Euro ancora sotto pressione

Le quotazioni dell’Euro si aprono oggi a quota 1,3570 Dollari dopo aver raggiunto ieri il picco minimo di 1,3445 Dollari.

Il Dollaro USA è stato quotato 102,80 contro lo JPY, toccando ieri il minimo di 100,02.  Il rapporto EUR/JPY era stato quotato ieri a 139,50, passando prima però quota 135,00, mentre EUR/CHF oscillava tra i 1,5530 e i 1,5380.

Nel frattempo nelle ultime 24 ore c’è stato un susseguirsi di eventi che non poco hanno contribuito a creare scompigli nei mercati: la Banca Centrale Australiana ha abbassato i tassi d’interesse dell’1% e la Bank of Japan si è astenuta da qualsiasi resa di posizione.

Per quanto riguarda l’Europa, i Ministri delle Finanze dei vari paesi membri sono d’accordo nell’intento di salvare tutte le maggiori banche dalla bancarotta, ed ogni paese membro dovrà farsi autonomamente carico della sopravvivenza dei suoi istituti di credito.

E’ attesa per oggi la pubblicazione del protocollo della Commissione sul Mercato Aperto, in cui si dovrebbe menzionare la politica dei tassi e il livello di congiuntura.

Fintanto che la crisi finanziaria impazza mantenendo questo livello d’incertezza, il Dollaro USA sarà ricercato ed apprezzato.