Euro Avanza Mentre l'Europa Apre la Strada alla Ripresa

Ibeth Rivero

EurozonaFinora questa settimana l'euro ha guadagnato lo 0,21 per cento rispetto al dollaro USA, registrando guadagni per la seconda settimana consecutiva.

Lunedì, i mercati hanno appreso che l'indicatore del clima economico della Commissione europea è salito a giugno, passando da 67,5 a 75,7, il più grande aumento mai registrato. L'indicatore del clima commerciale della zona euro è salito da -2,41 a -2,26 a giugno, segnalando una ripresa dell'attività imprenditoriale e un miglioramento del clima imprenditoriale.

L'Ufficio statistico dell'Unione europea ha inoltre pubblicato l'indice armonizzato tedesco dei prezzi dei consumatori, che si è attestato allo 0,8 per cento (da un anno all'altro) a giugno, dopo essere stato allo 0,5 per cento nel mese precedente. L'indice dei prezzi al consumo (da un anno all'altro) è salito allo 0,9 per cento dallo 0,6 per cento. Quel giorno, l'euro è avanzato dello 0,21 per cento rispetto al dollaro.

Martedì abbiamo ottenuto i dati preliminari sull'inflazione nell'Eurozona di giugno. L'indice core dei prezzi al consumo (da un anno all'altro) si è attestato allo 0,8 per cento dopo essere stato allo 0,9 per cento nel mese precedente. Per contro, l'indice dei prezzi al consumo (da un anno all'altro) è salito allo 0,3 percento, dopo essere stato allo 0,1 percento a maggio. Questa cifra era al di sopra delle aspettative dell'analista, tuttavia, l'euro ha reagito a malapena alla notizia, chiudendo la sessione sul territorio negativo, perdendo lo 0,08 per cento.

La Banca centrale europea continua con i suoi tentativi di aiutare la performance dell'economia dell'Eurozona che, proprio come il resto del mondo, è stata pesantemente colpita dal blocco imposto per fermare l'avanzamento dell'epidemia di coronavirus. Il prodotto interno lordo dell'Eurozona è diminuito del 3,6 per cento, scendendo meno del previsto, ma è stato ancora il più grande calo del PIL nella storia del sindacato. Christine Lagarde, presidente della BCE, ha dichiarato che la banca prevede che il PIL scenderà dell'8,4 per cento quest'anno e un aumento del 5,2 per cento nel 2021.

Nella sua ultima riunione, la banca ha deciso di espandere il suo programma di acquisto di emergenza pandemica di 600 miliardi di euro e di lasciare invariati i tassi di interesse. Ridurre ulteriormente i tassi di interesse continua ad essere una possibilità, tuttavia, al momento l'espansione del programma di allentamento quantitativo è considerata al momento un'opzione più efficiente.

Fino ad ora, il bilancio della Banca centrale europea si è esteso a oltre il 50 percento del prodotto interno lordo dell'Eu-rozone, seguendo il percorso della Banca del Giappone. Gli investitori si aspettano che la banca estenda il suo programma di acquisto di obbligazioni di altri 500-600 miliardi di euro. Alcuni analisti si aspettano addirittura che lo espandano di ulteriori trilioni di euro nei prossimi due anni.

Il programma di acquisto di obbligazioni della banca è stato fortemente criticato in passato. In effetti, un alto tribunale tedesco si è pronunciato contro il programma, che secondo il membro del Consiglio direttivo della BCE, Paolo Hernandez de Cos non avrà alcuna influenza sulle decisioni di politica monetaria della banca.

Mercoledì il membro del consiglio di amministrazione della Banca centrale europea, Fabio Panetta, ha commentato che l'area dell'Euro ha avuto un discreto successo in termini di gestione delle conseguenze della crisi, sebbene abbia messo in guardia contro l'eccessiva ottimismo per quanto riguarda le notizie positive dato l'incertezza prevalente.

"L'area dell'euro ha finora resistito alle conseguenze dello shock e potrebbe essere previsto", ha commentato, "le indicazioni positive devono essere prese con un pizzico di sale poiché gli alti livelli di incertezza prevalente rendono difficile fare affidamento su regolarità passate ", ha aggiunto.

I membri dell'Eurozona sono ora concentrati sul raggiungimento dell'accordo sul fondo di recupero, che secondo il presidente francese Emmanuel Macron è una priorità assoluta. Come previsto, vi è stata una forte opposizione da parte di diversi paesi del nord Europa, che insistono nel fornire prestiti invece di sovvenzioni ai membri dell'Eurozona.

I mercati hanno anche appreso il tasso di disoccupazione della Germania per giugno, che era al 6,4 per cento dopo essere stato al 6,3 per cento rispetto al mese precedente. La variazione della disoccupazione di giugno è aumentata di 69 mila unità dopo essere aumentata di 238 mila unità nel mese precedente. Anche le vendite al dettaglio sono aumentate del 13,9 per cento (mese per mese) a maggio, dopo essere calate del 6,5 per cento ad aprile.

Ibeth Rivero

Ibeth contribuisce al commento quotidiano sul mercato sia in inglese che in spagnolo (entrambe le lingue parla fluentemente), gestisce anche l'app mobile DailyForex per garantire che gli operatori di tutto il mondo ricevano importanti aggiornamenti di mercato in tempo reale.

Ti è piaciuto quello che hai letto? Facci sapere cosa ne pensi!

exclamation mark

Assicurati che i tuoi commenti siano appropriati e che non promuovano servizi o prodotti, partiti politici, materiale della campagna o proposte di votazione. I commenti che contengono linguaggio abusivo, volgare, offensivo, minaccioso o molesto o attacchi personali di qualsiasi tipo verranno eliminati. Verranno rimossi anche i commenti che includono contenuti inappropriati.

0 Commenti degli utenti

exclamation mark

Assicurati che i tuoi commenti siano appropriati e che non promuovano servizi o prodotti, partiti politici, materiale della campagna o proposte di votazione. I commenti che contengono linguaggio abusivo, volgare, offensivo, minaccioso o molesto o attacchi personali di qualsiasi tipo verranno eliminati. Verranno rimossi anche i commenti che includono contenuti inappropriati.

Maggiori informazioni
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.