Come costruire un piano di trading vincente

Di: DailyForex.com

Probabilmente lo hai già sentito prima: ogni trader dovrebbe avere un piano di trading vincente, e dovrebbe seguirlo. Lo sto dicendo di nuovo qui, ma ho intenzione di spiegare come realizzare effettivamente il piano e come esattamente seguirlo. Molti trader commettono l'errore di cercare di ottenere qualcosa di scritto sulla carta come guida. Questa è un'intenzione ammirevole, ma il vero motivo per cui un piano di trading vincente (che è sempre un piano di trading scritto) è utile perché è l'atto stesso di fare un piano personalizzato che brucia in un trader la mente del "perché" e non solo il "come". Sapere "perché" stai facendo quello che fai, invece di sapere solo come, è la chiave per evitare errori di trading comuni.

Alcune persone pensano che siano solo i day trader che hanno bisogno di piani di trading scritti. In realtà, ogni stile di trader ha bisogno di esso.

È molto importante sottolineare che molti trader arrivano ad un punto in cui la loro analisi è piuttosto buona: abbastanza da sapere che cosa dovrebbero negoziare e in quale direzione. Il problema è che, anche se questo dovrebbe essere sufficiente, non è sufficiente per guadagnare soldi, almeno non per la maggior parte delle persone, perché sono privati dell'esecuzione. È nel superare l'ultimo ostacolo all'esecuzione delle entrate e uscite  di negoziazioni che un piano di trading scritto è davvero di grande aiuto.

Rispondere alle domande iniziali

1. Qual è il "vantaggio" che cercheresti di utilizzare per guadagnare? Credi che la direzione del mercato Forex possa essere prevista? Se é cosi, come? Userai le strategie trend  following, mean reversion o qualche combinazione dei due? Userai le analisi fondamentali e i sentimenti di mercati o solo i numeri puri?

2. Quanti soldi puoi desiderare e permetterti di rischiare per fare trading sul Forex nel tuo piano di trading?

3. Qual è il miglior broker Forex per le dimensione del tuo conto, paese di residenza / cittadinanza e stile di trading?

4. Qual è la tua strategia di gestione del rischio? Su cosa baserà il tuo stop loss?

5. Effettua una sorta di test retrospettivo che copre molti anni e calcola il caso migliore, il caso peggiore e gli scenari dei casi medi per il tuo conto di trading. Puoi gestire il caso peggiore?

Ridimensiona il tuo rischio per trade basato su un caso peggiore rispetto a quello peggiore da questi risultati

6. Quali coppie di valute hai intenzione di scambiare? Quanti scambi avrai aperto al massimo una volta?

7. Quanta discrezione hai intenzione di permetterti di scegliere coppie di valute, aprire scambi ed uscire da scambi? Questo è molto importante. Quanto si baserà su regole rigide e veloci?

8. Gestirai scambi aperti? Se é cosi, come?

9. Quanto tempo dedicherai al trading? Sarai un day trader, swing trader, position trader o una combinazione di questi?

Una volta che hai riflettuto e risposto a queste domande - e dovresti dare loro un considerevole pensiero e lavoro - dovresti essere in grado di iniziare a scrivere il tuo piano di trading vincente, che deve essere completamente completo ed avere una risposta buona, ben ragionata per ogni domanda possibile.

Scrivere il tuo piano di trading

Il tuo piano di trading deve coprire tutto ed essere in forma scritta. Un piano di trading vincente deve contenere quanto segue:

1. Come decidere quali coppie scambiare.

2. Le posizioni di rischio massimo che puoi avere all'apertura in qualsiasi momento.

3. Qualsiasi limite di perdita giornaliero, settimanale o mensile che hai deciso di applicare (ad esempio, una volta che lo 0,50% del patrimonio netto è stato perso in un giorno di negoziazione, interrompi il trading per il resto del giorno).

4. Strategia di ingresso del trade, comprese le dimensioni della posizione e lo stop loss.

5. Se gestirai le negoziazioni aperte attivamente o meno.

6. Strategia di uscita dal trade.

7. Dove intendi usare la tua discrezione, quali saranno i prezzi che ti faranno fare cosa - ad esempio se il prezzo scambierà oltre 1,1000 per un'ora, prenderà in considerazione l'uscita dalla metà della dimensione della posizione, ma se così non fosse, manterrai il trade aperto come di consueto.

8. Con quale frequenza rivedrai il tuo trading e rivedrai il tuo piano di trading (questo è molto importante). Nessun piano dovrebbe essere statico.

Rivedi il tuo piano di trading

Alla fine di ogni sessione di trading se sei un day trader, o comunque alla fine di ogni settimana, dovresti prendere appunti, concentrandoti su quanto sei stato in grado di aderire al piano e se il "piano di trading vincente" ha coperto tutto ciò che è successo. Ci sono stati momenti in cui non eri sicuro di cosa fare, come in realtà confuso e non solo indeciso? Se è così, allora il tuo piano di trading deve essere cambiato per consentire queste eventualità. Inoltre, potresti scoprire che in teoria alcune parti del tuo piano suonavano OK, ma in cui era troppo difficile o emotivamente doloroso implementarle in tempo reale con denaro reale. Pensa bene se esiste un modo più semplice per fare le cose. Le perdite sono inevitabili nel trading Forex, ma possono essere gestite in una certa misura.

In secondo luogo, dovresti tenere d'occhio i tuoi profitti o perdite. Sono molto peggio o meglio di quanto suggerito dai test retrospettivi? Se è così, perché? Lavora per risolvere il problema. Un piano di trading vincente è quello che vince a lungo termine, dopo tutto.

È vitale che gli operatori lavorino costantemente alla revisione e al miglioramento del loro trading. È un'abitudine cruciale di tutti i trader di forex di successo.

Adam è un trader Forex che ha lavorato nei mercati finanziari per oltre 12 anni, inclusi 6 anni con Merrill Lynch. Adam è certificato nella Gestionedi Fondi e nella Gestione di investimenti dal Chartered Institute for Securities & Investment del Regno Unito.