I Migliori Broker Bitcoin per il 2021

Divulgazione dell'inserzionista
DailyForex.com aderisce a rigide linee guida per preservare l'integrità editoriale per aiutarti a prendere decisioni con fiducia. Alcune delle recensioni e dei contenuti che presentiamo in questo sito sono supportati da collaborazioni affiliate da cui questo sito Web potrebbe ricevere denaro. Ciò può influire su come, dove e su quali società/servizi che esaminiamo e scriviamo. Il nostro team di esperti lavora per rivalutare continuamente le recensioni e le informazioni che forniamo su tutti i migliori broker Forex / CFD qui presenti. La nostra ricerca si concentra fortemente sulla custodia dei depositi da parte del broker e sull'ampiezza della sua offerta ai clienti. La sicurezza viene valutata in base alla qualità e alla lunghezza dei precedenti del broker, oltre all'ambito della posizione normativa. I principali fattori nel determinare la qualità dell'offerta di un broker includono il costo del trading, la gamma di strumenti disponibili per il trading e la facilità d'uso generale per quanto riguarda l'esecuzione e le informazioni di mercato.

Investitori e trader di successo dovrebbero considerare di aggiungere il Bitcoin e altre risorse digitali a un portafoglio completo e diversificato. Continua a leggere per scoprire le scelte di DailyForex in merito ai migliori broker Bitcoin in modo da poter scegliere quello giusto per te.

La Lista dei Migliori Broker Bitcoin per il 2021

1
eToro
Le valutazioni presenti su DailyForex.com vengono redatte dopo ore di ricerca da parte del nostro team editoriale ed esaminano oltre 10 fattori tra cui le commissioni del conto, le opzioni di deposito e prelievo, la regolamentazione, gli asset negoziabili e altro ancora.
Miglior broker per social trading e trader di criptovalute
2
Markets.com
Le valutazioni presenti su DailyForex.com vengono redatte dopo ore di ricerca da parte del nostro team editoriale ed esaminano oltre 10 fattori tra cui le commissioni del conto, le opzioni di deposito e prelievo, la regolamentazione, gli asset negoziabili e altro ancora.
Eccellenti offerte educative
3
AvaTrade
Le valutazioni presenti su DailyForex.com vengono redatte dopo ore di ricerca da parte del nostro team editoriale ed esaminano oltre 10 fattori tra cui le commissioni del conto, le opzioni di deposito e prelievo, la regolamentazione, gli asset negoziabili e altro ancora.
Altamente regolamentato, scelta di spread fissi o fluttuanti
Il 72% dei trader CFD perde
4
Plus500
Le valutazioni presenti su DailyForex.com vengono redatte dopo ore di ricerca da parte del nostro team editoriale ed esaminano oltre 10 fattori tra cui le commissioni del conto, le opzioni di deposito e prelievo, la regolamentazione, gli asset negoziabili e altro ancora.
Vasta gamma di CFD + Stop loss
Inizia
Il 72% dei trader CFD perde
5
FXTM
Le valutazioni presenti su DailyForex.com vengono redatte dopo ore di ricerca da parte del nostro team editoriale ed esaminano oltre 10 fattori tra cui le commissioni del conto, le opzioni di deposito e prelievo, la regolamentazione, gli asset negoziabili e altro ancora.
Il migliore in generale: leva finanziaria elevata + esecuzione rapida

I Bitcoin vengono negoziati soprattutto attraverso Bitcoin broker e Forex broker affidabili che oltre ad altri asset offrono anche il trading di bitcoin. Vi consigliamo di leggere le nostre recensioni prima di scegliere quale broker utilizzare per le vostre negoziazioni in Bitcoin.

eToro

5.0/5 in questa categoria
In sintesi
Miglior broker per social trading e trader di criptovalute

 eToro è stato fondato nel 2007 agli albori dell’era del Forex al dettaglio online. Questo broker occupa uno spazio unico in quanto re di social e copy trading. eToro ha una lunga esperienza e una reputazione unica da proteggere, sebbene questa immagine sia più focalizzata sul suo modello di copy trading che su qualsiasi altra caratteristica individuale, tranne forse il suo rapporto speciale con le criptovalute. eToro è regolamentato a Cipro, nel Regno Unito, in Australia e negli Stati Uniti, sebbene la sua offerta negli Stati Uniti sia nettamente differenziata dalla sua offerta nel resto del mondo.

