I Migliori Broker Autorizzati CONSOB per il 2021

Divulgazione dell'inserzionista
DailyForex.com aderisce a rigide linee guida per preservare l'integrità editoriale per aiutarti a prendere decisioni con fiducia. Alcune delle recensioni e dei contenuti che presentiamo in questo sito sono supportati da collaborazioni affiliate da cui questo sito Web potrebbe ricevere denaro. Ciò può influire su come, dove e su quali società/servizi che esaminiamo e scriviamo. Il nostro team di esperti lavora per rivalutare continuamente le recensioni e le informazioni che forniamo su tutti i migliori broker Forex / CFD qui presenti. La nostra ricerca si concentra fortemente sulla custodia dei depositi da parte del broker e sull'ampiezza della sua offerta ai clienti. La sicurezza viene valutata in base alla qualità e alla lunghezza dei precedenti del broker, oltre all'ambito della posizione normativa. I principali fattori nel determinare la qualità dell'offerta di un broker includono il costo del trading, la gamma di strumenti disponibili per il trading e la facilità d'uso generale per quanto riguarda l'esecuzione e le informazioni di mercato.

In Italia, la CONSOB è l’organo regolatore che supervisiona le operazioni dei fornitori di servizi finanziari. Per facilitare la scelta ai trader, Dailyforex ha compilato la lista dei migliori broker autorizzati dalla CONSOB in Italia.

La Lista dei Migliori Broker Autorizzati CONSOB per il 2021

1
AvaTrade
Le valutazioni presenti su DailyForex.com vengono redatte dopo ore di ricerca da parte del nostro team editoriale ed esaminano oltre 10 fattori tra cui le commissioni del conto, le opzioni di deposito e prelievo, la regolamentazione, gli asset negoziabili e altro ancora.
Altamente regolamentato, scelta di spread fissi o fluttuanti
2
Plus500
Le valutazioni presenti su DailyForex.com vengono redatte dopo ore di ricerca da parte del nostro team editoriale ed esaminano oltre 10 fattori tra cui le commissioni del conto, le opzioni di deposito e prelievo, la regolamentazione, gli asset negoziabili e altro ancora.
Vasta gamma di CFD + Stop loss
3
eToro
Le valutazioni presenti su DailyForex.com vengono redatte dopo ore di ricerca da parte del nostro team editoriale ed esaminano oltre 10 fattori tra cui le commissioni del conto, le opzioni di deposito e prelievo, la regolamentazione, gli asset negoziabili e altro ancora.
Miglior broker per social trading e trader di criptovalute

AvaTrade
5.0/5 in questa categoria
In sintesi
Altamente regolamentato, scelta di spread fissi o fluttuanti

AvaTrade è stata fondata nel 2006 a Dublino, in Irlanda. Questo è uno dei broker Forex/CFD più grandi e famosi al mondo, conosciuto per offrire ai propri clienti una scelta di modelli di trading a costo di spread fisso o variabile. AvaTrade gode di un livello di regolamentazione estremamente alto e forte, che lo rende il broker preferito dai trader che non si sentono sicuri nei confronti della sicurezza del loro deposito, che in Irlanda viene protetto da un forte provvedimento per la protezione dei depositi degli investitori. AvaTrade è regolamentato direttamente in Irlanda (e, per estensione, nell’Unione Europea), Australia, Giappone, Sud Africa e Isole Vergini Britanniche. Al di fuori dell’Unione Europea, la leva finanziaria massima offerta da Ava arriva fino a 400 a 1.

Funzionalità Esclusive

Dominio del Broker

Irlanda

Anno di Costituzione

2006

Tipo di Broker

ECN/STP

Deposito Minimo

$100

Leva Massima

1:400

Tipo di Piattaforma

MetaTrader 4, MetaTrader 5, Piattaforma di Proprietà, Web-based

 

Pro

Contro

Deposito minimo basso

Conto demo solo 21 giorni

Commissioni di negoziazione competitive

 

Buona reputazione

 

 

Vasta scelta di asset negoziabili

 

Plus500
4.5/5 in questa categoria
In sintesi
Vasta gamma di CFD + Stop loss

Plus 500 offre un’ampia scelta di coppie Forex e asset non Forex come CFD senza commissioni. Sebbene questo broker non supporti né soluzioni di trading automatico né social trading, i trader manuali ottengono un’interfaccia utente pulita, ordini di stop loss garantiti a un costo aggiuntivo, avvisi sui movimenti di prezzo e un indicatore del sentiment dei trader. Questo broker quotato al FTSE 250 mantiene un ambiente di trading sicuro e protetto e offre una vasta gamma di CFD azionari e un’ampia selezione di contratti di opzione, consentendo strategie di trading più sofisticate. Plus 500 adotta un approccio opportunistico a Bitcoin e criptovalute, offrendo una scelta di 14 coppie di criptovalute per i trader.

