Cambia la Propensione al Rischio, Dollaro in Lieve Calo

Barbara Zigah

Un miglioramento nella propensione al rischio dovuto alle speranze che si trovi presto un vaccino contro il COVID-19 ha fatto salire euro, sterlina e yen  contro il dollaro statunitense.

Dollaro in Lieve CaloGiovedì il dollaro americano è sceso contro i suoi principali rivali durante gli scambi di Londra, generalmente per una maggiore propensione al rischio e una crescente speranza che si trovi una svolta nel vaccino per arrestare la diffusione del Coronavirus. L’indice del dollaro statunitense è pronto a registrare il suo più grande declino settimanale in un mese e gli analisti sottolineano che la direzione dipenderà dal rilascio dei prossimi dati sul lavoro negli Stati Uniti. I dati delle buste paga non agricole negli Stati Uniti che usciranno un giorno prima del normale a causa delle festività del Giorno dell’Indipendenza negli Stati Uniti, si prevede mostrino un aumento di 3 milioni di nuovi posti di lavoro nel settore privato a giugno.

Alle 10:58 di Londra, l’EUR/USD è stato scambiato agli 1,1286$, in rialzo dello 0,3218% e fuori rispetto al picco della sessione degli 1,13033$. Il GBP/USD è salito agli 1,2515$, con un guadagno dello 0,2957%; la coppia ha oscillato da un minimo degli 1,24603$ a un massimo degli 1,25280$ nella sessione di oggi. L’USD/JPY era inferiore ai 107,4410 Yen, in calo dello 0,0074%, allontanandosi dal minimo della sessione dei 107,329 Yen. L’indice del dollaro americano è stato scambiato ai 96,92 dxy, in calo dello 0,28%.

Annuncio
Forti oscillazioni del dollaro fanno scambi altamente redditizi

Fai la tua mossa ora!

I dati sul lavoro potrebbero mostrare un costante miglioramento

Mentre gli analisti hanno previsto un miglioramento dei dati NFP per giugno, un’altra metrica chiave che verrà osservata è la retribuzione oraria media. Gli economisti recentemente intervistati hanno previsto che tale cifra scenderà al 5,3% dal 6,7%. Si prevede inoltre che il tasso di disoccupazione migliorerà al 12,3% dal precedente 13,3%. Le richieste di sussidi di disoccupazione iniziali per la settimana terminata il 26 giugno potrebbero mostrare un ritmo più lento, passando a 1,35 milioni rispetto a 1,45 milioni della settimana precedente, mentre si prevede che le richieste continue mostrino un calo a 19 milioni da 19,52 milioni.

Barbara Zigah

Dopo aver lavorato a Wall Street, Barbara ha iniziato la sua seconda carriera come scrittrice freelance presso Daily Forex, dove il CEO ha riconosciuto il potenziale nuovo e non sfruttato ed era disposto a provarlo. Non ha mai guardato indietro. Da allora, ha lavorato costantemente come scrittrice e redattrice freelance nel settore dei servizi finanziari e del Forex.

Ti è piaciuto quello che hai letto? Facci sapere cosa ne pensi!

exclamation mark

Assicurati che i tuoi commenti siano appropriati e che non promuovano servizi o prodotti, partiti politici, materiale della campagna o proposte di votazione. I commenti che contengono linguaggio abusivo, volgare, offensivo, minaccioso o molesto o attacchi personali di qualsiasi tipo verranno eliminati. Verranno rimossi anche i commenti che includono contenuti inappropriati.

0 Commenti degli utenti

exclamation mark

Assicurati che i tuoi commenti siano appropriati e che non promuovano servizi o prodotti, partiti politici, materiale della campagna o proposte di votazione. I commenti che contengono linguaggio abusivo, volgare, offensivo, minaccioso o molesto o attacchi personali di qualsiasi tipo verranno eliminati. Verranno rimossi anche i commenti che includono contenuti inappropriati.

Maggiori informazioni
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.