Funzionalità Esclusive

Dominio del Broker

Cipro

Regolamentazione

CySEC, FCA, ASIC

Anno di Costituzione

2007

Tipo di Broker

Market Maker

Deposito Minimo

$200

Leva Massima

1:30

Tipo di Piattaforma

Piattaforma di Proprietà

 

 

Vantaggi

  • Eccellente selezione di asset azionari e ampie scelte di criptovaluta

  • Portafoglio di criptovalute per Android e iOS

  • Indicatore del sentiment delle risorse digitali basato su Twitter

  • Semplici procedure per il social trading

Svantaggi

  • Leva bassa e deposito minimo più alto

  • Non supporta la piattaforma trading MT4

  • Commissioni di prelievo interne; elevati costi di trading di base

  • Risorse educative inferiori alla media

Markets.com

4.5/5 in questa categoria
In sintesi
Eccellenti offerte educative

Markets.com, parte della società Playtech PLC quotata in borsa nel Regno Unito e costituente del FTSE 250, è uno dei broker più affidabili, sicuri e competitivi per i trader. Gestisce quattro filiali regolamentate nel Regno Unito, a Cipro, in Australia e nelle Isole Vergini britanniche (le ultime due località presentano le condizioni commerciali migliori). Markets.com serve i trader tramite Marketsx e gli investitori tramite Marketsi. Oltre alla sua piattaforma di trading proprietaria, Markets.com distribuisce le piattaforme di trading MT4 e MT5. I trader hanno anche accesso a quattordici strumenti di trading di qualità, costituiti da indicatori tecnici, fondamentali e di sentiment. Questi indicatori forniscono ai clienti di Markets.com un notevole vantaggio competitivo.

Funzionalità Esclusive

Dominio del Broker

Cipro

Anno di Costituzione

2008

Tipo di Broker

Market Maker

Deposito Minimo

$100

Leva Massima

1:300

Vantaggi

  • Eccellenti piattaforme di trading tra cui la MT4 e la MT5

  • Ricerca e istruzione di alta qualità

  • Strumenti di trading superiori

  • Ben regolamentato in cinque giurisdizioni e di proprietà di una società dell’FTSE 250

Svantaggi

  • Leva bassa e deposito minimo più alto

  • Asset di criptovaluta limitati

AvaTrade

5.0/5 in questa categoria
In sintesi
Altamente regolamentato, scelta di spread fissi o fluttuanti

AvaTrade è stata fondata nel 2006 a Dublino, in Irlanda. Questo è uno dei broker Forex/CFD più grandi e famosi al mondo, conosciuto per offrire ai propri clienti una scelta di modelli di trading a costo di spread fisso o variabile. AvaTrade gode di un livello di regolamentazione estremamente alto e forte, che lo rende il broker preferito dai trader che non si sentono sicuri nei confronti della sicurezza del loro deposito, che in Irlanda viene protetto da un forte provvedimento per la protezione dei depositi degli investitori. AvaTrade è regolamentato direttamente in Irlanda (e, per estensione, nell’Unione Europea), Australia, Giappone, Sud Africa e Isole Vergini Britanniche. Al di fuori dell’Unione Europea, la leva finanziaria massima offerta da Ava arriva fino a 400 a 1.

Funzionalità Esclusive

Dominio del Broker

Irlanda

Anno di Costituzione

2006

Tipo di Broker

ECN/STP

Deposito Minimo

$100

Leva Massima

1:400

Tipo di Piattaforma

MetaTrader 4, MetaTrader 5, Piattaforma di Proprietà, Web-based

Vantaggi

  • Deposito minimo basso

  • Commissioni di negoziazione competitive

  • Buona reputazione

  • Vasta scelta di asset negoziabili

Svantaggi

  • Conto demo solo 21 giorni

Plus500

4.5/5 in questa categoria
In sintesi
Vasta gamma di CFD + Stop loss

Plus 500 offre un’ampia scelta di coppie Forex e asset non Forex come CFD senza commissioni. Sebbene questo broker non supporti né soluzioni di trading automatico né social trading, i trader manuali ottengono un’interfaccia utente pulita, ordini di stop loss garantiti a un costo aggiuntivo, avvisi sui movimenti di prezzo e un indicatore del sentiment dei trader. Questo broker quotato al FTSE 250 mantiene un ambiente di trading sicuro e protetto e offre una vasta gamma di CFD azionari e un’ampia selezione di contratti di opzione, consentendo strategie di trading più sofisticate. Plus 500 adotta un approccio opportunistico a Bitcoin e criptovalute, offrendo una scelta di 14 coppie di criptovalute per i trader.

