Sterlina si Rafforza Grazie ai Dati Ottimali

|

Sterlina si Rafforza contro Euro e DollaroLa sterlina era scambiata in prossimità di una depressione di 3 anni prima del rilascio dei dati su prezzi al dettaglio, sulle abitazioni e sull'inflazione da parte dell'Ufficio di statistica nazionale del Regno Unito. Sebbene i dati fossero in generale misti, con i prezzi al dettaglio che hanno rispettato le previsioni, mentre l'indice dei prezzi delle abitazioni le ha mancate, gli ottimali dati sull'inflazione hanno contribuito a spostare il clima di fiducia del mercato spingendo la Sterlina in rialzo sia rispetto al Dollaro statunitense che all'euro. A muovere i mercati, l'IPC per luglio è arrivato al 2,1% su base annua, al di sopra dell'1,9% previsto. Anche l'IPC core è aumentato all'1,9% contro un previsto 1,8% per luglio.

Come riportato alle 11:00 (GMT) a Londra, la coppia GBP/USD è stata scambiata in rialzo agli 1,2082$, con un guadagno dello 0,1874%; la coppia si è mossa ben fuori dalla soglia del minimo agli 1,2045$ mentre il massimo degli 1,2086$ è arrivato dopo la notizia. In questa sessione, la coppia EUR/GBP è stata scambiata ai 0,9252 pence, in calo dello 0,1026%; la coppia oscillava da un minimo dei 0,92509 pence a un massimo dei 0,92760 pence .

La posizione politica della Banca d'Inghilterra resterà probabilmente invariata

Poiché la maggior parte degli economisti si aspettava di vedere solo un leggero aumento dei dati sull'inflazione, resta da vedere come nella prossima riunione politica, la commissione di politica monetaria della banca d'Inghilterra reagirà ai dati. Gli strateghi valutari credono ancora che i dati lasceranno il posto alle preoccupazioni sull'imminente Brexit. Nonostante un miglioramento dell'economia, affermano che la probabilità che il risultato sia che la banca prenda una posizione più aggressiva è ancora piuttosto remota.

Barbara Zigah è una giornalista freelance che vive in Ghana. E’ specializzata in contenuti che riguardano il Forex: i suoi lavori online sono apparsi nell’IB Times, NASDAQ, Benzinga e Seeking Alpha.