Funzionalità Esclusive

Dominio del Broker

Israele

Regolamentazione

CySEC, FCA, ASIC, FMA, FSB, MAS

Anno di Costituzione

2008

Tipo di Broker

Market Maker

Deposito Minimo

$100

Leva Massima

1:30

Tipo di Piattaforma

Piattaforma di Proprietà, Web-based

 

Pro

Contro

Ben regolamentato a livello globale

Leva bassa per molti trader al dettaglio a seconda della loro giurisdizione

Ampia selezione di asset in azioni e opzioni

Piattaforma di trading inferiore agli standard, senza supporto per il trading automatico o il trading social

Ordini di stop loss garantiti

Ricerca assente, contenuti educativi sotto la media

 

Mancanza di strumenti di trading

eToro
4.0/5 in questa categoria
In sintesi
Miglior broker per social trading e trader di criptovalute

eToro è stato fondato nel 2007 agli albori dell’era del Forex al dettaglio online. Questo broker occupa uno spazio unico in quanto re di social e copy trading. eToro ha una lunga esperienza e una reputazione unica da proteggere, sebbene questa immagine sia più focalizzata sul suo modello di copy trading che su qualsiasi altra caratteristica individuale, tranne forse il suo rapporto speciale con le criptovalute. eToro è regolamentato a Cipro, nel Regno Unito, in Australia e negli Stati Uniti, sebbene la sua offerta negli Stati Uniti sia nettamente differenziata dalla sua offerta nel resto del mondo.

Funzionalità Esclusive

Dominio del Broker

Cipro

Regolamentazione

CySEC, FCA, ASIC

Anno di Costituzione

2007

Tipo di Broker

Market Maker

Deposito Minimo

$200

Leva Massima

1:30

Tipo di Piattaforma

Piattaforma di Proprietà

 

Pro

Contro

Eccellente selezione di asset azionari e ampie scelte di criptovaluta

Leva bassa e deposito minimo più alto

Portafoglio di criptovalute per Android e iOS

Non supporta la piattaforma trading MT4

Indicatore del sentiment delle risorse digitali basato su Twitter

Commissioni di prelievo interne; elevati

costi di trading di base

Semplici procedure per il social trading

Risorse educative inferiori alla media

Perché un broker sia veramente sicuro ed affidabile, è fondamentale una regolamentazione da parte dei principali organi regolatori a livello europeo, ma ancor meglio se possiede anche la licenza CONSOB per operare come intermediario nei mercati italiani.

I broker riconosciuti CONSOB possono essere trovati nella lista dei broker autorizzati presente nel sito della Commissione. I broker Forex italiani autorizzati sono pochi, i più conosciuti hanno sede a Cipro o nel Regno Unito, ma potrebbero avere una succursale in Italia, e alcuni trader si sentiranno più sicuri e maggiormente tutelati grazie alla presenza di una sede fisica del broker in territorio nazionale. Tutte le piattaforme trading autorizzate CONSOB vengono costantemente monitorate, poiché uno dei compiti principali di quest’organo è quello di accertarsi delle modalità di esecuzione sui mercati garantendo la massima efficienza delle negoziazioni.

Prima di scegliere un broker, verifica la sua regolamentazione. I broker regolamentati da più di un organismo di vigilanza dovrebbero essere preferibili ai broker regolamentati da un solo ente. Inoltre, la forza dell’autorità normativa è un fattore chiave per l’affidabilità di un broker.

Cos’è la Regolamentazione Forex?

