il proprio impiego e avviare l’attività’ di operatore Forex. Esistono molte spiegazioni che giustifichino una tale crescita del mercato Forex, tra cui evidentemente le sue dimensioni, la sua semplicità, e il suo potenziale di profitto.

Quando uno pensa al Forex in rapporto ad altri mercati mondiali, come il mercato azionario, alcune differenze di base devono venire in mente. Questi includono una maggiore liquidità, più volatilità, una leva maggiore, e commissioni di negoziazione e costi più bassi. Abbiamo già discusso la liquidità, la volatilità, e leva offerta nel mondo del Forex, ora concentreremo la nostra attenzione un po’di più sui costi e sulle commissioni di negoziazione rispetto ad altri mercati mondiali.

Consideriamo ad esempio il mercato azionario. Quando si scambiano titoli azionari, (molte persone che non riescono nel mercato azionario, si rivolgono poi al Forex), in genere l'operatore si fa carico delle commissione in entrambi i sensi dello scambio. Che cosa significa questo? Quando si trattano titoli azionari, in genere e’ possibile farlo solo in collaborazione con un broker, quest’ultimo vi addebiterà un importo fisso per ogni operazione di scambio, un importo per ogni titolo azionario, o in alternativa, una commissione scaglionata in base al volume del vostro negozio. Tale commissione è applicata sia che si acquisti o che si venda il pacchetto azionario.

Tornando al Forex online Trading, la stragrande maggioranza dei Forex brokers pubblicizzerà a grandi lettere sul proprio sito, che non addebita commissioni. Ad eccezion fatta per alcuni brokers, gli operatori del mercato Forex aprono e chiudono posizioni senza alcuna commissione.

Quindi, il costo del trading è nullo. Questo naturalmente comporta l'ovvia domanda: "Cosa ci guadagnano i Forex brokers?" E 'vero che non ci sono commissioni di negoziazione nel Forex, ma i brokers non operano per voi per pura bontà d’animo. Infatti essi vi addebiteranno ciò che viene comunemente denominato "spread".

Prima di capire che cosa siano e il modo in cui sono calcolati, è importante per capire uno dei principali fondamentali sul modus operandi del mercato Forex – è tutto interamente basato su domanda e offerta, esattamente come qualsiasi altro mercato. Se vi è un aumento della domanda di dollari, quest’ultimo si apprezzerà in rapporto alle altre valute. Questo è il sistema in base al quale vengono calcolati e definiti i cosiddetti ‘spreads’.

Lo Spread è la differenza di prezzo tra quello che un mediatore pagherà per acquistare da voi la valuta e per il prezzo a cui intende venderla. Così, per esempio, se si sta aprendo una posizione in cui la valuta di base è il dollaro, e poiché non vi è carenza di domanda di dollari, lo spread su questa operazione sarà quasi sempre minore di uno spread su una moneta meno comune. Perché?

La causa di ciò è da ricercare nuovamente nella domanda e nell'offerta. Il Broker non avrà alcun problema nel vendere i dollari che hanno appena acquistato, per cui non è necessario addebitarvi uno spread maggiorato. Al contrario, se si considera una posizione in cui la valuta di base è data dal Dong vietnamita, gli spread saranno in genere più elevati.

Un'altra caratteristica di cui i Forex brokers tengono conto nel calcolo degli spreads, è il tipo di conto tramite cui si opera: mini-accounts sono in genere associati con spreads più elevati. Ciò è dovuto al fatto che il broker deve compensare l'importo relativamente contenuto di capitale negoziato con uno spread maggiorato in modo da poter conseguire il loro profitto.

Ora che abbiamo stabilito che, per quanto attraente, il Forex trading, non è completamente gratuito, si capisce anche la differenza tra Forex spreads e le commissioni del mercato azionario. La differenza principale è che nel mercato Forex viene generalmente addebitato uno spread solo ad una parte della transazione, quella che "compra". I brokers generalmente guadagnano i loro utili dagli spreads addebitati quando si acquista una valuta.

E’ essenziale che gli operatori comprendano quanto siano importanti gli spreads nella scelta di un Broker. La differenza che può fare un pip in uno spread del broker, potrebbe fare la differenza tra un forex trader di successo e un completo fallimento.

In sintesi, diamo un'occhiata a un esempio concreto di spread per capire come funziona esattamente. Diciamo che abbiamo un prezzo di offerta pari a 120,00 per USD/CAD (che è il prezzo al quale il forex broker è disposto ad acquistare gli USD) e una domanda120,05 (il prezzo al quale il broker è disposto a vendere gli USD). In questo caso, la diffusione è pari a 0,05, o $0,0005, e questo denaro viene intascato direttamente dal broker.

Non vi è molto di più da dire sugli spreads nel Forex trading, se non che un broker può offrire spreads fissi o variabili – in generale, speriamo che la nostra spiegazione vi abbia aiutato a comprendere meglio come i Forex brokers guadagnino il loro denaro.

Pronti a fare trading con Forex brokers di alto livello? Leggete le nostre opinioni Forex su Oanda e Plus500 per trovare il Forex broker giusto per voi!
0 Commenti

L' iscrizione è necessaria per garantire la sicurezza dei nostri utenti. Entra tramite Facebook per condividere il tuo commento con i tuoi amici, o registrati su DailyForex per inviare commenti in modo rapido e sicuro ogni volta che avete qualcosa da dire.

Accedi | Crea adesso un account DailyForex.com