Previsioni Forex: Le Coppie da Seguire Questa Settimana

Di: DailyForex.com

La differenza tra successo e fallimento nel trading Forex è molto probabile che dipenda da quali coppie di valute si sceglie di scambiare ogni settimana, e non dai metodi di trading esatti che si possono usare per determinare le entrate di trade e le uscite. Ogni settimana analizzerò i fondamentali, il sentimento di mercato e le posizioni tecniche al fine di determinare quali coppie di valute sono più propense a produrre le opportunità di trading più facili e profittevoli per la prossima settimana. In alcuni casi si tratterà di scambiare  seguendo il trend, in altri di fare trading sui livelli di supporto e resistenza nei mercati di più ampia portata.

Quadro Generale 3 giugno 2018

Nel mio pezzo precedente della scorsa settimana, ho previsto che i migliori scambi sarebbero stati short EUR/USD, GBP/USD e EUR/JPY. I risultati sono stati per lo più negativi: EUR/USD è salito dello 0,08%, GBP/USD è aumentato dello 0,24% e EUR/JPY è diminuito dello 0,05%. Ciò ha causato una perdita media molto bassa dello 0,09%.

La scorsa settimana ha visto un aumento del valore relativo del Dollaro neozelandese, mentre le altre principali valute sono rimaste relativamente invariate. Il mercato azionario statunitense è avanzato fino alla fine della settimana appena al di sotto di un test di una zona chiave di resistenza tra circa 2730 e il livello psicologicamente importante di 2750. Il petrolio greggio è sceso di nuovo.

Il principale evento della scorsa settimana è stato il forte guadagno e i dati sull'occupazione degli Stati Uniti che ha l'effetto di aumentare il mercato azionario statunitense e il dollaro USA in misura minore. Anche la crisi dell'euro italiana sembra essersi temporaneamente attenuata.

Analisi fondamentale e sentimento di mercato

L'analisi fondamentale tende a sostenere il dollaro USA, dal momento che i fondamentali economici americani continuano a sembrare forti e questo è rafforzato dall'ultima pubblicazione di dati positivi. Le valute più deboli e vulnerabili rimangono l'euro, che è soggetto a un riemergere della crisi italiana, così come la corona svedese che è fortemente correlata all'euro e soffre di un tasso di interesse relativamente alto negativo. Anche il Peso messicano e la Lira turca appaiono vulnerabili, sebbene entrambi debbano essere gestiti con molta attenzione, dal momento che il Peso messicano si rifiuta di rinunciare al livello psicologicamente importante 20. La Lira turca può essere soggetta a improvvise misure di emergenza da parte della Banca centrale turca che potrebbero migliorare la sua posizione in un istante, ma sembra che le misure di emergenza della scorsa settimana potrebbero non essere sufficienti per fermare un ulteriore aumento. Sarei interessato a USD/MAX molto al di sopra del prezzo elevato della scorsa settimana e in USD/TRY molto sopra 4.71.

Analisi tecnica

Indice del Dollaro statunitense

La tabella dei prezzi settimanali qui sotto mostra una piccola barra ribassista / movimento della  candela effettuata durante la settimana, con l'Indice ora sopra i suoi livelli di prezzo da 3 mesi e 6 mesi fa, in una tendenza rialzista a lungo termine. Si potrebbe dire che la candela sia ribassista, ma è meglio descritto come molto inconcludente. Il caso ribassista è indicato dal fatto che potrebbe indicare che il movimento verso l'alto sta scadendo.. Quindi, la tendenza è rialzista, ma potrebbe non esserci molto slancio a breve termine.

Indice dollaro USDX

EUR/USD

La tabella settimanale qui sotto mostra che il prezzo ha fatto un movimento verso il basso, ma la candela settimanale è una candela a pin rialzista con uno stoppino lungo inferiore. Questo dovrebbe renderci cauti nell'attesa di un ulteriore calo la prossima settimana, anche se il prezzo è chiaramente in una tendenza ribassista di lungo termine. Il supporto è anche in un punto di supporto precedentemente inflazionistico, che dà peso al rimbalzo. L'azione dei prezzi a breve termine è diventata più ribassista con la chiusura della settimana, ma preferirei comunque cercare di ottenere un long USD/SEK invece di uno short EUR USD.

EUR/USD settimanale

USD/SEK

La tabella settimanale qui sotto mostra un'immagine apparentemente inversa all'EUR/USD, ma la chiusura qui è relativamente più solida e la candela meno simile ad un perno. Qui, abbiamo la chiusura settimanale più alta in molti mesi, una tendenza rialzista a lungo termine e la promessa di un tentativo per la prossima settimana a prezzi ancora più alti. Vorrei però vedere un aumento sostanzioso dopo l'apertura della settimana prima comunque, di andare qui long.

USD/SEK settimanale

USD/MXN

Il Dollaro ha avanzato da 18 a 20 Pesos messicani nelle ultime 7 settimane e ha testato il livello psicologicamente importante 20. Il Peso messicano rischia di essere colpito dalle nuove tariffe statunitensi e da una generale debolezza che affligge attualmente i mercati emergenti. Sarei interessato ai lunghi dopo un breakout significativo sopra il livello 20.

USD/MXN settimanale

USD/TRY

La Lira turca è scesa drammaticamente la scorsa settimana a prezzi bassi di tutti i tempi, fino a quando la banca centrale turca non ha effettuato un rialzo del 3% e un segnale che sarebbe stato in grado di continuare a operare in modo relativamente indipendente. Ciò ha dato alla moneta più credibilità, ma ha iniziato a ridiscendere verso la fine della settimana e sembrerebbe rialzista al di sopra di 4,71 se può avanzare un po 'oltre l'apertura settimanale.

USD/TRY settimanale

Conclusione

Rialzista su USD/SEK, USD/MXN sopra il massimo della scorsa settimana, e su USD/TRY sopra 4,71.

Adam è un trader Forex che ha lavorato nei mercati finanziari per oltre 12 anni, inclusi 6 anni con Merrill Lynch. Adam è certificato nella Gestionedi Fondi e nella Gestione di investimenti dal Chartered Institute for Securities & Investment del Regno Unito.