I Tagli Fiscali Statunitensi Stanno Arrivando? Rapporti Contrastanti

|

È possibile che un'altra ondata di tagli alle tasse sui salari stia arrivando per i cittadini degli Stati Uniti? Secondo alcuni rapporti di lunedì come quelli della Fox News e del Washington Post, la Casa Bianca sta valutando questa possibilità come un modo per alleviare le preoccupazioni economiche. Altre agenzie di stampa, tra cui Bloomberg, hanno negato questa affermazione, riferendo che la Casa Bianca ha negato le notizie secondo cui un nuovo piano fiscale non era sul tavolo. L'ultima riduzione delle imposte sui salari è stata una misura temporanea attuata durante l'amministrazione del presidente Barack Obama come uno sforzo per aumentare la spesa dei consumatori. Questi tagli sono scaduti nel 2013.

tagli tassi fiscaliSebbene le notizie siano note per fatti errati, il solo numero di storie contrastanti su questo potenziale taglio delle tasse è piuttosto insolito e ha comprensibilmente lasciato confusi gli operatori. I rapporti arrivano mentre il presidente Trump ha cercato in modo aggressivo di calmare i timori del pubblico che si sta verificando una recessione. La strategia di Trump ha incluso dichiarazioni pubbliche, tweet, critiche esplicite della Federal Reserve e persino un'estensione per Huawei per continuare ad acquistare prodotti americani per altri 90 giorni.

Anche se un taglio delle tasse fosse sul tavolo, è discutibile se la Camera dei rappresentanti, attualmente controllata dal Partito Democratico, avrebbe addirittura approvato questa legislazione. Allo stato attuale, i democratici hanno precedentemente messo in guardia contro ulteriori riduzioni fiscali, citando i pericoli per i programmi di assistenza sociale Medicare e previdenza sociale in caso di riduzione dei finanziamenti. In effetti, alcuni membri dell'Assemblea hanno proposto di aumentare l'imposta sui salari al fine di sostenere il programma di sicurezza sociale.

I trader optano per l'ottimismo

Tutti e tre gli indici di riferimento hanno chiuso più in alto lunedì a Wall Street mentre gli operatori hanno optato per l'ottimismo piuttosto che per i timori di recessione. Forse i messaggi del presidente Trump sono stati ascoltati. O forse il quadro globale, che si aspetta uno stimolo economico globale, sta guidando il morale degli operatori. I trader guardano specificamente alla Germania e alla Cina, dove si prevede che i piani di stimolo promuoveranno le economie locali e avranno un impatto globale. La Germania dovrebbe annullare la sua regola di bilancio in pareggio per aumentare la spesa mentre la Cina dovrebbe ridurre i costi di indebitamento delle imprese con il suo nuovo piano di riforma dei tassi di interesse. E, naturalmente, i trader attendono di ricevere notizie dal presidente della Federal Reserve Jerom Powell venerdì, dove parlerà a Jackson Hole dei piani economici della Fed.

Sara Patterson ha un Master in Scienze Politiche e si occupa dell’analisi di entrambi gli eventi attuali e dei mercati internazionali per ottenere un quadro più completo del mercato valutario. Prima di passare alla scrittura finanziaria, ha insegnato inglese scritto agli studenti delle scuole superiori. I testi di Sara sono stati pubblicati su diversi blog finanziari e Forex.