Petrolio e Azioni Precipitano per l’Ondata di Coronavirus

Ibeth Rivero

Petrolio e Azioni Precipitano a Causa dell’Ondata di CoronavirusIeri i mercati petroliferi sono crollati, poiché l’aumento dei casi di coronavirus negli Stati Uniti ha incrementato i timori per la mancanza di domanda di greggio.

Al momento, ci sono 9.542.451 casi di coronavirus nel mondo, nonché un bilancio delle vittime di 485.280. Negli Stati Uniti, ci sono 2.462.708 casi confermati e 124.282 decessi segnalati, rendendolo il paese più colpito dal virus, seguito da Brasile e Russia.

Stati come New York, New Jersey e Connecticut stanno ora chiedendo alle persone che arrivano da altri stati con casi di Covid-19 in aumento di mettersi in quarantena per 14 giorni.

“Questa è una cosa intelligente da fare”, ha spiegato il governatore del New Jersey Phil Murphy, “noi di questi tre stati, abbiamo fatto passare le pene dell’inferno alla nostra gente, e l’ultima cosa che dobbiamo fare in questo momento è sottoporre i nostri cittadini ad uno sforzo tale come quello appena affrontato” ha aggiunto.

I futures sul petrolio Brent sono diminuiti del 5,44 per cento, chiudendo la sessione di ieri al livello di 40,31. Anche i futures sul petrolio WTI sono diminuiti del 5,85 per cento, chiudendo al livello dei 38,01.

annuncio
Il calo dei prezzi del petrolio sta offrendo grandi opportunità commerciali
Fai trading sul petrolio ora!

“Il punto di riferimento dell’energia è stato recentemente appesantito dalle crescenti preoccupazioni per una seconda ondata di coronavirus (COVID-19) proveniente dagli Stati Uniti”, ha spiegato un analista di FXstreet.

I mercati hanno anche reagito agli ultimi dati sugli inventari commerciali di greggio rilasciati dall’Energy Information Administration, in quanto hanno mostrato un aumento significativo delle scorte di petrolio. Secondo i dati, le scorte di greggio sono aumentate di 1,4 milioni di barili la settimana del 19 giugno, dopo essere aumentate di 1,2 milioni di barili nella settimana precedente.

Un altro fattore che ha influenzato ieri i mercati è il governo degli Stati Uniti che sta valutando l’imposizione di circa 3,1 miliardi di dollari di tariffe doganali sulle importazioni dell’UE e del Regno Unito; l’ipotesi viene considerata alla luce della decisione dell’Organizzazione mondiale del commercio di non dichiarare illegali i sussidi europei a favore della società aerospaziale Airbus.

“La propensione al rischio ha sofferto oggi in condizioni di mercato instabili e mutevoli”, ha commentato un’analisi di FXTM; “l’amministrazione Trump sta valutando l’imposizione di tariffe per 3,1$ miliardi nelle importazioni dell’UE e del Regno Unito in risposta alle notizie non prese troppo bene secondo cui l’OMC non ritiene illegali i sussidi europei per Airbus”, ha aggiunto.

I mercati azionari statunitensi hanno chiuso la sessione di ieri in territorio negativo. Il Dow Jones industrial average è sceso del 2,72 per cento, chiudendo al livello dei 25.445,94. D’altra parte, il Nasdaq 100 ha perso il 2,03 per cento, chiudendo la sessione a 10.002,70, mentre l’S&P 500 ha perso il 2,59 per cento, chiudendo a 3.050,33.

Anche gli indici azionari europei hanno perso terreno ieri. Il DAX è diminuito del 3,43 per cento, chiudendo al livello dei 12.093,94, mentre l’FTSE 100 è sceso del 3,11 per cento, chiudendo al livello dei 6.123,69. In ultima analisi, il CAC 40 ha perso il 2,92 per cento, chiudendo al livello dei 4.871,36.

Circa l'autore
Ibeth Rivero

Ibeth contribuisce al commento quotidiano sul mercato sia in inglese che in spagnolo (entrambe le lingue parla fluentemente), gestisce anche l'app mobile DailyForex per garantire che gli operatori di tutto il mondo ricevano importanti aggiornamenti di mercato in tempo reale.

Commenti

Ti è piaciuto quello che hai letto? Facci sapere cosa ne pensi!

exclamation mark

Assicurati che i tuoi commenti siano appropriati e che non promuovano servizi o prodotti, partiti politici, materiale della campagna o proposte di votazione. I commenti che contengono linguaggio abusivo, volgare, offensivo, minaccioso o molesto o attacchi personali di qualsiasi tipo verranno eliminati. Verranno rimossi anche i commenti che includono contenuti inappropriati.

0 Commenti degli utenti
Aggiungi un Commento

exclamation mark

Assicurati che i tuoi commenti siano appropriati e che non promuovano servizi o prodotti, partiti politici, materiale della campagna o proposte di votazione. I commenti che contengono linguaggio abusivo, volgare, offensivo, minaccioso o molesto o attacchi personali di qualsiasi tipo verranno eliminati. Verranno rimossi anche i commenti che includono contenuti inappropriati.

Maggiori informazioni
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.