Funzionalità Esclusive

Dominio del Broker

Israele

Regolamentazione

CySEC, FCA, ASIC, FMA, FSB, MAS

Anno di Costituzione

2008

Tipo di Broker

Market Maker

Deposito Minimo

$100

Leva Massima

1:30

Tipo di Piattaforma

Piattaforma di Proprietà, Web-based

Vantaggi

  • Ben regolamentato a livello globale

  • Ampia selezione di asset in azioni e opzioni

  • Ordini di stop loss garantiti

Svantaggi

  • Leva bassa per molti trader al dettaglio a seconda della loro giurisdizione

  • Piattaforma di trading inferiore agli standard, senza supporto per il trading automatico o il trading social

  • Ricerca assente, contenuti educativi sotto la media

  • Mancanza di strumenti di trading

FXTM

4.5/5 in questa categoria
In sintesi
Il migliore in generale: leva finanziaria elevata + esecuzione rapida

Consideriamo FXTM il broker migliore perché oltre alla sua lunga esperienza, gode di un livello molto elevato di regolamentazione e reputazione e offre una struttura di commissioni altamente competitiva che tende a contenere i costi di negoziazione. FXTM, o “ForexTime”, esiste da molto tempo: è stato infatti fondato nel 2011. Negli ultimi anni questo broker ha continuato a espandere costantemente la sua attività ed è inoltre ben regolamentato da Regno Unito, Cipro, Mauritius e Sud Africa. Il marchio è di proprietà di società private costituite nel Regno Unito, Cipro e Mauritius. I clienti di FXTM hanno accesso a più di 57 coppie di valute e cross Forex, metalli preziosi, principali energie, indici azionari, maggiori criptovalute e alcuni singoli titoli azionari americani. Parlando di titoli azionari, FXTM è piuttosto unico nel settore del trading di azioni, in quanto consente il trading diretto attraverso una reale proprietà legale, oltre ai soliti asset confezionati sotto forma di CFD offerti da quasi tutti gli atri broker similari.

Funzionalità Esclusive

Dominio del Broker

Cipro

Regolamentazione

CySEC, FCA, FSC, CMA

Anno di Costituzione

2011

Tipo di Broker

Instant/Market Execution

Deposito Minimo

$50

Leva Massima

Flexible

Tipo di Piattaforma

MetaTrader 4, MetaTrader 5

Vantaggi

  • Deposito minimo basso

  • Ampia scelta di tipi di account

  • Componenti aggiuntivi MT4 gratuiti e hosting VPS

  • Ottimi strumenti educativi

Svantaggi

  • Selezione limitata di materie prime e metalli

  • Commissioni di prelievo e una commissione di inattività

Panoramica del Settore Bitcoin

Lanciato ufficialmente nel 2009, il Bitcoin si è rivelato un semplice fenomeno di vendita al dettaglio per molti anni fino al 2016, quando il suo prezzo ha iniziato ad aumentare in modo esponenziale formando un’enorme bolla scoppiata nel dicembre 2017, subito dopo non essere riuscito a colpire i 20.000€. Questo drammatico aumento ha fatto nascere molti nuovi milionari al dettaglio, prima che il Crypto Winter del 2018 facesse precipitare il suo prezzo fino ai 3.100€. Si è trattato di uno sviluppo necessario che ha permesso al Bitcoin di maturare e attrarre capitali istituzionali. Le autorità di regolamentazione di tutto il mondo si sono avvicinate a questa nuova classe di asset. Nel 2020, la pandemia del Covid-19 ha portato alla “vendita da panico” guidata dai trader al dettaglio, mentre i trader professionisti hanno scaricato il Bitcoin per soddisfare le richieste di margine per i portafogli azionari. Il Bitcoin ha reagito scendendo sotto i 4.000€, dove poi ha avviato una forte ripresa. A fine 2020, il Bitcoin era di nuovo vicino al suo prezzo più alto di tutti i tempi. Il Bitcoin resta un asset volatile ma possiede anche un enorme potenziale di profitto. Varie aziende hanno aggiunto il Bitcoin ai loro bilanci, mentre anche le banche hanno iniziato ad abbracciarlo, e si è consolidato come una valida riserva di valore spesso etichettata come oro digitale.

Il 3 gennaio 2009, il mining del primo blocco di Bitcoin (indicato anche come il blocco genesi del Bitcoin o Blocco 0) ha avviato una rivoluzione, ma l’idea di asset digitali risale a oltre un decennio prima. Molte aziende hanno lanciato idee e implementato o utilizzato risorse digitali prima che Satoshi Nakamoto (all’epoca non ancora identificato) estraesse l’ormai famigerato Blocco 0 di Bitcoin, creando una nuova classe di asset. L’ingegnere informatico Wei Dai e lo scienziato informatico Nick Szabo, i creatori dei predecessori di Bitcoin, cioè rispettivamente b-money e bit gold, furono i primi sostenitori del Bitcoin. Secondo le indiscrezioni ma senza prove ufficiali, Satoshi Nakamoto ha estratto 1.000.000 di Bitcoin prima di sparire dalle scene, consegnando il progetto a Gavin Andresen, lo sviluppatore principale della Bitcoin Foundation.

