Sterlina Giù Nonostante i Dati Ottimistici

|

Il nuovo anno non ha fornito alcun sollievo alle preoccupazioni dei commercianti della Sterlina, che hanno fatto scendere la Sterlina invertendo facilmente alcuni dei recenti guadagni. Come è successo negli ultimi mesi, le preoccupazioni sono per l'incombente Brexit, e nemmeno un rapporto inaspettatamente ottimista sulla produzione di fabbrica è riuscito a dissipare le preoccupazioni. Gli analisti dicono che è perché i trader sono in grado di leggere tra le righe, riconoscendo che gli ordini di fabbrica sono migliorati a dicembre a causa delle preoccupazioni di gestione e proprietà, visto che se non si raggiunge un accordo per ammorbidire il colpo, la Brexit a marzo potrebbe causare enormi ritardi nella catena di fornitura.

Come riportato alle 11:22 (GMT) a Londra, la coppia GBP/USD era scambiata a 1,2672$, in calo dello 0,52%; la coppia in precedenza ha raggiunto un minimo di sessione di 1,2660$ mentre il picco è di 1,2773$. La coppia EUR/GBP è scambiata a 0,9023 Pence, in rialzo dello 0,30%; in questa sessione di trading, la coppia ha spaziato da 0,89817 Pence a 0,90279 Pence.

Il Primo Ministro ha il suo bel da fare, dicono gli strateghi valutari; Theresa May ha dovuto ritirare il voto parlamentare previsto lo scorso mese perché sapeva non avrebbe ottenuto abbastanza sostegno per farlo passare. Altri colloqui inizieranno presto, con un altro voto a metà mese. La scadenza del 28 marzo 2019 è tuttavia imminente e la preoccupazione è che il Primo Ministro non sarà in grado di negoziare con successo un cuscinetto al periodo di transizione, soprattutto perché il suo stesso partito sta bloccando i suoi sforzi.

Barbara Zigah è una giornalista freelance che vive in Ghana. E’ specializzata in contenuti che riguardano il Forex: i suoi lavori online sono apparsi nell’IB Times, NASDAQ, Benzinga e Seeking Alpha.