Quanto Sono Rischiose le Criptovalute?

Di: DailyForex.com

In una parola, sono ESTREMAMENTE rischiose.

Nessuno sa davvero come si svilupperà questa nuova applicazione. La criptovaluta potrebbe essere il futuro del denaro, destinato a sostituire le valute legali in modo parziale o totale, come abbiamo spiegato nella sezione precedente. Qualora accadesse, il valore delle valute legali continuerà a scendere contro le criptovalute più popolari, che diventeranno investimenti eccellenti. D’altro canto, i forti governi nazionali accetteranno la perdita totale di controllo sulla liquidità monetaria, o si muoveranno per limitare se non addirittura proibire le operazioni in criptovalute come mezzo di scambio? Se succedesse, le criptovalute potrebbero finire per essere una semplice moda passeggera, e i nuovi massimi di prezzo del 2017 potrebbero essere una “bolla” che sta per esplodere. Quanto Sono Rischiose le Criptovalute
C’è anche la questione di quali criptovalute prevarranno nel lungo periodo. Oggi il Bitcoin ha una chiara posizione dominante, ma potrebbe non essere così fra un anno. Per fare un paragone, guardiamo ai primi anni di internet. Molti anni fa il motore di ricerca più diffuso era ask.com, prima che arrivasse Google e prendesse completamente il sopravvento! Se aveste speculato sul fatto che ask.com sarebbe stato il futuro di internet, avreste avuto ragione in un primo momento, ma avreste commesso un terribile sbaglio nel lungo periodo.

È anche possibile che una criptovaluta possa sviluppare problemi tecnologici che non erano stati previsti, e che possono influenzare positivamente o negativamente la sua reputazione e il suo valore. Per esempio, il “The DAO”, un fondo decentralizzato di venture capital legato ad Ethereum, ha subìto un attacco informatico il 21 giugno 2016 che ha fatto scendere il suo valore di oltre il 60% in un solo giorno. Qualche giorno dopo c’è stato un “flash crash” in borsa che ha fatto crollare il prezzo da 300$ a 0,10$ (sì, dieci centesimi!) nel giro di pochi secondi, sebbene il prezzo si sia poi rapidamente ripreso. Va da sé che, vista la possibilità di fluttuazioni di prezzo del genere, gli investitori con una scarsa propensione al rischio dovrebbero ponderare con attenzione se l’innata volatilità delle criptovalute si adatta al loro stile di trading.

Sia Ethereum che Bitcoin sono anche state soggette ai cosiddetti “hard fork”, ovvero situazioni in cui alcuni dei nodi della catena hanno adottato un cambiamento di software che è stato rifiutato dalla sezione prevalente degli altri nodi, che continuano invece con la versione precedente. Qualora questa situazione non venisse risolta, si avrà una scissione della criptovaluta in sue valute distinte, e questo processo è diventato noto come “forking”. I proprietari di una criptovaluta ricevono un risarcimento quando si verifica un “hard fork”, poiché perdono parte dei loro possedimenti originali, ma ricevono il valore equivalente nella nuova valuta.

Prima di investire o speculare su QUALSIASI criptovaluta, è importante comprendere appieno che il prezzo potrebbe crollare fin quasi a scendere a zero, in ogni momento e nel giro di pochi secondi. Nella sezione precedente abbiamo detto che gli asset con elevata volatilità tendono ad essere soggetti ad improvvise perdite di valore. In poche parole, quello che sale velocemente potrebbe continuare a salire velocemente, ma può anche scendere con la stessa velocità. Il Bitcoin, ad esempio, un anno fa valeva 570$. Da quel momento il suo prezzo è salito di circa il 900%. Potrebbe scendere nuovamente a 570$, o addirittura ad un prezzo per Bitcoin molto più basso, e molto velocemente. Alcuni analisti sostengono che il prezzo del Bitcoin e delle altre valute potrebbe trovarsi in una “bolla”, che potrebbe esplodere all’improvviso e portare gli investitori a perdere quasi tutto il denaro investito.

Parleremo ancora dei possibili metodi che si possono utilizzare per gestire il rischio in caso di cali di prezzo bruschi e improvvisi.  Scaricate la nostra app per Android e iOS per ricevere i prossimi articoli di questa serie direttamente sul vostro smartphone.

Adam è un trader Forex che ha lavorato nei mercati finanziari per oltre 12 anni, inclusi 6 anni con Merrill Lynch. Adam è certificato nella Gestionedi Fondi e nella Gestione di investimenti dal Chartered Institute for Securities & Investment del Regno Unito.