Cosa sono gli indicatori nell'analisi tecnica?

Christopher Lewis

Gli indicatori sono uno strumento che gli analisti tecnici, i trader e gli statistici utilizzano nei mercati finanziari per adottare un approccio statistico anziché un approccio soggettivo al trading. Si riferiranno a cose come flusso di denaro, volatilità, quantità di moto e tendenze per avere più informazioni sul potenziale movimento dei prezzi. Ci sono letteralmente centinaia se non migliaia di indicatori disponibili, quindi è ovvio che ci sono molti dibattiti su quali siano i migliori.

Indicatori principali

Gli indicatori principali sono uno dei due principali tipi di indicatori disponibili per i trader. Tendono a precedere qualsiasi movimento di prezzo e predire il futuro. Tendono ad essere utilizzati per il trading di una gamma limitata, in quanto possono dare una "dritta" su un potenziale breakout di consolidamento, che ovviamente è una informazione molto forte da avere.

Alcuni degli indicatori più diffusi includono l'oscillatore stocastico e l'indicatore di forza relativa (RSI). Il rovescio della medaglia degli indicatori guida può "saltare alle conclusioni", e occasionalmente dare dei falsi segnali. È per questo motivo che la maggior parte delle persone usa più del semplice indicatore principale e lo userà come indicatore secondario oltre la semplice price action. Come con la maggior parte degli indicatori, c'è una formula matematica complicata che mostra lo slancio e dove il mercato è pronto per andare.

Indicatori di ritardo

Al contrario, gli indicatori ritardati tendono a seguire i movimenti dei prezzi. Sono più utili durante una tendenza ben definita, in quanto tendono a presentare segnali molto più tardi rispetto agli indicatori principali. Questo purtroppo ha l'effetto collaterale di essere meno redditizi, anche se più affidabili. Gli indicatori di ritardo sono stati popolari per anni e sono ancora uno degli indicatori basilari che gli operatori utilizzano.

Un paio di indicatori ritardati includono le Bande di Bollinger e le medie mobili. Ad esempio, una media mobile è un calcolo del prezzo medio delle ultime candele "N", che per la sua stessa definizione ritarderà il prezzo corrente. Tuttavia, in una tendenza, possono essere informazioni utili poiché mostrano che il prezzo medio sta salendo o scendendo. Ancora una volta, come accennato in precedenza, questi indicatori fanno generalmente parte di un sistema commerciale più ampio.

Gli indicatori sono costruiti in diversi modi:

Oscillatori

Gli oscillatori sono di gran lunga gli indicatori tecnici più comuni, essendo generalmente legati all'interno di un certo tipo di intervallo. Molto spesso, esiste una gamma completa tra due valori che rappresentano sia condizioni di ipercomprato che ipervenduto. Tipicamente, c'è qualche tipo di linea o indicatore che permette di sapere quando il mercato può essere un po' troppo lontano in un settore o in un altro. Un paio di esempi potrebbero includere l'oscillatore stocastico, la Media Mobile Convergente Divergente (MACD) e Commodity Channel Index (CCI). Mentre possono misurare le condizioni di ipercomprato e ipervenduto con diverse formule, alla fine funzionano allo stesso modo.

Non-delimitato

L'indicatore senza limiti è molto meno comune, ma sarà comunque abbastanza spesso usato per formare segnali in un sistema di trading per mostrare forza o debolezza in una tendenza. A differenza degli oscillatori, in genere non hanno un intervallo impostato. Ad esempio, l'indicatore di accumulo / linea di distribuzione che misura il flusso di denaro in un titolo è un esempio di indicatore non limitato. Tuttavia, nel mondo Forex lo troverete quasi impossibile da misurare, anche se alcune varianti di volume saranno offerte dai broker Forex, utilizzando le informazioni dai propri server proprietari che rappresentano solo una frazione del mercato.

L'uso di indicatori

Mentre ci sono alcuni sistemi di trading che usano solo gli indicatori, questi tendono ad essere meno comunemente utilizzati in questi giorni. Uno dei sistemi di indicatori più comuni è il sistema di crossover medio mobile. Questo è semplicemente il tracciamento di almeno due medie mobili su un grafico, che se si ricorderà, sono semplicemente una media matematica di una certa quantità di prezzi per un certo periodo di tempo, con una delle medie mobili più lenta, e l'altro è il più lungo. La media mobile più veloce è quella con meno candele incorporate, poiché cambierà la sua direzione molto più rapidamente. Quella più lunga rappresenta un ambiente più stabile, poiché richiede molte più informazioni per spostare la linea.

crossover medio mobile

Se la media mobile più veloce supera la media mobile più lenta, ciò può significare che forse il momentum si sta spostando verso l'alto, segnalando un'opportunità di acquisto. Altrimenti, se la media mobile scende al di sotto della media mobile a lungo termine, solitamente si tratta di un segnale di vendita. Con il sistema di crossover medio mobile, sei costantemente sul mercato, compra e vendi mentre queste linee si incrociano. Il problema più grande ovviamente è che hai bisogno di una forte tendenza al profitto. In un mercato laterale, potresti essere schiacciato.

Come regola generale, è meglio combinare il supporto e la resistenza con questi indicatori in quanto ti dà diversi tipi di conferma per il tuo trading. Un tipico esempio potrebbe essere la ricerca di supporto, una formazione di stick di candela particolarmente favorevole e quindi un segnale di acquisto formato sull'oscillatore stocastico. Il sistema tipico avrà alcuni passaggi da percorrere per mettere i soldi al lavoro. Oltre a ciò, inizi a guardare la gestione del denaro e poi prima di sapere che hai un intero sistema messo insieme. Dovresti pensare agli indicatori come a uno strumento, non al "Santo Graal" che molti trader cercano sempre. Mentre aumentano le probabilità di successo, nulla è perfetto, e dovresti imparare come funzionano e quando funzionano se hai intenzione di scambiare account live con loro.

Poiché ci sono letteralmente centinaia di indicatori da usare, diventa una preferenza personale su quale sia più sensato per te. Per quello che vale, sembra che più a lungo faccio trading, meno utilizzo indicatori nel mio processo decisionale. Quando lo faccio, sono normalmente ragioni secondarie e terziarie.

Christopher Lewis
Christopher Lewis è un trader Forex da diversi anni. Scrive sul Forex per molte pubblicazioni online, incluso il suo sito, giustamente chiamato The Trader Guy.

Ti è piaciuto quello che hai letto? Facci sapere cosa ne pensi!

exclamation mark

Assicurati che i tuoi commenti siano appropriati e che non promuovano servizi o prodotti, partiti politici, materiale della campagna o proposte di votazione. I commenti che contengono linguaggio abusivo, volgare, offensivo, minaccioso o molesto o attacchi personali di qualsiasi tipo verranno eliminati. Verranno rimossi anche i commenti che includono contenuti inappropriati.

0 Commenti degli utenti

exclamation mark

Assicurati che i tuoi commenti siano appropriati e che non promuovano servizi o prodotti, partiti politici, materiale della campagna o proposte di votazione. I commenti che contengono linguaggio abusivo, volgare, offensivo, minaccioso o molesto o attacchi personali di qualsiasi tipo verranno eliminati. Verranno rimossi anche i commenti che includono contenuti inappropriati.

Maggiori informazioni
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.