Azioni Tecnologiche Globali in Calo dopo il Declino di Apple

|

Le azioni di Apple sono crollate di quasi l'8% nelle contrattazioni tardive di mercoledì dopo che la società ha tagliato le sue prospettive e, come risultato diretto, altre azioni tecnologiche hanno affondato, creando un'altra ondata di preoccupazione tra gli investitori. Come conseguenza del declino di Apple, gli ETF tecnologici e i fondi comuni di investimento si sono ridotti rapidamente e i futures puntano a una bassa apertura a Wall Street giovedì. Le azioni asiatiche sono state ampiamente inferiori giovedì, dopo una giornata di perdite di mercoledì, con l'ASX 200 l'unico principale indice a testa alta. L'indice di riferimento australiano è salito dell'1,36 per cento a 1:55. HK / SNI

Gli indici di riferimento della Cina, lo Shanghai Composite e lo Shenzhen Composite, hanno perso rispettivamente lo 0,15% e lo 0,01%, mentre l'indice Hang Seng di Hong Kong è stato inferiore dello 0,68%.

Nonostante la recente lotta di Apple, alcuni analisti rimangono rialzisti sul titolo, prevedendo che Apple sarà uno dei migliori interpreti FAANG quest'anno. Tuttavia, può richiedere tempo, ovunque da un quarto a un anno intero, per vedere davvero un rimbalzo.

Forex Crollo Improvviso

L'annuncio di Apple mercoledì ha provocato un "flash crash" nei mercati valutari, con un calo del dollaro a 104,96 yen, il suo punto più basso dal marzo 2018. Il biglietto verde ha recuperato parte delle sue perdite. Il crollo improvviso è stato in gran parte visto in valute che commerciano contro lo yen, e la valuta ha infranto i principali livelli di supporto tecnico mentre i trader si affollavano nella valuta del porto sicuro. L'aggiunta ai movimenti ripidi è stata la mancanza di liquidità nei mercati in quanto il Giappone è ancora in ferie per Capodanno.

Il dollaro è sceso contro la maggior parte dei suoi partner commerciali giovedì, con l'indice del dollaro in calo dello 0,29 per cento nel primo pomeriggio per scambiare a 96,54 .DXY. L'euro ha guadagnato lo 0,14 per cento rispetto al dollaro, scambiato a 1,1357 $, mentre la sterlina inglese ha ceduto lo 0,51 per cento a scambi a 1,2543 $.

Sara Patterson ha un Master in Scienze Politiche e si occupa dell’analisi di entrambi gli eventi attuali e dei mercati internazionali per ottenere un quadro più completo del mercato valutario. Prima di passare alla scrittura finanziaria, ha insegnato inglese scritto agli studenti delle scuole superiori. I testi di Sara sono stati pubblicati su diversi blog finanziari e Forex.