Ora, più di un decennio dopo, c’è un intero ecosistema che ruota attorno alle criptovalute e alle risorse digitali: se ne contano infatti più di 7.000 e il numero continua a crescere. In seguito alla crisi finanziaria globale del 2008, la fiducia nel sistema bancario a riserva frazionaria è diminuita, il debito continua a rappresentare una minaccia significativa e molti, soprattutto le persone di età inferiore ai 40 anni, hanno cercato un’alternativa alla valuta fiat. Data la richiesta di criptovalute, molte agenzie di cambio valuta hanno iniziato a contendersi il titolo di miglior Bitcoin exchange, apportando miglioramenti alle loro piattaforme e aggiungendo servizi di trading per attirare i trader. Il Bitcoin resta la criptovaluta più preziosa e la maggior parte dei broker Forex online inizia a offrire il trading in questa classe di asset in evoluzione, tramite accesso diretto al mercato o tramite derivati, più comunemente contratti per differenza (CFD). Investitori e trader devono comprendere la differenza tra vendere e comprare effettivamente il Bitcoin o farlo con un contratto derivato.

All’inizio, la maggior parte delle transazioni in Bitcoin avveniva su exchange di criptovaluta, poi però anche i broker Forex si sono espansi nel settore. Oggi, la maggior parte dei broker online offre i CFD Bitcoin e alcuni broker supportano vari portafogli per consentire transazioni di effettive criptovalute. Abbiamo esaminato oltre 100 piattaforme per determinare i migliori broker Bitcoin. Il settore è ancora agli albori, ma è maturato a un livello per cui fare trading con Bitcoin e altre criptovalute è divenuto più stabile, l’azione dei prezzi rispetta i parametri tecnici e un numero crescente di professionisti è entrato nel mercato. Le aziende, in particolare le società di software e le banche, hanno iniziato ad abbracciare Bitcoin e soci come delle risorse, e al contempo investitori e trader hanno un settore in più da analizzare, scambiare e su cui generare profitti. Il trading con Bitcoin continuerà ad attrarre nuovi trader e ad espandere la propria quota di mercato tra gli asset negoziati. Grazie al nostro elenco dei migliori broker Bitcoin, otterrai l’infrastruttura necessaria per aggiungere con successo il Bitcoin trading alla tua routine quotidiana.

La regolamentazione del Bitcoin trading

Come per tutte gli asset, la regolamentazione varia a seconda della giurisdizione e, nel caso di Bitcoin e altre risorse digitali, potrebbe differire tra le regioni all’interno della stessa area se esiste una sorta di sistema politico federalizzato. Poiché tutti i nostri broker Bitcoin recensiti forniscono esposizione al mercato delle criptovalute tramite CFD, i trader non possiedono la proprietà dell’asset sottostante. Pertanto, la regolamentazione della criptovaluta, per quanto irregolare e mutevole, non si applica. I trader di CFD Bitcoin non hanno nulla di cui preoccuparsi se il broker è ben regolamentato e conforme a tutte le norme. È importante notare che chi cerca di acquistare e detenere (o “hodl”, un termine utilizzato nel settore delle criptovalute che significa appunto “tenere”), devono farlo acquistando Bitcoin su un exchange, e questo richiede un portafoglio di criptovalute. A causa dei costi di finanziamento giornalieri sulle posizioni overnight con leva, i CFD sono solo per scopi di trading con un approccio a breve termine. Dunque, se vuoi fare l’hodl, devi possedere l’asset nel tuo portafoglio di criptovalute, ma se stai cercando di fare trading con Bitcoin e trarre profitto dalla volatilità nell’azione dei prezzi, lo farai con facilità utilizzando i CFD. Assicurati però di farlo con un broker regolamentato, il criterio primario in tutti i broker Bitcoin qui esaminati, che sono tutti autorizzati dalla CONSOB in Italia.

Cosa cercare in un broker Bitcoin?

Un fattore essenziale resta la gestione delle tue risorse da una piattaforma Bitcoin competitiva, ma ve ne sono molti altri da considerare quando esamini un broker per assicurarti di depositare il tuo capitale in un ambiente sicuro, protetto e trasparente.

Ecco alcuni attributi in cui ogni broker Bitcoin deve eccellere:

