Previsioni Forex: Le Coppie da Seguire Questa Settimana - 9 settembre 2018

|

Probabilmente, la differenza tra successo e fallimento nel trading Forex dipende da quali coppie di valute si sceglie di negoziare ogni settimana, e non dagli esatti metodi di trading utilizzabili per determinare entrate ed uscite dalle operazioni di trading. Ogni settimana analizzerò i fondamentali, il sentiment del mercato e le posizioni tecniche al fine di determinare quali coppie di valute sono più propense a produrre le opportunità commerciali più facili e redditizie per la settimana successiva. In alcuni casi si tratterà di fare trading seguendo il trend. In altri casi sarà fare trading sui  livelli di supporto e di resistenza nei mercati che oscillano di più.

Quadro Generale 9 settembre 2018

Nel mio precedente articolo della settimana scorsa, avevo previsto che le migliori operazioni fossero andare short sulla coppia AUD/USD e rialzista sull'indice S&P 500. Entrambe le negoziazioni hanno chiuso equamente: mentre l'AUD/USD è diminuito dell'1,21%, l'indice S&P 500 è sceso dell'1,07%, producendo una vincita media di solo lo 0,07%.

La scorsa settimana ha visto un aumento del valore relativo del dollaro USA e una diminuzione del valore relativo delle valute legate alle materie prime, come il dollaro australiano, neozelandese e canadese.

Il mercato Forex della scorsa settimana è stato dominato da forti dati economici statunitensi alla fine della settimana, ma anche dall’aumento dei dazi commerciali statunitensi e dalla debolezza dei mercati azionari asiatici che entrambi sono andati a colpire le valute delle materie prime.

Analisi Fondamentale e Sentiment del Mercato

L'analisi fondamentale tende a sostenere il dollaro USA, dal momento che i fondamentali economici americani continuano a sembrare relativamente forti. Il sentiment sembra aver dato una spinta al dollaro nel corso della settimana, ma restano i timori di una guerra commerciale,  continuando a promuovere periodicamente altre valute di rifugio sicuro come il franco svizzero e lo yen giapponese.

La settimana prossima sarà probabilmente dominata da una manciata di dati economici chiave dalla Gran Bretagna, oltre che da input della banca centrale inglese e dell'Eurozona. Ci sarà anche una pubblicazione dei dati sull’IPC (inflazione) negli Stati Uniti. Vi è una crescente speculazione sui termini di un eventuale accordo sulla Brexit, poiché il governo britannico è disposto a concordare un accordo con l'Unione europea già nelle prossime settimane se possibile.

Analisi tecnica

Indice del Dollaro statunitense

Il grafico settimanale dei prezzi qui sotto mostra che dopo la candela pin rialzista della scorsa settimana, il prezzo ha continuato a salire con un’altra candela rialzista che si è chiusa vicino al suo massimo, ma ancora al di sotto del livello di resistenza a 12219. L'indice è chiaramente in una tendenza al rialzo a lungo termine. Ciò suggerisce ancora che le prospettive per il dollaro USA sono rialziste, ma c'è ovviamente un motivo di cautela, tuttavia sembra più probabile che verrà rotto il livello di resistenza a 12219.

Coppie in focus: USDX

AUD/USD

Questa coppia è in una forte tendenza al ribasso a lungo termine e negli ultimi 6 mesi è stata in costante calo. Ha mostrato la più grande debolezza a lungo termine rispetto a qualsiasi valuta principale. La candlestick della scorsa settimana è stata lunga e forte e chiuso al ribasso, tutti segnali ribassisti, così come il fatto che continua a fare nuovi minimi pluriennali sotto il punto di flessione a 0,7150. L'unica nota di cautela risiede nel fatto che il prezzo si sta avvicinando a un livello psicologico importante a 0,7000.

Coppie in focus: AUDUSD

EUR/USD

L'Euro mostra debolezza a lungo termine e il dollaro USA sta dimostrando forza. Sebbene il prezzo si sia ampiamente consolidato nelle ultime settimane, vediamo l’impostazione di una candela al ribasso nel grafico dei prezzi settimanale qui sotto, con la scorsa settimana che ha visto la stampa di una candela pin ribassista. Il problema per gli orsi è che questa coppia tende a spostarsi avanti e indietro, quindi mentre c'è del movimento da scambiare, è meglio prestare molta attenzione a ciò che accade nel breve periodo ed essere relativamente prudenti nel prendere i profitti.

Coppie in focus: EURUSD

Conclusioni

Ribassista sulla coppia di valute AUD/USD.

Adam è un trader Forex che ha lavorato nei mercati finanziari per oltre 12 anni, inclusi 6 anni con Merrill Lynch. Adam è certificato nella Gestionedi Fondi e nella Gestione di investimenti dal Chartered Institute for Securities & Investment del Regno Unito.