3 Motivi per Essere Rialzisti sui Titoli Energetici

Sari Holtz

Il cambiamento climatico sta provocando incendi devastanti. Le emissioni di gas serra, ai minimi durante i lockdown COVID-19, stanno tornando ai livelli precedenti e, non sorprende, l'America emette più gas serra di qualsiasi altro paese al mondo. Ma c'è un nuovo sceriffo in città e il presidente eletto Joe Biden ha un compito enorme davanti a sé se vuole ridurre il cambiamento climatico come aveva promesso. Tuttavia, anche se Biden potrà mantenere le sue promesse (e ci sono molte cose che potrà fare anche senza il sostegno del Congresso), ci vorrà del tempo. Per questo motivo, e per altri delineati in questo articolo, sono estremamente ottimista sui titoli energetici.

Azioni di Energia Allora e Adesso 

Le azioni energetiche vengono scambiate a prezzi estremamente bassi ora, con prezzi spinti al ribasso dal calo dei viaggi grazie al COVID-19. Il continuo sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili ha ridotto anche la domanda di petrolio. I fatti parlano da soli; Saudi Aramco, che ha debuttato in un'IPO sul Saudi Tadawul nel dicembre 2019 nella più grande IPO mai registrata, ha visto i suoi profitti netti crollare del 45% nel terzo trimestre del 2020. I profitti dell'azienda si sono attestati a 44,21 miliardi di riyal (11,8 miliardi di dollari) lo scorso trimestre, quasi metà del suo profitto di 79,84 miliardi di riyal nel terzo trimestre del 2019.

Exxon Mobil (XOM), membro da 92 anni del Dow Jones Industrial Average, è stato chiuso ad agosto e sostituito da Salesforce (CRM). Exxon è stata considerata una delle aziende di maggior valore negli Stati Uniti per gran parte dei primi anni 2000, raggiungendo un valore di mercato di poco più di 400 miliardi di dollari nel 2011. Exxon è rimasta la società di maggior valore negli Stati Uniti fino a quando (AAPL) non le ha superate nel 2012. Ma come sono caduti i potenti - mentre il valore di Apple ha superato i 2 trilioni di dollari nell'agosto 2020, il valore di Exxon è sceso a meno di 175 miliardi di dollari nello stesso mese.

trading xom

Chevron (CVX), un altro titano dell'energia che mantiene una presenza in oltre 180 paesi, è stata ugualmente afflitta dall'aumento delle energie alternative e dalla diminuzione della domanda di carburante. Eppure, tutte e tre queste società rimangono impegnate a pagare dividendi elevati, il che le rende attraenti per gli investitori.

Ma c'è di più.

L'energia verde è davvero verde? 

Ci sono centinaia (se non migliaia) di studi che indicano che i veicoli elettrici (EV) producono meno emissioni di quelli alimentati a carburante (noti anche come veicoli con motore a combustione interna - noti anche come ICEV). Alcuni studi indicano che i veicoli elettrici prodotti in Cina e guidati nell'UE emettono il 22% in meno di CO2 rispetto ai veicoli diesel e il 28% in meno rispetto ai veicoli a gas. Altri studi, come questo delle università di Cambridge ed Exeter e Nijmegen nei Paesi Bassi, mostrano che le emissioni a vita dei veicoli elettrici possono essere fino al 70% inferiori rispetto alle emissioni delle auto a benzina. Lo stesso studio prevede che entro il 2050 una macchina su due per le strade del mondo potrebbe essere elettrica. Questo di certo non costituisce un valido motivo per essere rialzisti sui titoli energetici.

Tuttavia, uno sguardo più approfondito nel mondo dell'energia verde dipinge un quadro radicalmente diverso. Per cominciare, per estrarre metalli a sufficienza per creare le batterie per tutti questi veicoli elettrici, avremmo bisogno di estrarre metalli e minerali in proporzione significativamente maggiore di quella che viene attualmente estratta. L'indio, ad esempio, è un minerale utilizzato per prevenire la corrosione delle batterie e migliorare la loro densità energetica, dovrà essere estratto, secondo alcune stime, fino al 920 per cento in più rispetto ai suoi attuali livelli di estrazione. Questo compito può essere difficile a causa dell'ampia diffusione del minerale nella crosta terrestre, che crea un potenziale limitato per una facile estrazione. Secondo Earth Magazine, gli Stati Uniti attualmente importano il 100 percento del loro indio, che richiede il trasporto, il che aumenterà senza dubbio le emissioni del ciclo di vita delle batterie delle auto. Tuttavia, l'indio impedisce alle batterie di rilasciare tossine nell'ambiente e sono un componente critico della creazione della batteria.

