Euro in lieve ripresa

Un sondaggio recentemente condotto in Grecia, sta dando origine a una nuova speranza che il paese possa ancora tirare fuori un miracolo e concordare le misure d'austerità che consentano loro di rimanere nella zona Euro. La pubblicazione del sondaggio sta dando una leggera spinta all'Euro nei confronti del Dollaro USA, che aveva in precedenza rimbalzato al suo minimo in due anni. Come riportato alle 11:57 a.m. (JST) a Tokyo l'Euro scambiava a 1.2575$, un guadagno dello 0.5%, piazzandosi fuori dal minimo di venerdì di 1.2495$, un livello non visto in quasi due anni.

Se si attuassero i risultati del sondaggio, questo suggerirebbe che i conservatori potrebbero guadagnarsi una vittoria elettorale. Questo aumenterebbe la probabilità che la Grecia sia capace di formare un governo di coalizione che alla fine potrebbe lavorare all'interno dei parametri esistenti per i termini del pacchetto di salvataggio dell'Unione Europea e del Fondo Monetario Internazionale. Indipendentemente da tale risultato, tuttavia l'Euro resta sotto pressione dato che le preoccupazioni sulla mancata crescita continuano a pesare, così come la fragile situazione del settore bancario spagnolo. La maggior parte degli analisti si aspettano che il rally dell'Euro, determinato principalmente da investitori di breve copertura, sarà relativamente piccolo e di breve durata, e addirittura arrivare a 1.26 $ sarà una sfida.