La regolamentazione Forex è l’insieme di regole di un’autorità con poteri esecutivi che garantisce che i broker trattino i clienti in modo equo. Consente inoltre la salute finanziaria e la stabilità del sistema e fornisce la risoluzione alle controversie. In alcuni casi, ad esempio un fallimento da parte di un broker, esiste un fondo di compensazione degli investitori. Non tutte le autorità di regolamentazione garantiscono la stessa protezione e applicazione delle normative, e alcune mantengono un ambiente di trading non competitivo come l’ESMA, che si applica a tutti i broker con sede nell’UE. Consiglio vivamente ai trader di fare sempre trading con un broker Forex regolamentato. Sebbene la regolamentazione non offra garanzie contro truffe, frodi e pratiche scorrette, come hanno dimostrato casi ben documentati negli Stati Uniti e a Cipro, dà comunque il livello di protezione e sicurezza che i trader dovrebbero richiedere ai loro broker. I trader devono verificare che il broker sia da minimo cinque anni in un ambiente ben regolamentato e controllarne anche i precedenti. Molti broker hanno dovuto affrontare multe. Hanno tentato di trarre vantaggio da sconosciuti trader al dettaglio, ma sono stati bloccati dalle autorità di regolamentazione competenti.

Broker Trading Autorizzati in Italia

Vi è un lungo elenco di broker di trading autorizzati in Italia dalla CONSOB. Quest’autorità di regolamentazione si occupa di descrivere nel dettaglio i servizi esercitabili in Italia da tutti i broker elencati come, tra gli altri, la ricezione la trasmissione degli ordini degli strumenti finanziari, l’esecuzione degli ordini, la gestione del portafoglio, il servizio di consulenza in materia di investimenti, servizi di cambio e altri servizi di ricerca in materia di investimenti e analisi finanziaria. Anche se iscritto nella lista di broker trading autorizzati in Italia, è sempre l’Autorità di vigilanza del paese in cui ha sede il broker ad autorizzarne i servizi, dunque se si vogliono ricercare informazioni più precise, meglio rivolgersi anche all’ente competente. L’importante è diffidare dunque dai broker non regolamentati in Italia e in Europa poiché, come già accennato, è vero che l’ESMA offre una minor competitività rispetto ad altre autorità di regolamentazione impostando il limite massimo della leva finanziaria a 1:30, ma questo è proprio atto a proteggere i clienti dal maggior rischio di potenziali frodi e truffe nel Forex e nei mercati globali. Nella relazione annuale per l’anno 2019, l’ultima disponibile nel sito della CONSOB, l’autorità evidenzia come sia fondamentale il suo ruolo di “attività di accertamento e repressione degli abusivismi, fenomeno dilagante a causa del crescente utilizzo del canale digitale”, ove la risoluzione delle eventuali controversie è affidata all’Arbitro per le controversie finanziarie.

Nel sito della CONSOB, la lista dei broker autorizzati che solitamente interessano i trader al dettaglio si divide in:

Società di Investimento italiane (SIM)

Tra le più conosciute, Directa SIM SPA e SanPaolo Invest SIM SPA. L’elenco delle SIM è relativamente corto rispetto alla lista delle Imprese autorizzate Consob con succursale in Italia e a quella delle Imprese autorizzate in altri Paesi UE senza succursale in Italia. Negli anni ’90, le SIM (acronimo di Società di Intermediazione Mobiliare), cioè società di investimento e società di trading, presero il posto dei vecchi agenti di cambio che operavano nella sala delle grida. Con l’ascesa delle nuove piattaforme di trading, per eseguire operazioni d’investimento in Borsa e nei mercati, ora sempre più clienti si rivolgono a società di trading e broker online affidabili, e proprio perché ora i mercati sono così accessibili a tutti, meglio sempre controllare che siano broker autorizzati CONSOB.

Imprese autorizzate CONSOB in altri Paesi UE con succursale in Italia

In questo elenco delle imprese autorizzate CONSOB in altri Paesi UE con succursale in Italia, troviamo molti dei grandi nomi di istituti finanziari e società di trading come Morgan Stanley, IG Europe e Credit Suisse. Tutte le imprese d’investimento elencate sotto questo paragrafo, oltre ad offrire i loro servizi di trading, hanno anche una sede fisica in Italia e i trader potrebbero sentirsi più sicuri nel negoziare con una società di trading a cui ci si può rivolgere di persona. I trader millennials probabilmente non considereranno questo come un punto di forza nella scelta del loro forex broker, ma altri trader potrebbero decidere proprio in base al fatto di avere questa possibilità a loro disposizione. In ogni caso, i vantaggi di una regolamentazione CONSOB, che si tratti di un broker con succursale in Italia o meno, stanno nel poter fare trading in modo più sicuro e affidabile grazie alla supervisione di quest’autorità, che segnala puntualmente sul suo sito eventuali chiusure e o sospensioni di licenza di broker inadempienti. Per verificare, si può accedere al sito della CONSOB, lista broker autorizzati con succursale in Italia.

