Ricominciano i Colloqui Commerciali tra Cina e Stati Uniti

Lunedì pomeriggio i mercati asiatici sono stati moderatamente più alti in quanto i commercianti hanno espresso un rinnovato ottimismo sul fatto che i colloqui tra gli Stati Uniti e i funzionari cinesi avrebbero avvicinato i paesi in lotta ad un accordo commerciale a lungo termine. Gli indici cinesi, tornati da una chiusura di una settimana per celebrare il nuovo anno lunare, hanno visto i guadagni più alti dopo che il ministero del commercio ha annunciato che i guadagni al dettaglio durante le vacanze sono aumentati dell'8,5% rispetto al periodo dell'anno scorso, anche se il paese è continuamente rallentato economia. Il Composito di Shenzhen ha guadagnato il 2,82% a partire dalle 2:56 pm HK / SIN, e il Composite di Shanghai è aumentato dell'1,25%.

Anche altri indici asiatici sono stati scambiati al rialzo, tra cui la Corea del Sud Kospi, che è cresciuta dello 0,17% e l'indice Hang Seng di Hong Kong, che è stato dello 0,51% più alto. Il Nikkei 225 giapponese ha contrastato il trend rialzista, scambiando il 2,01 percento a metà pomeriggio. Un altro round di negoziati commerciali è iniziato a Pechino lunedì, con rappresentanti di alto livello che dovrebbero partecipare più tardi nella settimana.

Movimenti valutari

Il dollaro USA si è aggrappato ai massimi di sei settimane mentre i commercianti sono rimasti fedeli ai beni rifugio in seguito ai continui negoziati. L'indice del dollaro è rimasto invariato, attestandosi a 96,63 .DXY, mentre il dollaro è salito dello 0,24% contro lo yen, a 109,97. Il biglietto verde ha lottato contro la sterlina inglese, scambiato in calo dello 0,12% a $ 1,2931, ed era relativamente stabile contro l'euro, scambiato a $ 1,1326.

I trader sono rimasti cauti, tuttavia, dopo che i negoziati del fine settimana relativi allo shutdown del governo degli Stati Uniti non sono riusciti a compiere i progressi desiderati. I negoziatori speravano in un accordo entro oggi per dare al Congresso tutto il tempo necessario per approvare la legislazione necessaria entro venerdì, quando scadrà l'operazione di finanziamento federale del mese scorso. Tuttavia, i negoziati sono in fase di stallo perché i democratici vogliono che i funzionari dell'Immigration and Customs Enforcement (ICE) si concentrino sulla detenzione di migranti con precedenti penali, mentre i repubblicani vogliono prendere di mira gli immigrati che hanno oltrepassato i loro visti, e nessuna delle due parti era disposta a muoversi. Tuttavia, alcuni commercianti rimangono fiduciosi che un accordo sarà raggiunto prima della scadenza del venerdì.

Sara Patterson ha un Master in Scienze Politiche e si occupa dell’analisi di entrambi gli eventi attuali e dei mercati internazionali per ottenere un quadro più completo del mercato valutario. Prima di passare alla scrittura finanziaria, ha insegnato inglese scritto agli studenti delle scuole superiori. I testi di Sara sono stati pubblicati su diversi blog finanziari e Forex.