I Rumori Sulla Brexit Non Aiutano la Sterlina

|

Sebbene attualmente più bassa, la Sterlina continua a scambiare vicino a un picco di una settimana rispetto al dollaro USA. Gli strateghi valutari affermano che il dibattito sulla Brexit e il voto parlamentare che si svolgeranno la settimana prossima domineranno fino ad allora le contrattazioni della sterlina. Gli analisti continuano a ritenere che Theresa May non sarà in grado di far funzionare i suoi piani per la Brexit. Vi sono state segnalazioni infondate per cui i funzionari di entrambe le parti starebbero lavorando per estendere il processo formale in modo che l'impatto della separazione venga tollerato meglio; tuttavia, è arrivata la smentita di tutto ciò da parte del segretario per la Brexit.

Alle 11.00 (GMT) a Londra, la coppia GBP/USD era scambiata a 1,2759$, in calo dello 0,21% e fuori dal minimo della sessione di 1,2747$. La coppia EUR/GBP è scambiata a 0,8971 Pence, con una perdita dello 0,03%; nella sessione di oggi, la coppia è andata da 0,89486 Pence a 0,89826 Pence.

I mercati attendono il discorso di Trump

Il dollaro USA è riuscito a guadagnare un po' di trazione dopo essere stato messo sotto pressione dallo shutdown del governo federale, ora al suo diciottesimo giorno, e da una pausa apparente nella prospettiva da falco dalla Federal Reserve. I mercati stanno anche aspettando di sentire ciò che il presidente Trump avrà da dire nel suo discorso televisivo che si terrà più tardi oggi. L'incertezza sulla fine dello shutdown aveva portato a un generale indebolimento del dollaro USA. La coppia EUR/USD è stata scambiata al ribasso a 1,1444$, in calo dello 0,27%.

Barbara Zigah è una giornalista freelance che vive in Ghana. E’ specializzata in contenuti che riguardano il Forex: i suoi lavori online sono apparsi nell’IB Times, NASDAQ, Benzinga e Seeking Alpha.