L'argento e il litio sono tra le altre risorse che dovranno essere estratte in quantità maggiori per supportare la creazione di batterie per auto.

Ma l'aumento dell'estrazione di metalli e minerali non è solo un problema per le batterie delle auto elettriche. È rilevante per altre forme di energia rinnovabile, come la creazione di turbine eoliche e pannelli solari. Peggio ancora, uno studio del 2016 del MIT e dell'Argonne National Lab dell'Università di Chicago ha rilevato che esistono potenziali problemi nell'utilizzo di batterie per lo stoccaggio su scala di rete e che gli impianti di energia rinnovabile non soddisfano le esigenze di spostamento così come il ciclo combinato del gas naturale impianti energetici. Aggiungi l'inefficienza all'elevata probabilità di inquinamento e distruzione dell'habitat naturale che proviene dalle piante di litio, e improvvisamente l'energia verde non è così verde come sembra. Ciò non tiene nemmeno conto delle pale delle turbine eoliche che non possono essere riciclate e finiscono per finire in discarica quando la loro durata scade tra 20 e 25 anni.

È interessante notare che, a differenza dei veicoli elettrici che stanno guadagnando popolarità, i pannelli solari sui tetti non sono decollati con la stessa popolarità. Secondo un rapporto dell'ottobre 2020 degli analisti della CNBC, solo il 3% degli 84 milioni di speranze ammissibili negli Stati Uniti ha pannelli solari sul tetto. Si potrebbe obiettare che questo significa che l'industria ha molto spazio per crescere. Ma io sostengo che sia un segno che il calore e l'elettricità tradizionali non stanno andando da nessuna parte così rapidamente. A ciò si aggiunge il fatto che i pannelli solari sono attualmente sovvenzionati dal governo degli Stati Uniti. Ma se questi sussidi dovessero scadere, cosa che potrebbe succedere, è probabile che l'energia solare sia più costosa del tradizionale riscaldamento a petrolio e dell'elettricità standard.

Come possono le azioni energetiche confrontare gli investimenti ESG?

L'investimento ESG (Environmental, Social, Governance) è un concetto recente, sinonimo di sostenibilità, che si applica agli investimenti in società che dispongono di solide politiche ambientali, sociali e di governo aziendale. È probabile che le società ESG più quotate siano società tecnologiche che lavorano per ridurre la loro impronta di carbonio o quelle che hanno un consiglio di amministrazione o un team esecutivo culturalmente diverso (e di genere diverso). È interessante notare che, quando si ricercano le migliori opportunità di investimento ESG, è probabile che non si trovino titoli di energia rinnovabile (sebbene Tesla faccia è spesso in lista).

La teoria principale alla base degli investimenti ESG è che se le aziende mirano a fare del bene, in virtù, avranno un buon rendimento. Sfortunatamente, non è sempre così. Molti analisti ritengono che il recente successo dei fondi ESG sia dovuto al fatto che sono fortemente ponderati nella grande tecnologia, che ha avuto una forte corsa, soprattutto dopo la diffusione del coronavirus. La buona notizia è che è possibile investire sia in fondi ESG (o singole azioni) che in titoli energetici. Non si escludono a vicenda. È anche importante considerare che con la crescita della popolarità delle virtù sociali e della consapevolezza ambientale, è probabile che i titoli ESG acquisiscano popolarità, rendendoli una buona parte di una strategia di trading a lungo termine. Ma è probabile che le azioni energetiche forniscano buoni profitti a breve termine.

Ecco perché:

1 - La domanda non può che salire.

L'attuale clima COVID-19 ha decimato molte industrie, comprese le industrie dei viaggi e dell'energia. Ma questo non durerà per sempre. Alla fine, i cieli si riapriranno, i confini si riapriranno e le persone non solo riprenderanno a viaggiare, ma rischiano di sciamare i cieli (e le strade e gli oceani) a frotte. Ciò, senza dubbio, aumenterà la domanda di carburante, che dovrebbe aumentare i prezzi. Il Fondo monetario internazionale (FMI) non prevede presto una drammatica ripresa dei prezzi del petrolio, ma prevede un intervallo tra 40 $ e 50 $ al barile nel 2021, che potrebbe essere fino al 10-20% superiore ai prezzi attuali. E, se l'Arabia Saudita riuscirà, i prezzi potrebbero tornare a 60 $ al barile o più ad un certo punto nei prossimi anni.

