Primo Ministro Irlandese: la Brexit No Deal sembra più probabile

|

brexit no deal più probabileIl primo ministro irlandese Leo Varadkar ha affermato che una Brexit senza accordi sembra "più probabile".

"In termini di nessun accordo, col passare del tempo, il no-deal diventa più probabile ed è per questo che ci stiamo preparando da prima ancora che avvenisse il referendum", ha detto Varadkar ai giornalisti.

Il primo ministro britannico Boris Johnson non è disposto ad accettare l'accordo della May in quanto la sua posizione sul Backstop irlandese non rispetta gli obiettivi del suo partito politico. Questo accordo, che è stato respinto tre volte dalla Camera dei Comuni britannica, non garantisce che il confine irlandese rimarrà aperto dopo che il Regno Unito ha lasciato l'Unione europea, quindi il tentativo di Boris Johnson di raggiungere un nuovo accordo con l'UE.

Tuttavia, poiché l'Unione europea non è disposta a modificare la clausola Backstop, i negoziati sono attualmente bloccati, aumentando in modo significativo le possibilità di un'uscita senza accordo, soprattutto perché Johnson ha promesso di consegnare la Brexit il 31 ottobre, gradendo il settore più radicale del governare la coalizione (il DUP, che dà al suo governo una maggioranza praticabile) e andare contro l'istituzione del suo partito.

"Questo continua all'infinito per molti anni", ha detto Varadkar, "Questo non finisce, si tratta di un nuovo status permanente, un cambiamento permanente nelle relazioni tra l'UE e l'Irlanda da un lato, e il Regno Unito dall'altra. Dovremo risolverlo ", ha aggiunto.

Per quanto riguarda un potenziale referendum sull'Irlanda del Nord che lascia il Regno Unito, il primo ministro ha commentato che tale opzione sarebbe "divisiva" e che sarebbe stata respinta dal popolo irlandese.

"Riteniamo che vi sia un'alta probabilità che venga sconfitto e che sia divisivo, penso, qui nell'Irlanda del Nord", ha detto, "Penso che porterebbe ad alcuni degli errori commessi 100 anni fa, quando la partizione è accaduto, ripetendosi, ma esattamente il contrario: un numero enorme di persone, di origine sindacalista, britannica e di Ulster, sono state portate in un'Irlanda unita contro la loro volontà ", ha aggiunto.

Il Regno Unito lascerà l'Unione europea il 31 ottobre, tuttavia non è ancora chiaro se Johnson riuscirà a far concedere all'UE la questione del Backstop.

Sara Patterson ha un Master in Scienze Politiche e si occupa dell’analisi di entrambi gli eventi attuali e dei mercati internazionali per ottenere un quadro più completo del mercato valutario. Prima di passare alla scrittura finanziaria, ha insegnato inglese scritto agli studenti delle scuole superiori. I testi di Sara sono stati pubblicati su diversi blog finanziari e Forex.