La Fed Taglia i Tassi di Interesse, il Dollaro Raggiunge il Massimo di Due Anni

|

la FED taglia i tassiIl dollaro USA ha toccato un massimo di due anni dopo che il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha annunciato un taglio del tasso di interesse di un quarto di punto, portando il tasso di prestito di riferimento tra il 2 e il 2,25% come previsto. Nel suo annuncio, Powell ha preso una posizione meno accomodante del previsto, spiegando che il passaggio a tassi di interesse più bassi è stato fatto nel tentativo di adattarsi alle attuali condizioni economiche, non come indicazione dell'inizio di un ciclo di riduzioni dei tassi.

La risposta ai commenti di Powell ha provocato una svendita a Wall Street, terminando con tutti e tre gli indici di riferimento che si chiudono nettamente più in basso. Il sentimento si è esteso alla sessione di negoziazione asiatica di giovedì mattina, con la maggior parte degli indici di riferimento scambiati in ribasso nelle prime negoziazioni. Il giapponese Nikkei 225 era piatto alle 10:41 del mattino a Hong Kong / SIN. Il composito di Shanghai è sceso dello 0,52 % e il composito di Shenzhen è sceso dello 0,36 %. L'indice Hang Seng di Hong Kong è sceso dello 0,49 %. Anche l'ASX 200 australiano era in rosso, in calo dello 0,19 %.

Secondo i rapporti della CNBC, un aumento dei tassi di interesse potrebbe segnalare problemi a lungo termine per i mercati azionari. L'ultimo taglio del tasso di interesse della Fed, nel settembre 2007, è stato solo un mese prima del picco del precedente mercato toro, e il taglio prima di quello era anche in un momento in cui il mercato era fuori dal suo picco. Sebbene l'S&P 500 abbia toccato diversi massimi storici nelle ultime settimane, il suo ribaltamento mercoledì potrebbe essere un segnale che stanno arrivando ulteriori cali.

Movimenti di valuta

I commenti di Powell, percepiti da alcuni analisti come falchi, potrebbero non essere stati positivi per i mercati azionari globali, ma il dollaro ha reagito positivamente alla notizia, salendo ai nuovi massimi di due anni. L'indice è stato scambiato per ultimo in rialzo dello 0,30 % a 98,81 .DXY. L'indice ha chiuso luglio in rialzo del 2,5 %. Il biglietto verde è salito dello 0,35 % contro lo yen a 109,12. Sia l'euro che la sterlina sono crollati rispetto al dollaro, rispettivamente in calo dello 0,24 % e dello 0,25 %, con la sterlina in bilico vicino ai minimi di due anni. L'euro ha visto anche nuovi minimi, scambiati a 1,1049 $, quasi ai minimi dell'ultimo colpo a maggio 2017.

Il taglio dei tassi non è stato significativo come avrebbe voluto il presidente Trump, ma secondo gli analisti era ancora sufficiente per sostenere l'espansione economica a lungo termine che probabilmente manterrà il dollaro forte .

Sara Patterson ha un Master in Scienze Politiche e si occupa dell’analisi di entrambi gli eventi attuali e dei mercati internazionali per ottenere un quadro più completo del mercato valutario. Prima di passare alla scrittura finanziaria, ha insegnato inglese scritto agli studenti delle scuole superiori. I testi di Sara sono stati pubblicati su diversi blog finanziari e Forex.