Potrebbe non accadere domani, ma come investitore a lungo termine, posso solo aspettarmi che a un certo punto i prezzi del petrolio e delle azioni energetiche aumenteranno. Con gli attuali alti dividendi, le azioni petrolifere sembrano un rischio mitigato, poiché il rendimento dovrebbe rimanere stabile (scegli attentamente qui, alcune società stanno pianificando di tagliare i dividendi).

2 - Le azioni energetiche sono attualmente a buon mercato.

I grandi titoli tecnologici vengono scambiati vicino ai massimi storici, lasciando agli investitori con un capitale minimo poche opportunità di entrare nel mercato in modo significativo. Se sei un acquirente di rischi e / o hai un pò più di nessuna propensione al rischio, i titoli energetici possono fornire un'ottima alternativa alla grande tecnologia, che molti analisti sostengono sia scambiata in una bolla. Ad esempio, attualmente puoi ottenere circa 100 azioni di XOM per  3200 $, o una quota di Amazon per circa 3311 $ ... e AMZN non paga nemmeno i dividendi. I grandi titoli tecnologici come Amazon, Microsoft e Zoom sono aumentati di molti punti percentuali rispetto ai minimi del 2020, ma non posso fare a meno di chiedermi se hanno più spazio per correre o se la grande bolla tecnologica alla fine scoppierà. I titoli energetici non sono certo privi di rischi, ma mi piace pensare che a questi prezzi bassi ci sia un ottimo potenziale di crescita per non parlare dei dividendi.

Attenzione all'acquirente: le azioni di energia potrebbero scendere ancora di più nel breve termine, ma ciò aumenta solo il potenziale di crescita in futuro.

3 - L'energia verde non sta prendendo il sopravvento così rapidamente.

Anche se vorrei poter dire che oggi ridurremo le emissioni di carbonio e ripuliremo il nostro ambiente, non credo che sia del tutto probabile. Nella maggior parte dei paesi, il costo di un'auto completamente elettrica o ibrida è notevolmente superiore a quello di un ICEV standard. Anche se si potrebbe sostenere che il costo del carburante uniforma i prezzi quando si tratta di auto, la triste verità è che nella recessione odierna, i consumatori non saranno necessariamente disposti o in grado di sborsare per un'auto con un prezzo più alto dell'adesivo. . Idem sul mercato delle auto usate: gli acquirenti di auto in cerca di un affare hanno maggiori probabilità di trovare un affare sugli ICEV che sui veicoli elettrici.

Quando si tratta di energia solare, ci sono ancora molti, molti ostacoli che le aziende devono affrontare prima che i pannelli solari diventino più tradizionali. C'è una ragione per cui solo il 3% delle case statunitensi utilizza oggi i pannelli solari, anche se i pannelli solari sono stati creati per la prima volta circa 120 anni fa. Lo stesso per le turbine eoliche; la prima turbina eolica è stata creata negli Stati Uniti nel 1888 (sebbene il vento sia stato utilizzato per alimentare barche e pompe dell'acqua per oltre 5000 anni), ma non hanno ancora guadagnato una popolarità diffusa e potrebbero volerci decenni in più per avere davvero un impatto.

Tutto sommato, se stai cercando delle buone opportunità e hai un pò di tempo per aspettare, le azioni di energia potrebbero fornire solo le occasioni che stai cercando.

Sari Holtz

Sari Holtz ha iniziato a lavorare presso DailyForex nel 2011, quando è stata assunta per fornire analisi delle notizie quotidiane e gestire i contenuti quotidiani. Da allora, ha continuato a fornire notizie periodiche incentrate sul modo in cui gli eventi politici incidono sull'economia globale. Lavora anche direttamente con dozzine di broker Forex in tutto il mondo per garantire che trasmettano i loro messaggi e che i trader possano trovare il miglior broker per le loro esigenze individuali.

Ti è piaciuto quello che hai letto? Facci sapere cosa ne pensi!

exclamation mark

Assicurati che i tuoi commenti siano appropriati e che non promuovano servizi o prodotti, partiti politici, materiale della campagna o proposte di votazione. I commenti che contengono linguaggio abusivo, volgare, offensivo, minaccioso o molesto o attacchi personali di qualsiasi tipo verranno eliminati. Verranno rimossi anche i commenti che includono contenuti inappropriati.

0 Commenti degli utenti

exclamation mark

Assicurati che i tuoi commenti siano appropriati e che non promuovano servizi o prodotti, partiti politici, materiale della campagna o proposte di votazione. I commenti che contengono linguaggio abusivo, volgare, offensivo, minaccioso o molesto o attacchi personali di qualsiasi tipo verranno eliminati. Verranno rimossi anche i commenti che includono contenuti inappropriati.

Maggiori informazioni
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.