Il Dollaro USA Precipita, Mentre i Mercati Diventano Ottimisti

Sari Holtz

dollaro USAVenerdì il dollaro USA è caduto contro un gruppo di concorrenti per la sesta sessione consecutiva, perdendo l'1,43 per cento dall'inizio della serie perdente e scendendo dell'1,20 per cento la scorsa settimana.

In generale, i mercati sono stati di umore migliore e sono stati più inclini a favorire attività più rischiose poiché diversi paesi hanno annunciato che avrebbero iniziato a sollevare le restrizioni che dovevano imporre a causa dell'avanzamento dell'epidemia di coronavirus. Le aspettative per il trattamento contro il virus alimentavano anche la propensione al rischio, che in momenti come questi non favorisce il dollaro, poiché viene percepito come un bene rifugio.

Un altro fattore che gli analisti menzionano è che i mercati sono fiduciosi che la Federal Reserve e il Dipartimento del Tesoro continueranno a fornire stimoli economici al fine di aumentare la performance economica degli Stati Uniti, che è stata pesantemente influenzata dall'avanzare della pandemia. Di fatto, la Fed ha recentemente promesso di continuare a monitorare i dati economici e di utilizzare qualsiasi strumento disponibile per aiutare l'economia.

Al momento, gli Stati Uniti sono il paese più colpito dal nuovo coronavirus, con 1.160.838 infezioni confermate e un bilancio delle vittime di 67.448. Il PIL americano del primo trimestre si è ridotto del 4,8%, la più grande contrazione dalla crisi finanziaria del 2008, principalmente guidata da un forte calo della spesa al consumo, delle esportazioni, delle scorte e degli investimenti fissi non residenziali.

Annuncio
I mercati azionari si stanno schiantando

La spesa al consumo è crollata del 7,6% poiché la maggior parte dei negozi non essenziali (come i ristoranti) ha dovuto chiudere, le esportazioni sono diminuite dell'8,7% mentre le importazioni sono diminuite del 15,3%. I mercati hanno anche appreso che il PMI manifatturiero di ISM è sceso a 41,5, più del previsto, sebbene segnali una contrazione nel settore manifatturiero.

"Il timore del coronavirus, le misure di allontanamento sociale, la volatilità finanziaria e la caduta della fiducia hanno notevolmente penalizzato la capacità e la volontà dei consumatori di spendere", ha spiegato un analista all'economia di Oxford.

Il governo ha deciso di non estendere le sue linee guida sul distanziamento sociale, quindi le circostanze indicano un tentativo di riaprire l'economia americana. Secondo ABC News, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump prevede di farlo attraverso l'attuazione di un piano in tre fasi, che darebbe priorità ai settori economici "essenziali" e apparentemente spingerà per alcune misure di allontanamento sociale durante l'estate.

Ci sono, naturalmente, paure associate a questo tentativo. Ad esempio, molti pensano che potrebbe essere troppo presto per attuare tali misure, soprattutto vista l'attuale situazione disastrosa. D'altra parte, alcuni sostengono che mantenere l'economia chiusa non sia sostenibile, soprattutto in un anno elettorale.

Il presidente Trump ha anche approfittato della situazione per continuare a condurre una guerra ideologica contro la Cina. Il presidente ha suggerito che il coronavirus potrebbe essere nato in un laboratorio cinese, anche se ha rifiutato di fornire dettagli sulla sua richiesta. Vi sono anche notizie sulla pianificazione della Casa Bianca di imporre tariffe come meccanismo di ritorsione, che metterebbe a rischio la fase 1 dell'accordo commerciale che era stato firmato all'inizio di quest'anno, una mossa che Wall Street potrebbe non favorire.

"Sì, sì, ho risposto", ha risposto Trump quando gli è stato chiesto se ha visto prove che confermano l'idea che il Virus provenga dall'Istituto di Virologia di Wuhan, sebbene abbia rifiutato di fornire dettagli specifici, sostenendo che non gli è permesso farlo.

Per il futuro, la prossima settimana vedrà i dati sul mercato del lavoro provenienti da Stati Uniti, Nuova Zelanda e Canada. Le aspettative di gravi perdite di posti di lavoro in Nord America potrebbero mettere sotto pressione il dollaro USA. Al momento, ciò che sappiamo è che le richieste di sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti sono salite a oltre 30 milioni, il che suggerisce un significativo calo degli indici ufficiali di disoccupazione.

Sari Holtz

Sari Holtz ha iniziato a lavorare presso DailyForex nel 2011, quando è stata assunta per fornire analisi delle notizie quotidiane e gestire i contenuti quotidiani. Da allora, ha continuato a fornire notizie periodiche incentrate sul modo in cui gli eventi politici incidono sull'economia globale. Lavora anche direttamente con dozzine di broker Forex in tutto il mondo per garantire che trasmettano i loro messaggi e che i trader possano trovare il miglior broker per le loro esigenze individuali.

Ti è piaciuto quello che hai letto? Facci sapere cosa ne pensi!

exclamation mark

Assicurati che i tuoi commenti siano appropriati e che non promuovano servizi o prodotti, partiti politici, materiale della campagna o proposte di votazione. I commenti che contengono linguaggio abusivo, volgare, offensivo, minaccioso o molesto o attacchi personali di qualsiasi tipo verranno eliminati. Verranno rimossi anche i commenti che includono contenuti inappropriati.

0 Commenti degli utenti

exclamation mark

Assicurati che i tuoi commenti siano appropriati e che non promuovano servizi o prodotti, partiti politici, materiale della campagna o proposte di votazione. I commenti che contengono linguaggio abusivo, volgare, offensivo, minaccioso o molesto o attacchi personali di qualsiasi tipo verranno eliminati. Verranno rimossi anche i commenti che includono contenuti inappropriati.

Maggiori informazioni
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.