La Fed Lascia i Tassi d’Interesse in Sospeso

|

Avendo annunciato che i tassi non aumenteranno per il prossimo futuro, non dovrebbe sorprendere nessuno che la Federal Reserve abbia fatto proprio questo, lasciando i tassi in attesa. Il tasso di interesse corrente, addebitato dalla Federal Reserve alle banche che desiderano prendere in prestito fondi da essa, rimane in una banda dal 2,25 al 2,5%.

La performance più forte del previsto dell'economia USA nel primo trimestre, (crescita annualizzata) arrivata al 3,2%, ha portato alla speculazione che in alcuni trimestri la Fed aumenterebbe i tassi per evitare l'inflazione generale causata dall'inflazione salariale. Contemporaneamente, il Presidente chiede alla Fed di abbassare i tassi di interesse per rafforzare ulteriormente l'economia degli Stati Uniti, suggerendo (senza alcuna prova) che un taglio dell'1% farebbe crescere l'economia statunitense “come un razzo”. In Europa e in Giappone, dove i tassi sono già molto più bassi che negli Stati Uniti, non è stato così.

L'attuale politica della Fed suggerisce che, a meno che le circostanze non cambino, i tassi rimarranno intatti per il resto dell'anno. La Fed ha avviato il processo di normalizzazione dei tassi di interesse da un minimo storico dello 0,25% a dicembre 2016 in una serie di nove incrementi dello 0,25%, con l'aumento più recente avuto lo scorso anno. Il presidente Trump ha criticato la Fed per aver incessantemente alzato i tassi. Invitando la Fed a tagliare i tassi, il presidente ha detto: “con la nostra inflazione meravigliosamente bassa, potremmo stabilire record importanti”. Rispondendo alle recenti osservazioni di Trump, il presidente della Fed, Jerome Powell ha osservato: “Siamo un'istituzione non politica e questo significa che non pensiamo a considerazioni politiche a breve termine, non le discutiamo e non le consideriamo per prendere le nostre decisioni in un modo o nell'altro”.

Il tasso di interesse medio della Federal Reserve si attesta al 5,77% (dal 1971 al 2019), quindi un tasso del 2,25% è basso rispetto agli standard storici. Dall'altra parte della medaglia, la Fed ha addebitato un tasso di interesse storicamente elevato del 20% nel marzo 1980.

Dr. Mike Campbell è uno scienziato ed uno scrittore freelance inglese. Mike ha conseguito il suo dottorato di ricerca a Ghent (Belgio) e, dopo aver lasciato il Regno Unito, ha lavorato in Belgio, Francia, Monaco e Austria. Come scrittore, si è specializzato nell’ambito economico, scientifico, medico e ambientale.