Imprese autorizzate in altri Paesi UE senza succursale in Italia

Nella lista delle imprese autorizzate in altri Paesi UE senza succursale in Italia troviamo alcuni dei grandi nomi del trading online, broker come Plus500 e il sopracitato Ava Trade. Come per le altre categorie d’imprese autorizzate CONSOB, tutte le società di trading appartenenti a questa lista sono broker autorizzati CONSOB, ed in caso di inadempienze, verrebbero prontamente segnalati. Come da dicitura, si tratta di broker che non hanno una sede in Italia, ma sono regolamentati da autorità dell’Unione Europea. Anche in questo caso, per esaminare si può accedere al sito della CONSOB, lista broker autorizzati senza succursale in Italia.

La CONSOB elenca in due sezioni separate anche le imprese di paesi terzi autorizzate in Italia con e senza succursale, ma per quanto riguarda il mercato interno, si può affermare che i migliori broker “italiani” siano quelli elencati qui sopra; oltretutto, si tratta dei broker principali utilizzati da una gran parte di trader al dettaglio, e questo potrebbe mettere più sicurezza nei trader principianti.

Come Verificare l’Autorizzazione della CONSOB?

Verificare l’autorizzazione della CONSOB di un broker è semplice e vivamente consigliato a tutti quei trader al dettaglio che stanno per aprire un conto di trading. Basta andare sul sito della CONSOB e verificare nelle sezioni di cui abbiamo parlato qui sopra se il broker è presente e se la sua regolamentazione presso l’autorità normativa del paese competente è attiva o sospesa. La CONSOB documenta ogni dettaglio a tutela di tutti gli investitori.

Altri enti di controllo oltre CONSOB

Tutti i paesi hanno un regolatore finanziario, ma ci sono diversi importanti organismi di regolamentazione per il mercato Forex e gruppi distinti di broker. Di seguito è riportato un elenco degli enti di controllo più dominanti per i trader Forex da conoscere e riconoscere:

1. Regno Unito - Financial Conduct Authority (FCA): la FCA rimane il miglior regolatore finanziario globale a livello globale. Molti dei broker Forex meglio regolamentati operano sotto la sua giurisdizione. Dopo la Brexit, la competitività persa dal Regno Unito sotto l’ESMA tornerà consentendo ai broker con sede nel Regno Unito di aumentare ulteriormente la loro quota di mercato.

2. Australia - Australian Securities and Investments Commission (ASIC): membro del Commonwealth of Nations del Regno Unito, l’Australia è diventata silenziosamente un’altra area attiva nel Forex con una regolamentazione eccellente e competitiva.

3. Svizzera - Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA): il centro bancario globale fornisce un controllo regolamentare affidabile con un approccio lungimirante.

4. Sud Africa - Financial Sector Conduct Authority (FSCA): un regolatore emergente destinato a beneficiare dei passi falsi dell’UE.

5. Seychelles - Financial Services Authority (FSA): la FSA mantiene un centro offshore per molte società finanziarie. I broker Forex hanno qui una posizione privilegiata ed un regolatore attivo.

6. Mauritius - Financial Services Commission (FSC): un altro noto regolatore con un ambiente favorevole per le imprese, un fattore preferito da molti broker Forex.

7. Belize - International Financial Services Commission (IFSC): l’IFSC è un altro regolatore di fiducia che offre eccellenti condizioni di trading con una posizione strategica per i broker Forex, in particolare per quanto riguarda l’espansione dell’America Latina.

8. Dubai - Dubai Financial Services Authority (DFSA): i trader regionali, grazie alla DFSA, hanno un ambiente di trading sicuro e competitivo. Dubai è il centro dei servizi finanziari del Medio Oriente e sta guadagnando terreno tra i broker Forex.

