La Federal Reserve Taglia i Tassi d'Interesse

Dr.Mike Campbell

La Federal Reserve Taglia i Tassi d'InteresseAncora una volta, citando l'impatto negativo delle guerre commerciali che gli stessi Stati Uniti hanno alimentato contro varie nazioni in tutto il mondo, in particolare la Cina, e il rallentamento dell'economia globale a cui la politica contribuisce, la Federal Reserve americana ha annunciato un ulteriore taglio dei tassi. La riduzione dei tassi dello 0,25% è il terzo taglio in un periodo di quattro mesi e porta la fascia dei tassi di interesse dall'1,5 all'1,75%.

La mossa sta a significare che i tassi di interesse statunitensi sono diminuiti di un punto percentuale da inizio estate, quando si attestavano a un livello storicamente modesto del 2,5%. Il tasso di interesse medio a lungo termine negli Stati Uniti è del 5,64% (dal 1971 ad oggi) con un massimo storico del 20% nel marzo 1980 e un minimo record dello 0,25%, rispetto a dicembre 2008.

La Fed sta cercando di utilizzare la politica dei tassi di interesse per stimolare l'economia americana e contrastare gli effetti del rallentamento della domanda globale. La crescita degli Stati Uniti nel terzo trimestre è scivolata a un tasso annualizzato dell'1,9%.

Tuttavia, sembra probabile che l'attuale riduzione dei tassi di interesse sarà l'ultima per un po' di tempo. Jerome Powell, il presidente della Federal Reserve, commentando dopo la riunione del Comitato Federale del Mercato Aperto della Fed (FOMC), ha dichiarato: "vediamo l'attuale posizione della politica come probabilmente appropriata". La spiegazione per questa nota ottimistica è che il comitato ritiene che i rischi per l'economia degli Stati Uniti siano diminuiti a causa di un patto commerciale preliminare tra Stati Uniti e Cina e la ridotta probabilità di una Brexit "no deal" nel Regno Unito.

Il taglio dei tassi non è stato unanime, ma è stato sostenuto da 8 membri del FOMC mentre due hanno votato per lasciare il tasso invariato.

Il livello di disoccupazione ufficiale negli Stati Uniti è al livello più basso da 50 anni e l'inflazione si attesta attualmente all'1,7%. Come molte banche centrali, la Federal Reserve ha come obiettivo un'inflazione bassa e stabile del 2%, quindi l'attuale livello è leggermente, ma probabilmente non preoccupante, al di sotto dell'obiettivo.

Dr.Mike Campbell
Dr. Mike Campbell è uno scienziato ed uno scrittore freelance inglese. Mike ha conseguito il suo dottorato di ricerca a Ghent (Belgio) e, dopo aver lasciato il Regno Unito, ha lavorato in Belgio, Francia, Monaco e Austria. Come scrittore, si è specializzato nell’ambito economico, scientifico, medico e ambientale.

Ti è piaciuto quello che hai letto? Facci sapere cosa ne pensi!

exclamation mark

Assicurati che i tuoi commenti siano appropriati e che non promuovano servizi o prodotti, partiti politici, materiale della campagna o proposte di votazione. I commenti che contengono linguaggio abusivo, volgare, offensivo, minaccioso o molesto o attacchi personali di qualsiasi tipo verranno eliminati. Verranno rimossi anche i commenti che includono contenuti inappropriati.

0 Commenti degli utenti

exclamation mark

Assicurati che i tuoi commenti siano appropriati e che non promuovano servizi o prodotti, partiti politici, materiale della campagna o proposte di votazione. I commenti che contengono linguaggio abusivo, volgare, offensivo, minaccioso o molesto o attacchi personali di qualsiasi tipo verranno eliminati. Verranno rimossi anche i commenti che includono contenuti inappropriati.

Maggiori informazioni
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.