Gli USA supportano la Brexit senza accordi, cercano un accordo commerciale nel Regno Unito

|

gli USA supportano la BrexitIl consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti John Bolton ha dichiarato che gli Stati Uniti proporrebbero una serie di accordi commerciali accelerati con il Regno Unito, aggiungendo che il governo degli Stati Uniti sostiene una Brexit senza accordi.

"Per essere chiari, nell'amministrazione Trump, la Gran Bretagna è costantemente in prima fila, o come diciamo", ha detto Bolton ai Reporter, "Vogliamo muoverci molto rapidamente. Avrei  potuto fare ulteriori progressi in questo senso con il governo precedente ", ha aggiunto..

Bolton, che ha incontrato Johnson e alti funzionari per discutere delle relazioni commerciali tra Stati Uniti e Regno Unito, ha sottolineato che gli Stati Uniti sono pronti a negoziare ora e che entrambi i paesi potrebbero firmare accordi commerciali settore per settore.

"Potresti farlo settore per settore, potresti farlo in modo modulare, in altre parole, potresti ritagliare alcune aree in cui potrebbe essere possibile raggiungere un accordo bilaterale molto rapidamente, molto direttamente", ha spiegato, aggiungendo che un accordo relativo al settore finanziario sarebbe più difficile da raggiungere.

Il primo ministro britannico Boris Johnson ha promesso ai suoi elettori di lasciare l'Unione europea entro il 31 ottobre con o senza accordo. Poiché i negoziati sono sostanzialmente bloccati a causa del problema del backstop irlandese, le possibilità di un'uscita disordinata sono più alte che mai (anche se lo stesso Johnson afferma che sono molto bassi), un risultato che è fortemente contrastato dalle élite del partito conservatore, sebbene accettabile per l'euro-scettici radicali.

Bolton ha anche affermato che le relazioni tra il governo degli Stati Uniti e la sua controparte britannica "sono iniziate in modo ruggente". Questo sostegno incondizionato dagli Stati Uniti è come una boccata d'aria fresca per un governo che è attualmente minacciato dalla possibilità di un voto di sfiducia subito dopo il ritorno del parlamento britannico dalla sua pausa estiva. Trump, che è molto simile alla sua controparte britannica, sta anche spingendo misure economiche che sono messe in discussione dagli analisti e dalle élite americane, quindi questo supporto incondizionato ha senso politicamente parlando.

"Penso che se questa è la decisione del governo britannico, la sosterremo con entusiasmo", ha risposto Bolton quando gli è stato chiesto di una Brexit "senza affare", ed è quello che sto cercando di comunicare: Siamo con te, Siamo con te ", ha aggiunto.

Il governo britannico ha dichiarato che Johnson si è unito a Bolton e ad alti funzionari per discutere una serie di questioni, tra cui la Brexit.

"Hanno anche parlato della Brexit e di una serie di altre questioni - tra cui Iran, Hong Kong e 5G", hanno affermato.

Il Regno Unito lascerà l'Unione europea il 31 ottobre.

Sara Patterson ha un Master in Scienze Politiche e si occupa dell’analisi di entrambi gli eventi attuali e dei mercati internazionali per ottenere un quadro più completo del mercato valutario. Prima di passare alla scrittura finanziaria, ha insegnato inglese scritto agli studenti delle scuole superiori. I testi di Sara sono stati pubblicati su diversi blog finanziari e Forex.