9. Singapore - Autorità monetaria di Singapore (MAS): Singapore rimane un’eccellente via d’accesso all’Asia, un hub finanziario asiatico in crescita e una destinazione attraente per i broker Forex internazionali focalizzati sull’Asia.

10. Cipro - Cyprus Securities and Exchange Commission (CySEC): un ex covo per i broker Forex, l’ESMA ha trasformato la commissione cipriota nel regolatore Forex meno competitivo e più riconosciuto. Numerose truffe di alto livello gestite sotto la sua supervisione.

11. Stati Uniti - Commodity Futures Trading Commission (CFTC): negli ultimi dieci anni, tre delle più significative frodi di intermediazione si sono verificate sotto la sua supervisione. Questo regolatore paralizza l’innovazione finanziaria e gli operatori economici statunitensi operano nel quadro meno competitivo.

Perché si Dovrebbe Scegliere un Broker Regolamentato?

La maggior parte dei trader conduce ricerche e le adeguate verifiche per identificare un broker Forex affidabile e spesso segue quello meglio pubblicizzato o quello con l’offerta più interessante, solitamente sotto forma di bonus e promozioni. La maggior parte dei broker e tutti i trader sperano nel miglior risultato, ma potrebbero sorgere dei problemi, non per forza derivanti dalla negligenza: potrebbero infatti verificarsi problemi tecnici, errori di comunicazione, arretrati amministrativi o un errore di terze parti. Per risolvere questi problemi, il trading con un broker regolamentato fornisce ai trader l’accesso ad un team qualificato. I broker Forex regolamentati devono aderire alle normative finanziarie e mantenere una certa quantità di riserve di capitale prima di ricevere una licenza per operare. Controlli frequenti assicurano che i depositi e gli utili dei clienti riflettano il valore accurato, inoltre i broker Forex regolamentati devono separare i fondi dei clienti da quelli aziendali. I tempi di elaborazione delle transazioni finanziarie sono più rapidi e trasparenti e le normative impongono la protezione delle informazioni fornite dai commercianti durante il processo di registrazione.

I broker Forex regolamentati aggiungono un ulteriore livello di sicurezza soddisfacendo le clausole know-your-client (KYC) e antiriciclaggio (AML). Un fondo di compensazione protegge da qualsiasi fallimento finanziario inaspettato del broker, ma rimane dipendente dalla giurisdizione. Alcuni sottoscrivono una protezione assicurativa aggiuntiva o richiedono l’adesione alla Commissione finanziaria con sede a Hong Kong, un’organizzazione di autoregolamentazione indipendente e un organismo di risoluzione delle controversie esterne (EDR) focalizzato sul mercato Forex. Nel caso in cui il broker abbia truffato i trader, il Fondo di compensazione fornisce una copertura per i trader fino a 20.000€, emergendo come uno dei preferiti da molti regolatori, e consente ai broker di registrarsi in giurisdizioni favorevoli alle imprese offrendo al contempo una protezione superiore. I broker Forex regolamentati elaborano i prelievi rapidamente, agiscono nel migliore interesse dei clienti e si tengono alla larga dalla manipolazione dei prezzi o dalla caccia allo stop loss. Un modello di esecuzione ECN fornisce generalmente più sicurezza di un modello di broker market maker. Il broker non è la controparte e riceve una compensazione tramite commissioni basate sul volume piuttosto che da un ricarico sugli spread e dalle perdite dei clienti. Qui potete controllare la lista dei broker ECN italiani.

