Le Azioni Statunitensi Avanzano Nonostante i Timori Crescenti

Ibeth Rivero

azioni e pandemiaLa pandemia di coronavirus continua a progredire in alcuni stati degli Stati Uniti che recentemente hanno deciso di riaprire, aumentando le paure per una seconda ondata del virus.

L'Arizona e il Texas hanno riportato martedì un aumento dei nuovi casi quotidiani, seguiti da stati come Florida, Oklahoma e Louisiana, che hanno visto aumentare il loro numero di oltre il 50% nell'ultima settimana. Al momento ci sono circa 2.208.400 infezioni confermate negli Stati Uniti e un bilancio delle vittime di 119.132, rendendo gli Stati Uniti il paese più colpito al mondo.

Recentemente i mercati hanno appreso che il team di Trump sta prendendo in considerazione un piano di stimolo per infrastrutture da 1 trilione di dollari, che ha contribuito a mantenere alto l'entusiasmo per il futuro dell'economia tra gli investitori. Questa sarebbe la quarta proposta di incentivazione presa in considerazione e includerebbe un'estensione della disoccupazione.

Tuttavia, alcuni sono scettici su questo piano, dal momento che fatture simili non potrebbero essere integrate in un accordo finale.

"Una proposta di stimolo indipendente da 1 trilione di dollari creata dalla Casa Bianca non è realistica per gli operatori del mercato che anticipano prima delle elezioni", ha affermato un analista di Veda Partners. "Abbiamo visto l'amministrazione insistere sul fatto che forniranno esenzioni fiscali sui salari e fatture sostanziali delle infrastrutture negli ultimi sei mesi e, come hanno dimostrato gli ultimi tre progetti di incentivazione, non vengono mai incorporati in un accordo finale a Capitol Hill," ha aggiunto.

Annuncio
Forti oscillazioni del dollaro fanno scambi altamente redditizi

Fai la tua mossa ora!

Altri fattori hanno contribuito ad ostacolare l'entusiasmo. Ad esempio, il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, ha commentato martedì che l'economia americana non si riprenderà completamente fino a quando il popolo americano non sarà sicuro che la pandemia di coronavirus sia sotto controllo. Powell ha anche sottolineato che c'è una lunga strada in termini di ritorno ai livelli occupazionali pre-coronavirus.

"Qualcosa come 25 milioni di persone sono state sfollate nella forza lavoro, in parte o a causa della disoccupazione, quindi abbiamo ancora molta strada da fare per riportarle al lavoro ", ha detto Powell, aggiungendo che la banca darà la massima priorità alla promozione di politiche che aiutino a ripristinare la piena occupazione.

Per quanto riguarda le aspettative di inflazione, sono a rischio di scendere al di sotto dell'obiettivo della banca centrale, da qui l'importanza di sostenere politiche che aiutino a mantenere i livelli di inflazione vicini all'obiettivo.

"Attribuirò la massima priorità alla promozione di politiche che saranno finalizzate a raggiungere non solo l'occupazione massima, ma anche aspettative di inflazione ben ancorate", ha aggiunto Powell.

I commenti di Powell seguono le sue recenti dichiarazioni, che hanno ostacolato le speranze di una ristrutturazione a forma di V e hanno stabilito che c'è una lunga strada da percorrere fino a quando gli Stati Uniti tornano ai livelli di piena occupazione.

La situazione geopolitica è scarsa come la morte, causata dalle truppe cinesi di 20 soldati indiani in una zona contesa è stata recentemente segnalata. Inoltre, le tensioni tra la Corea del Nord e del Sud sono aumentate drammaticamente questa settimana, quando il governo di Kim Jong Un ha minacciato di inviare truppe per smilitarizzare le aree di confine, respingendo le offerte della Corea del Sud di inviare un inviato speciale come tentativo di allentare le tensioni.

Alla fine della sessione di oggi, il dollaro USA è avanzato dello 0,29 per cento rispetto a un fascio di concorrenti principali. Per contro, il petrolio del Brent è aumentato del 3,12 per cento, mentre i futures sul petrolio greggio WTI hanno guadagnato il 3,39 per cento. Le azioni statunitensi hanno chiuso in territorio positivo, poiché l'S&P 500 ha guadagnato l'1,90 per cento, seguito dalla media industriale del Dow Jones, che ha guadagnato il 2,04 per cento e il Nasdaq 100 ha guadagnato l'1,76 per cento.

Al momento, alcuni di questi mercati sono sotto pressione. Alle 6:53 GMT l'indice del dollaro USA è sceso dello 0,08 percento, a 96,88. Il contratto sul petrolio Brent è sceso dello 0,71 per cento, a 40,69, mentre i futures sul greggio WTI sono scesi dell'1,12 percento, scendendo al livello 37,95.

Ibeth Rivero

Ibeth contribuisce al commento quotidiano sul mercato sia in inglese che in spagnolo (entrambe le lingue parla fluentemente), gestisce anche l'app mobile DailyForex per garantire che gli operatori di tutto il mondo ricevano importanti aggiornamenti di mercato in tempo reale.

Ti è piaciuto quello che hai letto? Facci sapere cosa ne pensi!

exclamation mark

Assicurati che i tuoi commenti siano appropriati e che non promuovano servizi o prodotti, partiti politici, materiale della campagna o proposte di votazione. I commenti che contengono linguaggio abusivo, volgare, offensivo, minaccioso o molesto o attacchi personali di qualsiasi tipo verranno eliminati. Verranno rimossi anche i commenti che includono contenuti inappropriati.

0 Commenti degli utenti

exclamation mark

Assicurati che i tuoi commenti siano appropriati e che non promuovano servizi o prodotti, partiti politici, materiale della campagna o proposte di votazione. I commenti che contengono linguaggio abusivo, volgare, offensivo, minaccioso o molesto o attacchi personali di qualsiasi tipo verranno eliminati. Verranno rimossi anche i commenti che includono contenuti inappropriati.

Maggiori informazioni
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.