  • Regolamentazione: assicurati sempre di fare trading con un broker Bitcoin autorizzato e regolamentato. La regolamentazione non fornisce la garanzia al 100% che non si verificheranno pratiche scorrette ben nascoste, ma aiuta molto nel garantirti protezione da frodi palesi e furti. I trader devono evitare di fare trading con un broker che non sia regolamentato, indipendentemente da quanto possa essere attraente un‘offerta.
  • Reputazione: i trader non devono fare affidamento solo sulla regolamentazione, anche la reputazione è altrettanto importante. Un broker Bitcoin che gode della fiducia di un numero crescente di trader ed è operativo da oltre un decennio indica un ambiente di trading sicuro.
  • Prezzo: sebbene il prezzo possa apparire lo stesso in tutti i Bitcoin exchange, bisogna osservare la differenza tra il prezzo di offerta e quello di domanda, noto come spread, perché è da questo che i broker guadagnano i loro ricavi e possono esserci grandi differenze negli oneri supplementari che avranno un impatto diretto sulla tua redditività. Per fare trading con Bitcoin, seleziona un broker dagli spread ridotti in modo da poter guadagnare di più da ogni operazione. I market maker con trading senza commissioni di solito coprono la differenza con un onere supplementare notevolmente più elevato.
  • Spese di pagamento: la maggior parte dei broker rinuncia alle commissioni di deposito, ma alcuni applicano commissioni di prelievo interne. Inoltre, controlla i costi del tuo processore di pagamento, poiché la maggior parte delle opzioni di pagamento comporta dei costi. A seconda delle preferenze e delle circostanze, meglio assicurarsi che il broker supporti il tuo processore di pagamento. Attenzione anche ai costi di conversione di valuta che potresti dover sostenere se effettui transazioni in una valuta diversa dalla valuta di base del tuo account.
  • Assistenza clienti: nel caso di imprevisti, fare trading Bitcoin con un broker che offre un rapido accesso all’assistenza clienti può aiutare. Poiché le negoziazioni sul Bitcoin avvengono 24 ore su 24, 7 giorni su 7, cerca un broker con assistenza clienti 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Altrimenti, sarà meno vantaggioso di quanto potrebbe essere necessario.
  • Design e facilità d’uso: le migliori piattaforme trading Bitcoin presenteranno un’interfaccia semplice da usare, che consentirà ai trader di gestire i propri portafogli con facilità. Per ottenere una migliore usabilità per fare trading con Bitcoin, le piattaforme di trading MT4 e MT5 richiedono degli aggiornamenti, disponibili a pagamento. Alcuni broker offrono gli aggiornamenti gratuitamente, mentre altri hanno sviluppato una piattaforma Bitcoin proprietaria. Non aver paura di testarle tutte con un conto demo per vedere le differenze e trovare quella più adatta alle tue necessità.
  • Varietà di monete: tutti i broker che offrono CFD Bitcoin e di criptovaluta forniranno l’accesso ai primi quattro asset in base al valore di mercato. Per iniziare, questa offerta può bastare ai nuovi trader al dettaglio, ma se hai bisogno di un accesso più ampio, la scelta dei broker si restringerà in modo significativo.
  • Leva: fare trading di CFD Bitcoin senza leva vanifica lo scopo di un contratto derivato, ma meglio utilizzare sempre la leva combinata ad una buona gestione del rischio. Resta lo strumento di trading più vantaggioso e anche il più frainteso e utilizzato in modo improprio. Poiché le criptovalute sono altamente volatili, il massimo è spesso molto inferiore rispetto ad altri asset. Il trading con un broker Bitcoin che garantisce una leva massima di almeno 1:5 offrirà un vantaggio competitivo sufficiente.
  • Conto demo: il conto demo è solitamente disponibile presso tutti i broker. Usalo per testare la piattaforma Bitcoin o, se utilizzi una soluzione di trading automatico di criptovalute, eseguila prima in una versione demo. Per attirare depositi da nuovi trader, molti broker creano condizioni di trading più favorevoli in un conto demo. Molti pensano che un conto demo sia l’ideale per apprendere come fare trading con Bitcoin e criptovalute, perché in un ambiente di trading reale le operazioni con un piccolo deposito iniziale verranno condotte in modo più efficace.
  • Deposito iniziale: minore è il deposito iniziale, maggiore è la flessibilità della tua gestione finanziaria. La maggior parte dei broker ha abbassato il proprio deposito minimo a 100€, alcuni fino addirittura a 1€ e altri vi rinunciano del tutto. Controlla inoltre i depositi successivi, poiché la maggior parte dei broker richiede un deposito iniziale più significativo e successivamente lo abbassa.

Pro e contro del Bitcoin trading con un broker

Ci sono pro e contro nel fare trading con Bitcoin presso un broker piuttosto che con un Bitcoin exchange ufficiale. La maggior parte delle volte dipende dalle tue preferenze.

I pro del Bitcoin trading con un broker

  • I CFD non richiedono un portafoglio di criptovaluta
  • Le restrizioni normative non si applicano
  • Più leva sugli asset
  • Gamma più ampia di opzioni di pagamento
  • Servizio clienti 24 ore su 24, 7 giorni su 7
  • Strumenti di trading, ricerca e istruzione
  • Piattaforme di trading personalizzabili facili da usare

I contro del Bitcoin trading con un broker

  • Costi più elevati a causa dell’onere supplementare negli spread
  • Non adatto a investitori a lungo termine e “hodlers”
  • Meno asset

Trading Bitcoin: Come funziona con i broker?

