Fibonacci e Forex: Rapporti e Ritracciamenti

La scorsa settimana, abbiamo studiato la sequenza di Fibonacci e come viene utilizzata per scoprirne le connessioni naturali nei mercati. I principali numeri di Fibonacci scoperti sono stati:

23.6%
38.2%
61.8% (La Sezione Aurea)
78.6% (La radice quadrata della Sezione Aurea)
88.6% (La radice quadrata di 0.786)
161.8% (1 diviso per 0.618)

Prima di continuare, andiamo ad aggiungere altri numeri di Fibonacci che ritroviamo nei mercati:

100%
112.7% (La radice quarta di 161.8%)
127.2% (La radice quadrata 161.8%)
138.2% (Somma di 100% e 38.2%)
200%
261.8% (Somma di 100% e 161.8%)

Ora che abbiamo un elenco più completo dei rapporti di Fibonacci, guardate come si applicano ai mercati.

Fibonacci sui Grafici - Ritracciamenti

Cominciamo con uno dei concetti fondamentali del trading: il "ritracciamento", cioè quando il prezzo procede in una direzione e poi la inverte, prima di riprendere la direzione originaria. Ecco un esempio di ritracciamento della coppia Euro-Dollaro (EUR/USD) su un grafico a 4 ore:

Ritracciamento Fibonacci 1

Ci sono tre parti in rilievo: il movimento iniziale, il ritracciamento in quanto tale, quindi il movimento successivo.

Naturalmente, il ritracciamento può verificarsi anche nella direzione opposta. Ad esempio, nel grafico a 4 ore di EUR/JPY, il movimento iniziale è ribassista e poi il ritracciamento risale:

Ritracciamento Fibonacci 2

Associamo adesso i rapporti di Fibonacci ai mercati, partendo da questi ritracciamenti. Per definizione, un ritracciamento ripercorre una parte del movimento d'apertura. Il livello di ritracciamento del movimento iniziale può essere misurato utilizzando i numeri di Fibonacci.

Così, quando si dice "Si tratta di un ritracciamento di Fibonacci al 78.6%", significa semplicemente che il ritracciamento è del 78.6% del movimento iniziale. Pertanto, se l'originale era 100 pips in una direzione, il ritracciamento sarà 78.6 pips nella direzione opposta. Torniamo agli esempi dei grafici precedenti, partendo dal grafico EUR/USD:

Ritracciamento Fibonacci 3

Il prezzo è salito dal Punto 1 al Punto 2, poi é indietreggiato precisamente del 78.6% fino al Punto 3, prima di ripartire nella direzione iniziale.

Guardiamo adesso il grafico EUR/JPY identico al precedente, che ha mostrato un ritracciamento verso l'alto, questa volta con i livelli di Fibonacci in atto:

Ritracciamento Fibonacci 4

Ormai conoscete il principio: il prezzo è sceso dal Punto 1 al Punto 2, prima di risalire del 78.6% fino al Punto 3, per poi ripartire nella direzione originale.

Diverse Linee di Fibonacci

Possiamo misurare il ritracciamento da diversi punti? Sì. Si può misurare un ritracciamento con differenti livelli di Fibonacci misurati a partire da punti diversi rispetto al movimento d'apertura.

Sul seguente grafico del Dollaro australiano (AUD/USD), il prezzo scende al Punto 1, ritraccia al Punto 2, poi riprende la sua discesa. Ma il Punto 1 ha raggiunto prima altri picchi. Ho citato i due picchi più recenti e chiari, quali il Punto X ed il Punto Y.

Ritracciamento Fibonacci 5

Quando il prezzo è passato dal Punto X al Punto 1, ha ritracciato a 61.8% di questa distanza al Punto 2 prima di continuare la sua caduta. La linea orizzontale rossa mette in evidenza questo.

Ora, se si sceglie di utilizzare il Punto Y come punto di partenza per misurare il ritracciamento, il Punto 2 è stato un ritracciamento al 112.7% della distanza di ritracciamento dal Punto Y al Punto 1 (indicato da una linea orizzontale blu). Così, un ritracciamento può superare la partenza del movimento iniziale, a seconda del punto di partenza delle vostre misure. Ecco perché i livelli di Fibonacci superiori al 100% sono significativi.

L'esempio del Dollaro australiano illustra un altro punto che esamineremo più avanti in questa serie di articoli Forex: diversi livelli di Fibonacci producono dei punti di conferma che ci aiutano a pianificare i nostri ordini.

Studiando diversi grafici, si trovano esempi di piccoli ritracciamenti che raggiungono solo il 23.6%, così come ritracciamenti di grandi dimensioni che arrivano fino all'88.6% del movimento iniziale. Potete vedere ritracciamenti sui grafici più piccoli, vale a dire in barre di 5 minuti, come sui lunghi grafici in barre per diverse settimane. Il principio del ritracciamento di Fibonacci si applica in modo identico. Nel resto di questa serie di articoli, studieremo come questi principi possono essere applicati ai scenari del trading Forex per la determinazione dei punti d'entrata, degli obiettivi e per premunirsi contro i rischi.

In sintesi:

1. I livelli di Fibonacci utilizzati nel Forex trading vanno da 23.6% fino a ben oltre il 100%;
2.
Un ritracciamento può essere misurato in relazione ai numeri di Fibonacci;
3.
Diversi livelli di Fibonacci su un grafico possono confermare le zone chiave del prezzo.

Nota: Molti di voi utilizzano MetaTrader per i vostri grafici. Sulla MetaTrader 4, il pulsante seguente è lo strumento di ritracciamento di Fibonacci:

Ritracciamento Fibonacci MT4


Fare clic su di esso e trascinarlo sul vostro grafico dal punto iniziale scelto, fino al punto d'arrivo selezionato. Il punto di partenza è il livello 100% e il punto d'arrivo il livello 0%. Fare doppio clic sulle linee di Fibonacci che appaiono, e si possono spostare le estremità per mezzo di piccoli quadrati per regolare i vostri punti di partenza e d'arrivo con precisione. Tasto destro del mouse e andate su "Fib Properties" nel menu a comparsa per aggiungere dei livelli, cambiare colori, ecc. Assicurarsi di posizionare il 100% e lo 0% nella giusta direzione usando il buon senso: pensate a cosa misurate; se misurate un ritracciamento, bisogna guardare allo 0% come l'inizio del ritracciamento.

Cerchi un nuovo Forex broker? Per una piacevole esperienza di trading, consulta la nostra eToro review, eToro può essere il webtrader che fa per te, o se vuoi un Forex broker con utili strumenti di cambio valuta, prova Oanda ed il suo convertitore Oanda. Aiutaci a trovare il broker che offra i servizi di cui hai bisogno per viaggiare sicuro nel Forex trading!

Huzefa Hamid è un trader a tempo pieno e co-fondatore di The Forex Room, un servizio che chiama live trades per catturare dozzine di pips al giorno. Huzefa utilizza esclusivamente l’analisi tecnica per le sue operazioni, segnando nei suo grafici le linee di supporto, resistenza e tendenza.