La Grecia non si sente amata

La crisi del debito sovrano è un gioco di alta posta per la zona euro. Il fallimento nel trovare un modo credibile di uscire dal pantano potrebbe far naufragare ciò che resta della fiducia nell'area euro, nel peggiore dei casi, portando ad una rottura del blocco della valuta. Se questo dovesse accadere , il mondo si troverebbe in una versione economica di un inverno nucleare, in cui il cataclisma solleverebbe così tanti detriti nell'atmosfera che i caldi raggi di una ripresa globale sarebbero bloccati. Speriamo che, come nel periodo della Guerra Fredda, la certezza della reciproca distruzione finanziaria sarà sufficiente per concentrare le menti dei politici e degli investitori e ci si sposterà dal baratro .

Il secondo salvataggio greco deve essere finalizzato rapidamente per evitare una default della Grecia di € 14 miliardi di obbligazioni in scadenza il mese prossimo . Senza la messo in atto dell'accordo, la Grecia attiverà un default disordinata e le conseguenze di un tale evento sono state da ultimo incontrate da una donna chiamata Pandora . Il popolo greco sentono che hanno già sofferto abbastanza , nel quadro delle misure di austerità già in vigore , per i peccati a loro affibbiati da parte di politici che hanno mentito sul loro cammino nell’Euro e permesso una montagna di debiti grande come il Monte Olimpo di crescere a dismisura. Purtroppo, i partner europei della Grecia insistono sul fatto che i tagli di austerità dovrebbe essere ancora più draconiani.

Il commissario della Commissione europea per gli affari digitali , Neellie Kroes , ha fatto poco per calmare la situazione quando afferma in un giornale olandese De Volkskrant , che " la Grecia lasciando l'Euro non è assolutamente un uomo in mare " . Questo è probabilmente un punto di vista popolare, ma è lontano dalla linea ufficiale della CE. Il Presidente della Commissione Europea , José Barroso , si è affrettato a sottolineare che voleva vedere la Grecia rimanere nel blocco della moneta unica. Il cancelliere tedesco, Angela Merkel , ha detto di recente, lo scorso Martedì, che una uscita greca dall'euro avrebbe " conseguenze imprevedibili " - la linea di fondo è che un accordo sarà raggiunto e i greci dovranno stringere la cinghia ancora di più . I trend di mercato sembrano essersi spostati a favore dell'euro (e la logica di un accordo) con la moneta unica che recupera circa 5 centesimi contro il dollaro statunitense nelle ultime settimane, tornando al valore della metà di Dicembre ( EUR: USD 1.3273) .