La maggior parte dei broker scrive contratti derivati, solitamente CFD Bitcoin, che consentono ai trader di trarre profitto dall’azione dei prezzi senza possedere l’asset sottostante. I CFD rimangono le migliori risorse per i trader, sviluppati per il trading a breve termine con leva. Poiché i trader non possiedono gli strumenti, non è necessario registrarsi ad un portafoglio di criptovaluta. I broker Bitcoin guadagnano i loro ricavi tramite spread, commissioni o una combinazione di entrambi. Alcuni offrono investimenti diretti nell’asset e forniscono ai clienti un portafoglio di criptovaluta.

La differenza tra broker Bitcoin e Bitcoin exchange

Ci sono tre differenze notevoli tra broker Bitcoin e Bitcoin exchange:

  • I broker offrono derivati senza proprietà, mentre i Bitcoin exchange concedono la proprietà dell’asset. Pertanto, i primi si rivolgono ai trader e i secondi agli investitori.
  • Gli spread presso i broker Bitcoin sono generalmente più alti.
  • I broker hanno meno asset; spesso si concentrano circa sui primi quindici asset con la maggiore capitalizzazione di mercato. Il miglior Bitcoin exchange fornirà agli investitori e ai trader un’ampia selezione di criptovalute e altre risorse digitali, consentirà una rapida conversione tra loro e garantirà una liquidità superiore, portando a costi di trading migliori.

Commissioni per l’acquisto di Bitcoin

Prima di poter determinare la migliore piattaforma trading Bitcoin, assicurati di valutare le spese associate che variano a seconda dei broker e sono costituite da spread, commissioni o una combinazione di entrambi se fai trading su derivati. L’acquisto materiale di Bitcoin comporta costi di rete e commissioni e, a seconda del processore di pagamento, potrebbe essere necessario pagare una percentuale dell’importo del deposito.

Vendere Bitcoin allo scoperto H2

Uno dei vantaggi del trading di CFD Bitcoin è che si può trarre profitto dall’azione dei prezzi in entrambe le direzioni. La vendita allo scoperto di Bitcoin consente ai trader di guadagnare da un calo nel valore del Bitcoin, mentre perdono se l’asset sale. I migliori broker Bitcoin non hanno restrizioni sulle strategie di trading, garantendo ai trader completa libertà di approccio al Bitcoin.

Bitcoin CFD e Hodl

Visto che un CFD su Bitcoin non presuppone la proprietà dell’asset fisico e si applicano tassi di swap giornalieri su posizioni notturne con leva, non è adatto all’hodl di Bitcoin. Chiunque sia interessato all’hodling dovrebbe farlo in un portafoglio di criptovaluta in grado di archiviare il Bitcoin dopo il suo acquisto. “Hodling” deriva dalla parola inglese “holding”: si tratta di un errore di battitura sui social media che ha attirato l’attenzione dei fan di criptovaluta ed è ora parte della terminologia.

Blockchain e Bitcoin

Molti trader al dettaglio principianti spesso li confondono o li scambiano per lo stesso prodotto. La tecnologia blockchain non è specifica per il Bitcoin, ma determina piuttosto un requisito per il funzionamento di tutte le risorse digitali. Il Bitcoin la richiede, ma ci sono molte soluzioni blockchain (che non richiedono asset di criptovaluta) che spaziano in altri settori. In parole povere, una blockchain è paragonabile a un database ipercaricato. Può essere centralizzato o decentralizzato e le varie blockchain utilizzano protocolli diversi. Bitcoin è una criptovaluta che opera sulla blockchain, dove si confermano le transazioni, si mantengono i registri e si estraggono nuovi Bitcoin.

Portafogli di criptovaluta

Lo scopo principale di un portafoglio di criptovaluta è archiviare risorse digitali. Si tratta di un requisito per chiunque sia interessato all’hodl di Bitcoin e altre criptovalute, o a possedere l’asset fisico. Il trading di Bitcoin tramite CFD non ne richiede uno poiché non esiste alcuna proprietà. Sono disponibili molti portafogli di criptovaluta, e vi sono due tipologie distinte da considerare. Un “hot wallet” (o portafoglio caldo) viene archiviato online, restando vulnerabile a hacker e furti. Un “cold wallet” (o portafoglio freddo) mantiene i Bitcoin offline, rendendolo una scelta più sicura. Il primo è ideale se si devono effettuare transazioni online, quindi è ammissibile mantenere una piccola quantità in un hot wallet, il secondo è l’alternativa migliore per gli hodlers. Diverse aziende hanno sviluppato cold wallet, in tal modo la maggior parte delle risorse fisiche e digitali dovrebbero conservarsi in un archivio offline sicuro. I paper wallet (portafogli di carta) non riescono a guadagnare popolarità e sono paragonabili ai buoni omaggio. Un generatore creerà un indirizzo Bitcoin univoco da poter stampare e conservare in un luogo sicuro. Sono meno convenienti di un cold wallet ma non richiedono hardware.