Broker Autorizzati Consob: Come Riconoscere le Truffe

Le truffe nel Forex sono difficili da riconoscere, ma vi sono dei segnali che possono indicare broker non regolamentati o con precedenti non molto trasparenti, comportamenti non etici, promesse di profitti insolitamente grandi senza alcun rischio e la promessa del “Santo Graal”. Questi sono tutti segni di un broker Forex truffatore che vuole realizzare un profitto da trader ingenui. I trader principianti possono avere difficoltà a identificare queste caratteristiche a causa della loro inesperienza, il motivo principale per cui i nuovi nel trading sono spesso presi di mira dai truffatori Forex. Una volta acquisita l’esperienza giusta, diventerà molto più facile individuare queste pratiche non etiche per proteggersi dalle truffe Forex. Se si tratta di broker Forex italiani autorizzati dalla CONSOB, allora si avranno maggiori certezze di affidabilità e rischi marginali. Quando un broker promette profitti estremamente alti con un margine di rischio minimo, quando non si riescono a reperire informazioni sui precedenti storici della società di trading o non sono presenti alcuni riferimenti su normative e regolamentazioni seguite, allora meglio accantonare queste opzioni perché potrebbero trattarsi di truffe. Per proteggersi dalle truffe Forex, bastano pochi e semplici accorgimenti: in caso di dubbio, meglio contattare direttamente l’autorità del paese competente per richiedere informazioni prima di inviare ad esempio dei dati personali. Un broker forex ben regolamentato e autorizzato tratterà i dati personali solo per procedure interne, dunque i trader possono sentirsi tranquilli nell’inviare i loro dati in fase di registrazione. In generale, se un’offerta dà l’impressione di essere troppo bella per essere vera, allora v’è un’alta percentuale di possibilità che si tratti di una truffa Forex, quindi meglio usare il buon senso e stare alla larga dalle false promesse, piuttosto di rischiare di perdere tutto il capitale investito.

La Nostra Metodologia (come testiamo/scegliamo i broker)

Abbiamo esaminato oltre 100 broker Forex sulla base di undici criteri. Ogni ricerca è durata più di dieci ore ed è composta da oltre 2.000 parole. Oltre 100 broker sono stati approfonditamente esaminati dal punto di vista di un trader, ignorando le tattiche di marketing impiegate da alcuni per confondere i trader al dettaglio. Pertanto, abbiamo ricavato l’elenco dei nostri migliori broker italiani da oltre 200.000 parole di ricerca dedicata compilata in oltre 1.000 ore, garantendo l’approccio più completo per identificare i migliori broker autorizzati Consob.

Conclusioni – Che Grado di Protezione Offrono le Regolamentazioni Forex?

Il mercato Forex attira ogni giorno migliaia di nuovi trader in tutto il mondo. Guidano la domanda il fatturato giornaliero che si avvicina ai 7 trilioni di dollari, i bassi requisiti di capitale per avviare un portafoglio e l’elevata leva, che si combinano ad innumerevoli opportunità di trading. Ogni giorno, molte società professionali e multinazionali si occupano di Forex e vi sono molti modi in cui i trader al dettaglio possono rimanere indirettamente esposti. V’è un numero in rapida crescita di trader che mostra interesse per l’attrattiva del trading Forex aprendo nuovi conti di trading con broker Forex online per ottenere l’accesso a un mercato in rapida evoluzione, e questo mantiene un’elevata domanda di servizi di trading. Uno dei requisiti più critici per avere una carriera di trading di successo è negoziare con Forex broker autorizzati in Italia. Non ne sottolineerò mai abbastanza l’importanza: non depositare mai con un broker Forex non regolamentato, indipendentemente da quanto sia attraente l’offerta che fa, e ancor meglio se si tratta di Forex broker autorizzati in Italia dalla CONSOB, la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa. Gli aspetti negativi superano qualsiasi spinta positiva legata al marketing a breve termine. Uno dei peggiori incubi dei commercianti Forex redditizi è l’incapacità di ritirare il capitale guadagnato perché il loro broker Forex non regolamentato non onora i suoi termini. Pertanto, i trader devono ignorare eventuali offerte provenienti da fonti non regolamentate e prestare attenzione agli ambienti di trading competitivi gestiti invece da Forex broker autorizzati in Italia.

Le normative Forex proteggono i trader assicurando che i broker separino i depositi dei clienti dai fondi aziendali. Forniscono inoltre un meccanismo di applicazione contro le frodi dei broker, sorvegliano il settore finanziario e rilasciano segnalazioni. I trader possono controllare i loro siti web e database per recuperare informazioni sui broker. Le autorità di regolamentazione richiedono ai broker di inviare l’esecuzione degli scambi e i dati finanziari e imporre requisiti patrimoniali minimi prima di concedere una licenza operativa. Alcune normative sono controproducenti, come lo sconsiderato giro di vite dell’ESMA su leva finanziaria e bonus, ma i trader non dovrebbero mai operare con un broker Forex non regolamentato. Il trading con broker non competitivi con sede nell’UE può danneggiare la redditività e limitare la competitività, ma ci sono molte opzioni praticabili. Invito tutti i trader a condurre le loro verifiche adeguate e selezionare uno qualsiasi dei broker Forex regolamentati in giurisdizioni competitive con precedenti puliti e trasparenti, o uno dei broker autorizzati CONSOB presente nell’elenco qui sopra.

