Previsioni Argento - XAG/USD - 23 febbraio 2017

Di: DailyForex.com

Inizialmente i mercati dell’argento hanno tentato la rottura oltre il livello 18$ durante la giornata di mercoledì, per poi scendere. Mentre scrivo questo articolo, verso la fine della sessione di trading di New York, siamo tornati nuovamente oltre il livello 18$. Se riuscissimo a rompere al di sopra del livello 18,10, il mercato dovrebbe poi muoversi verso il livello 18,50$ al di sopra, e alla fine al livello 19$. Alla fine, credo ci sia più che sufficiente pressione all’acquisto al di sotto che continuerà a far salire l’argento. Si tratta di un mercato che sta vedendo pressione rialzista nel lungo periodo, e credo che ora stiamo assistendo ad un importante segnale tecnico.

Incroci importanti

Abbiamo la media mobile esponenziale a 50 giorni, quella a 100 giorni e infine quella a 200 giorni che si incrociano tutte al rialzo. Per questo credo che il mercato alla fine entrerà in quello che la maggior parte dei traders considererebbe un trend rialzista del lungo periodo. Gli incroci con queste medie attraggono parecchi soldi, dunque credo che ogni volta che scendiamo, i traders continueranno a cercare di entrare nel mercato dell’argento. Detto questo, ci sono alcune cose alle quali prestare attenzione quando si tratta del mercato dell’argento.

La cosa più importante è che i mercati futures richiedono parecchio margine e chiaramente possono essere molto volatili. Ad ogni modo, credo che i mercati CDF o addirittura le opzioni possano andar bene. Ovviamente, se avete disponibilità per quanto riguarda la posizione, potete acquistare i futures, ma riconosco che molti traders non possono.

Ci sono molti futures sull’argento, e ETF come SLV, ma il lato negativo è che questo include anche le aziende collegate all’argento, dunque un po’ un gioco complicato. Ad ogni modo, non importa come entrerete nel mercato, ma credo che andare long sull’argento sia un buon modo per fare soldi.

XAG/USD Daily

Christopher Lewis è un trader Forex da diversi anni. Scrive sul Forex per molte pubblicazioni online, incluso il suo sito, giustamente chiamato The Trader Guy.