Bitcoin exchange ed exchange di criptovaluta

Con l’emergere del settore delle criptovalute, sono comparsi nuovi exchange. Questi consentono agli investitori di acquistare asset fisici che vengono poi consegnati ai loro portafogli di criptovaluta. Tutti mantengono hot wallet ma per proteggere le risorse digitali dai furti, le conservano in celle frigorifere. Molti Bitcoin exchange ed exchange di criptovaluta non sono regolamentati, alcuni dei principali hanno cessato l’attività dopo essere stati vittime di attacchi hacker, ma in tutto il mondo ne appaiono di nuovi. Negli ultimi dieci anni, alcuni tra i Bitcoin exchange più affidabili e stabili hanno iniziato a formare il nucleo dell’infrastruttura odierna per tutte le risorse digitali e, per soddisfare la crescente domanda, nel prossimo decennio potrebbe apparirne un numero ancor maggiore, sia nel settore al dettaglio che in quello professionale.

Gli investitori possono spesso ottenere prezzi migliori sugli exchange, dove gli oneri supplementari dei broker non costituiscono un criterio determinante. Bitcoin exchange ed exchange di criptovalute fanno pagare una commissione per transazione e vengono applicate le commissioni di rete. Alcuni cercano di conformarsi ai requisiti AML/KYC, ma altri mantengono un approccio puro alla criptovaluta, per cui la privacy e l’anonimato vengono posti in un piano superiore rispetto alle regole e ai regolamenti obbligatori del governo e delle normative. Altri offrono un approccio ibrido, in cui gli investitori possono effettuare transazioni senza verifica del conto fino a un limite specifico. Il trading di Bitcoin e criptovalute con exchange che operano in giurisdizioni senza un’adeguata supervisione, comporta rischi aggiuntivi e gli investitori devono valutarli attentamente. L’intero settore continua ad evolversi e maturare, e ulteriori cambiamenti in futuro ridisegneranno l’attuale modello di business, portandolo maggiormente in linea con le borse azionarie consolidate.

ICO e token

L’offerta iniziale di moneta (ICO) si riferisce alla vendita pubblica di una criptomoneta in piattaforme di scambio. Consente agli investitori di prendere parte a un nuovo progetto sulla base delle aspettative che produrrà risultati dirompenti. Alcuni la paragonano a un’offerta pubblica iniziale (IPO) di una società privata che elenca le sue azioni in un mercato pubblico per raccogliere capitali. La maggior parte degli esperti legali, correttamente, non si trova d’accordo con questo confronto. Sebbene possano esistere alcune somiglianze, un’ICO assomiglia al crowdfunding per un progetto che utilizza la tecnologia blockchain. Dopo che il Bitcoin ha avviato il settore delle criptovalute, oltre 7.000 asset hanno fatto altrettanto, creando un intero ecosistema attorno alle risorse digitali. I primi investitori entusiasti hanno rappresentato una parte significativa del finanziamento iniziale, ma il capitale istituzionale inizia a giocare un ruolo crescente. Gli investitori di un’ICO trattano l’asset come una riserva di valore e generalmente non intendono vendere per un rapido profitto.

Un token è l’opposto ed è destinato alle transazioni. È programmabile per uno scopo specifico e può essere multifunzionale se necessario. Di solito i token vengono archiviati su una blockchain diversa; nel complesso Ethereum è quella dominante. Molti progetti dominanti utilizzano il token ERC-20 sulla blockchain di Ethereum e alcuni migrano alla loro blockchain seguendo un’ICO. Quando appaiono online nuovi progetti, i creatori li pubblicizzano nelle varie piattaforme di scambio cercando di vendere direttamente la loro visione ai potenziali futuri utenti, i quali tramite le crowdsale, potranno comprare i token. Pertanto, i settori delle criptovalute e degli asset digitali sono ben posizionati per espandersi in tutte le aree della vita.

I rischi delle criptovalute

Sebbene il settore delle criptovalute sia entusiasmante e offra eccellenti opportunità sia per gli investitori che per i trader, non è privo di rischi. Il settore, soprattutto in relazione alle monete poco conosciute, è piuttosto pieno di truffe e frodi: i criminali cercano di trarre profitto dalla loro crescente popolarità, specialmente tra i nuovi commercianti al dettaglio che spesso seguono i trend sui social media senza condurre la dovuta diligenza. Vi è il rischio di perdere gli asset a causa di attacchi hacker a Bitcoin exchange e di criptovaluta e, sebbene la frequenza sia in diminuzione, la minaccia persiste. L’archiviazione sicura e la protezione delle chiavi private rappresentano ulteriori rischi e sfide. Questo è uno dei motivi per cui molti broker Forex e CFD non offrono transazioni fisiche di asset ma fanno invece affidamento su contratti derivati. Anche l’elevata volatilità aggiunge un rischio significativo al trading di Bitcoin e criptovalute.