Domande Frequenti

Quali sono i broker autorizzati in Italia?

V’è una lunga lista di broker autorizzati CONSOB in Italia che può essere visionata direttamente nel sito della CONSOB. Quelli che noi abbiamo ritenuto essere i migliori broker autorizzati in Italia sono AvaTrade, Plus500 ed eToro, tre dei broker Forex più conosciuti a livello globale.

Cosa significa intermediari autorizzati?

Essere degli intermediari autorizzati significa ottenere le licenze e certificazioni dagli enti competenti che devono controllarne le attività nella tutela degli investitori e dei trader al dettaglio.

Cosa fa la CONSOB?

La CONSOB è l’autorità che controlla e supervisiona il mercato finanziario italiano. Per tutelare gli investitori, deve verificare la trasparenza dei soggetti interessati, vigilare sulle loro attività di mercato ed eventualmente, segnalarne scorrettezze o comportamenti poco chiari. In caso di controversie la CONSOB, come tutti gli altri enti di regolamentazione a livello globale, può revocare l’autorizzazione alla società interessata.

Cosa succede se investo in un broker non autorizzato?

Investendo in un broker non autorizzato, puoi incorrere in truffe e frodi che metterebbero a rischio il tuo capitale personale. In caso di contenzioso, i trader potrebbero perdere tutto il capitale investito a causa della mancanza di un fondo di compensazione e di autorità competenti a verificare a tutela degli investitori.

Il trading Forex è regolamentato?

La maggior parte del trading Forex nel mercato OTC (Over The Counter, il mercato mobiliare non regolamentato) rimane non regolamentato, ma tutti i broker Forex affidabili mantengono la regolamentazione. I trader non dovrebbero mai fare trading con Forex broker non regolamentati, indipendentemente dall’offerta ricevuta.

Cosa significa essere un broker regolamentato?

Per ricevere una licenza operativa, un broker regolamentato deve soddisfare i requisiti dell’autorità di supervisione. Questi includono stabilità finanziaria, formazione del personale, infrastruttura di supporto, gestione del rischio e conformità.

I broker Forex sono regolamentati?

Molti broker Forex hanno una licenza operativa da uno o più regolatori, ma numerosi broker operano come entità non regolamentate, comprese sussidiarie di noti broker.

Come vengono regolamentati i broker?

Il livello di regolamentazione dipende dall’autorità. Non tutti i broker Forex regolamentati forniscono tutta la protezione e sicurezza pensate dai trader. Alcune normative e disposizioni rendono non competitivo l’ambiente di trading. Altre autorità non applicano regolamenti né puniscono le violazioni. Consigliamo di fare trading con un broker che opera sotto la supervisione degli organismi di regolamentazione sopra menzionati.

Ho bisogno di una licenza per fare trading sul Forex?

No, non esiste una licenza per i singoli trader che gestiscono il proprio capitale nei propri portafogli. Alcuni broker chiederanno ai trader di compilare un questionario per determinare la loro idoneità alle negoziazioni. Diversi paesi vietano il trading Forex al dettaglio e gli operatori dovrebbero consultare un consiglio legale in caso di dubbio.

Posso fare trading sul Forex senza un broker?

Sì, è possibile negoziare Forex tramite una banca, un ufficio di cambio o peer-to-peer. Il trading tramite un broker Forex online è più conveniente ed efficiente.

Come faccio a sapere se il mio broker è regolamentato?

Ogni broker fornisce le proprie informazioni normative nella parte inferiore della propria home page. I commercianti possono confermarlo controllando il numero di licenza con il database dell’autorità di regolamentazione emittente come per i casi dei broker CONSOB prima citati.

Hamid Huzefa

Sono un trader Forex a tempo pieno e utilizzo esclusivamente l'analisi tecnica per le mie operazioni. Credo si riflette nel grafico dei prezzi. La tua scommessa come operatore che l'analisi tecnica offra il modo più pulito di prevedere la direzione futura dei movimenti dei prezzi. Fondamentali e notizie creano il sentimento e le emozioni del mercato e ciò a sua volta non si basa sui fondamentali, ma su ciò che accade al prezzo a seguito di tali fondamentali.