Azioni Asiatiche ai Massimi di Tre Mesi sull'Ottimismo di un Accordo

azioni asiaticheLe azioni asiatiche sono aumentate all'apertura della borsa di Tokyo, toccando massimi di tre mesi per l'ottimismo che gli Stati Uniti e la Cina stanno per consolidare un accordo commerciale di "prima fase". I guadagni in Asia sono arrivati nonostante i commenti di domenica del segretario finanziario di Hong Kong Paul Chan, secondo cui Hong Kong è entrata in una recessione e che la più grande banca di prestito in Europa, HSBC, ha registrato utili prima delle imposte del terzo trimestre inferiori del 18% rispetto allo scorso anno, un segno di un significativo rallentamento economico nella regione.

Nella sua dichiarazione Chan ha affermato che le prime stime per la crescita del terzo trimestre mostrano aspettative per una contrazione per il secondo trimestre consecutivo, che metterebbe la città esattamente in territorio di recessione. Ha detto che sarà difficile per Hong Kong raggiungere una crescita annuale compresa tra lo 0% e l'1% prevista a causa dei disordini che hanno tormentato la città negli ultimi cinque mesi.

Nonostante queste preoccupazioni, ci sono segni positivi nell'economia globale che stanno spingendo le azioni verso l'alto. Oltre l'81 percento delle società statunitensi ha superato le aspettative di Wall Street durante l'ultima stagione degli utili e l'S&P 500 toccato in precedenza è il record del 26 luglio di venerdì prima di stabilirsi appena sotto per chiudere la settimana. Nelle operazioni di trading dopo l'orario di chiusura l'indice ha già superato il suo massimo storico e probabilmente supererà i nuovi record nella prossima sessione di New York.

Lunedì, in Asia, gli indici di riferimento cinesi hanno registrato i guadagni più alti; il Composito di Shenzhen è salito dell'1,49 per cento alle 14:09 HK / SIN e lo Shanghai Composite è cresciuto dello 0,81 percento. L'indice Hang Seng di Hong Kong è cresciuto dello 0,86 percento, mentre il Kopsi della Corea del Sud ha guadagnato lo 0,27 percento. Il Nikkei 225 giapponese ha guadagnato lo 0,30 percento e l'ASX 200 australiano ha registrato un modesto 0,02 percento.

Movimenti di valuta

Sui mercati valutari, i movimenti sono stati piuttosto moderati lunedì mentre i trader attendono dati e guadagni che verranno rilasciati alla fine di questa settimana. L'indice del dollaro è sceso dello 0,02 per cento a 97,81 dxy. Il biglietto verde ha guadagnato contro lo yen, scambiando allo 0,08 percento a 108,73, ma è scivolato dello 0,07 percento contro l'euro, a 1,1086 $. La sterlina britannica è rimasta invariata rispetto al dollaro.

Questa settimana sembra essere entusiasmante per i mercati, con la pubblicazione dei dati delle banche centrali dagli Stati Uniti, dal Giappone e dall'Australia.

Sara Patterson
Sara Patterson ha un Master in Scienze Politiche e si occupa dell’analisi di entrambi gli eventi attuali e dei mercati internazionali per ottenere un quadro più completo del mercato valutario. Prima di passare alla scrittura finanziaria, ha insegnato inglese scritto agli studenti delle scuole superiori. I testi di Sara sono stati pubblicati su diversi blog finanziari e Forex.

Ti è piaciuto quello che hai letto? Facci sapere cosa ne pensi!

exclamation mark

Assicurati che i tuoi commenti siano appropriati e che non promuovano servizi o prodotti, partiti politici, materiale della campagna o proposte di votazione. I commenti che contengono linguaggio abusivo, volgare, offensivo, minaccioso o molesto o attacchi personali di qualsiasi tipo verranno eliminati. Verranno rimossi anche i commenti che includono contenuti inappropriati.

0 Commenti degli utenti

exclamation mark

Assicurati che i tuoi commenti siano appropriati e che non promuovano servizi o prodotti, partiti politici, materiale della campagna o proposte di votazione. I commenti che contengono linguaggio abusivo, volgare, offensivo, minaccioso o molesto o attacchi personali di qualsiasi tipo verranno eliminati. Verranno rimossi anche i commenti che includono contenuti inappropriati.

Maggiori informazioni
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.