FOREX: Le attività di trading della scorsa settimana in prospettiva

La settimana scorsa è stata nuovamente positiva per i principali mercati mondiali, con i maggiori mercati in guadagno, ad eccezione del FTSE. Venerdì ha segnato la sessione di negoziazione finale per il mese dal punto di vista di queste sintesi.

In Europa nel corso della settimana, il FTSE ha chiuso in ribasso del 2,3% a 6809,2 la settimana scorsa, in calo dello 0,41% a gennaio; il Dax ha concluso a 11282, lo 0,68% in più rispetto alla chiusura della scorsa settimana, terminando il mese in rialzo del 4,8%; il CAC è salito dell'1% per chiudere la sessione a 4925,8, guadagnando il 4% a gennaio.

Il Dow ha chiuso la settimana in rialzo dello 0,13% chiudendo a 24737 e guadagnando il 5,5% nel mese. L'indice composito del Nasdaq è cresciuto dello 0,11% nel corso della settimana a 7164,9, chiudendo gennaio con un +6,3%.

Il Nikkei 225 ha chiuso la sessione in rialzo dello 0,52% a 20774, rendendo il 6,2% nel mese.

Nei mercati valutari la scorsa settimana, la sterlina ha di nuovo goduto degli scambi migliori. Il dollaro è stato più debole contro la sterlina la scorsa settimana chiudendo a 1,3171$ a sterlina, un calo del 2,1% sulla settimana e del 3,8% sul mese. Il biglietto verde è stato più debole rispetto all'euro la scorsa settimana, scendendo dello 0,41% per chiudere a 1,1408$ a euro, ma ha guadagnato lo 0,32% a gennaio.

Il dollaro si è indebolito nei confronti della valuta giapponese chiudendo a 109,6 yen a dollaro, una perdita settimanale dello 0,18%, ma segnando un guadagno mensile dell'1,2%.

L'euro è stato più forte contro lo Yen che ha chiuso a 1245, con un guadagno dello 0,22% nel corso della settimana, ma diminuendo dell'1% a gennaio. La moneta unica si è indebolita contro la sterlina la scorsa settimana; la chiusura ha visto un £ acquistare 1,1545€, una perdita dell'1,7% sulla settimana e del 4,1% a gennaio.

L'Euro ora acquista 1,1327 CHF, un guadagno dello 0,15% sulla settimana e dello 0,6% a gennaio.

Sul mercato delle materie prime, il prezzo del greggio Brent è sceso a 61,6$ / barile, con un calo dell'1,7% nel corso della negoziazione settimanale, ma ha fatto l'8% nel mese. Il valore dell'oro era inferiore la scorsa settimana chiudendo a 1279,1$ l'oncia, un calo dello 0,17% sulla settimana e dello 0,27% a gennaio.

Christopher Lewis è un trader Forex da diversi anni. Scrive sul Forex per molte pubblicazioni online, incluso il suo sito, giustamente chiamato The Trader Guy.