L'Euro continua la sua caduta

I leader europei non propongono altre soluzioni se non quella di una piccola affermazione positiva sulla Grecia, che dovrebbe cercare di rimanere nella zona Euro...e intanto la pressione sulla moneta unica continua a salire. I mercati sembrano impazienti di raggiungere una soluzione da un lato o dall'altro, la volatilità dell'Euro sta rendendo fastidiosi gli investitori. Alle 12:54 (JST) a Tokyo, l'Euro è sceso a 1.2575 Dollari, una perdita dello 0.1%, ma passando da minimi storici di 22 mesi a 1.2545 Dollari raggiunti ieri. Gli analisti annunciano che questo livello dovrebbe fornire un certo supporto, il prossimo livello di supporto è quindi a 1.2500 Dollari. Un economista a Tokyo ritiene che l'Euro potrebbe raggiungere i 1.20 Dollari prima della fine di giugno.

La probabilità di un ritiro della Grecia dalla zona Euro aumenta ogni giorno, e si vocifera che i membri sovrani dell'Eurozona hanno ricevuto indicazioni per preparare un piano di emergenza per questa eventualità. I leader dell'UE hanno esortato i politici greci a rispettare le condizioni del salvataggio precedente e rimanere concentrati, vale a dire di mantenere le misure di austerità. Tuttavia, questo sembra improbabile conoscendo il clima politico nel paese e la forte possibilità che le elezioni di metà giugno favoriranno i partiti che denunciano questa stessa austerità.