Analisi Euro Dollaro 07 Mag. 2014

|
Vuoi fare trading online e guadagnare con il Forex?
Segui qui la piattaforma eToro OpenBook e copia le strategie dei migliori professionisti traders!

Di: DailyForex

La coppia EUR/USD è salita durante la sessione di giovedì, dato che i numeri sull’economia tedesca si sono rivelati leggermente migliori delle previsioni. La lettura Servizi PMI si è rivelata più forte delle previsioni, dunque l’Euro è schizzato. Tuttavia, non dimenticate che giovedì verrà presa un’importante decisione dalla BCE sul tasso d'interesse, perciò credo che il mercato dell'Euro Dollaro lottarà per arrivare molto in alto, almeno prima della fine del meeting.

Con questo, credo che molto probabilmente sarà difficile trattare l’Euro nel prossimo paio di sessioni, e che procederemo lateralmente per la maggior parte di queste.  Questo mercato è stato agitato anche quando aveva una tendenza, perciò credo che lascerò questo cambio a sé stesso almeno per le prossime sessioni, e vorrei vedere come risponde il mercato a qualunque annuncio faccia la BCE.

Cambio Euro Dollaro: l’1,40 è un livello importante

Credo che il livello 1,40 sia importante per i mercati e se lo superassimo credo che si entrerebbe in una situazione del tipo “buy and hold”.  Infatti, è l’operazione più facile da condurre in una chiusura giornaliera al di sopra di quel livello. Ad ogni modo, la BCE ha definito recentemente il livello 1,40 come una “linea nella sabbia” e che il valore dell’Euro sarebbe un pò troppo costoso. Sospetto che giovedì verrà fatto qualcosa per farlo scendere. Se fosse questo il caso, potremmo vedere dei pullback significativi alla fine della settimana, ma vedo troppo supporto al di sotto che rende difficile immaginare nulla di permanente. Francamente, fin quando la BCE non suggerirà l’inizio di un taglio dei tassi d’interesse, credo che il mercato continuerà a sbandare. Per questo non farò molto fra ora e giovedì.

Grafico EURUSD Daily

Christopher Lewis è un trader Forex da diversi anni. Scrive sul Forex per molte pubblicazioni online, incluso il suo sito, giustamente chiamato The Trader Guy.