I Mercati Reagiscono alle Elezioni Statunitensi

|

Con i risultati elettorali degli Stati Uniti in arrivo, analisti e trader sono stati pronti a reagire e a considerare cosa verrà dopo. I mercati azionari asiatici hanno iniziato la giornata positivamente, con il Nikkei 225 che ha guadagnato l'1,15 per cento prima di invertire la rotta. A partire dalle 2:15 pm HK / SIN, l'indice era in calo dello 0,45%. Il benchmark del Giappone non era solo nel suo declino. Lo Shanghai Composite ha perso lo 0,58%, lo Shenzhen Composite ha perso lo 0,25% e il Kopsi sudcoreano è sceso dello 0,58%. Solo l'ASX 200 australiano è stato scambiato più in alto, in rialzo dello 0,37% a metà pomeriggio in Asia. I futures di Wall Street sono rimasti stabili mentre i risultati elettorali riflettevano le aspettative del mercato.

Anche se i risultati devono ancora essere finalizzati, sembra che i democratici abbiano acquisito il controllo della Camera dei rappresentanti mentre i repubblicani hanno mantenuto il controllo del Senato. Questo risultato renderà più difficile per il presidente degli Stati Uniti Donald Trump passare il suo programma politico ed economico fermamente repubblicano, in particolare le sue politiche fiscali e di immigrazione.

Il dollaro è leggermente diminuito sui risultati delle elezioni, con l'indice del dollaro in calo dello 0,28% a 996,04 .DXY. Il biglietto verde era più basso rispetto allo yen, scambiato in calo dello 0,17% a 113,23. Era anche inferiore contro la sterlina britannica e l'euro, in calo rispettivamente dello 0,14 e dello 0,16%. I prezzi dell'oro erano più alti sul calo del dollaro, con il metallo prezioso scambiato sullo 0,29 percento a 1,229,90 $ l'oncia. L'argento è salito dello 0,41% a $ 14,56 l'oncia.

Gli analisti non si aspettano che i risultati delle elezioni abbiano un impatto sulla guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina, in particolare perché il presidente degli Stati Uniti mantiene il potere esecutivo in materia di legislazione commerciale e può dettare la politica anche con un congresso diviso. Tuttavia, il corpo legislativo diviso negli Stati Uniti potrebbe influenzare alcuni degli altri piani di Trump, comprese le politiche di spesa.

Sara Patterson ha un Master in Scienze Politiche e si occupa dell’analisi di entrambi gli eventi attuali e dei mercati internazionali per ottenere un quadro più completo del mercato valutario. Prima di passare alla scrittura finanziaria, ha insegnato inglese scritto agli studenti delle scuole superiori. I testi di Sara sono stati pubblicati su diversi blog finanziari e Forex.