Metodologia (come testiamo/scegliamo)

Abbiamo esaminato sulla base di undici criteri oltre 100 Bitcoin broker. Ogni ricerca è composta da oltre 2.000 parole ed è durata più di dieci ore. I broker sono stati esaminati in modo approfondito e dal punto di vista del trader, ignorando le tattiche di marketing impiegate da alcuni per confondere i trader al dettaglio. Abbiamo così ricavato l’elenco dei nostri migliori broker Bitcoin, da oltre 200.000 parole di ricerca dedicata compilate in oltre 1.000 ore, garantendo l’approccio più completo per identificare i migliori broker Bitcoin.

Gli undici criteri utilizzati nella nostra ricerca sono:

  • Regolamentazione e sicurezza
  • Costi di negoziazione
  • Selezione delle risorse
  • Tipi di conto
  • Piattaforme di trading
  • Funzionalità esclusive
  • Ricerca e istruzione
  • Servizio Clienti
  • Bonus e promozioni
  • Processo di apertura del conto
  • Depositi e prelievi

Domande frequenti

Qual è il Bitcoin exchange più sicuro?

Dipende dalla tua posizione geografica e dalle tue preferenze di trading. Non esiste un unico exchange o broker Bitcoin che sia necessariamente “il più sicuro” per tutti.

Si può comprare Bitcoin in un conto offerto da un broker?

Sì, un numero crescente di broker offre Bitcoin, ma di solito sotto forma di contratto derivato. Alcuni broker supportano soluzioni di trading automatico Bitcoin.

Cos’è un broker Bitcoin?

Un broker Bitcoin consente agli investitori e ai trader di effettuare transazioni in Bitcoin e contratti derivati sottostanti. Ci sono broker Bitcoin che hanno sviluppato un’app di trading Bitcoin dedicata a supportarne il trading.

Ho bisogno di un broker per comprare Bitcoin?

No, puoi farlo in un Bitcoin exchange o in negoziazioni fuori borsa peer-to-peer.

Qual è il miglior broker Bitcoin?

Il miglior broker Forex per scambiare Bitcoin dipende, ancora una volta, dalle tue esigenze e preferenze. I cinque che compongono la nostra lista dei migliori broker Bitcoin autorizzati dalla CONSOB in Italia rappresentano scelte competitive che vale la pena considerare.

Quanto costa la commissione del Bitcoin?

Le commissioni variano a seconda dei broker e delle piattaforme di scambio, ma possono includere spread, commissioni e una spesa di rete se acquisti l’asset fisico. Potrebbero essere applicati anche costi di deposito e conversione di valuta.

Come vengono calcolate le commissioni dei Bitcoin?

Si tratta di una pratica complicata fatta di tentativi ed errori, ma stando ai calcoli dei portafogli di criptovaluta, i minatori devono verificare ogni transazione e cercano la ricompensa più alta. Ogni blocco ha una dimensione limitata e per l’inclusione del tuo nel blocco successivo, devi pagare una commissione. Di solito, il calcolo è in Satoshi per byte. Ad esempio, se la tua transazione è di 10.000 byte e il costo corrente sulla blockchain di Bitcoin è di 12 Satoshi per byte, dovrai pagare 120.000 Satoshi. Man mano che il prezzo di scambio del Bitcoin aumenta, aumentano anche le commissioni in valuta fiat.

Perché le commissioni del Bitcoin sono così alte?

C’è molta concorrenza, e il numero crescente di transazioni supera notevolmente l’offerta dei minatori. Il ridimensionamento è divenuto un problema evidente con le criptovalute.

Come faccio a sapere se un broker Bitcoin è regolamentato?

Ogni broker fornisce le proprie informazioni normative nella parte inferiore della home page. È quindi possibile verificarlo presso il database del regolatore.

Hamid Huzefa

Sono un trader Forex a tempo pieno e utilizzo esclusivamente l'analisi tecnica per le mie operazioni. Credo si riflette nel grafico dei prezzi. La tua scommessa come operatore che l'analisi tecnica offra il modo più pulito di prevedere la direzione futura dei movimenti dei prezzi. Fondamentali e notizie creano il sentimento e le emozioni del mercato e ciò a sua volta non si basa sui fondamentali, ma su ciò che accade al prezzo a seguito di tali fondamentali.