Euro tocca nuovo minimo su USD

L'Euro ha colpito un nuovo basso di 2 anni nella sessione asiatica sui timori degli investitori per gli oneri finanziari in aumento sul debito spagnolo, e in effetti, il sistema bancario spagnolo, sta pesando in modo significativo. Il rendimento di un titolo a 10 anni è salito ieri al suo picco in 6 mesi, e la svendita del debito sovrano spagnolo ha fatto salire di 5 punti base il differenziale di spread fra il debito spagnolo e quello tedesco.

Come riportato alle 2:11 p.m. (JST) a Tokyo, l'Euro stava scambiando a 1.2467$, un calo dello 0.3% dall'ultima sessione a New York; la coppia EUR/USD era scesa in precedenza a 1.24572 Dollari sulla piattaforma di trading EBS. Un fallimento nel rompere ancora una volta attraverso la resistenza a 1.2625 Dollari è mantenere l'Euro-Dollaro vulnerabile a un ulteriore calo. La moneta comune è affondata ancora di più contro lo Yen giapponese, scendendo dello 0.4% per scambiare a 99.03 Yen, non lontano dal basso di 4 mesi colpito ieri.

Le valute legate alle commodity continuano in generale a scendere; l'AUD è scivolato dello 0.5% contro il Dollaro USA a 0.9790$, appena fuori dal minimo in 6 mesi a 0.6960$ colpito la settimana scorsa. Stamani, è stato riferito che le vendite al dettaglio in Australia sono scese al di sotto delle aspettative, dando luogo a speculazioni che la Reserve Bank of Australia potrebbe presto passare a tassi di interesse più bassi per sostenere l'economia di bandiera.