Previsioni Forex: Le Coppie da Seguire Questa Settimana - 28 ottobre 2018

|

La differenza tra successo e fallimento nel trading Forex è molto probabile che dipenda da quali coppie di valute si sceglie di scambiare ogni settimana, e non dai metodi di trading esatti che si possono usare per determinare le entrate e le uscite di trade. Ogni settimana analizzerò i fondamentali, il sentimento di mercato e le posizioni tecniche al fine di determinare quali coppie di valute sono più propense a produrre le opportunità di trading più facili e profittevoli per la prossima settimana. In alcuni casi si tratterà di scambiare  seguendo il trend, in altri di fare trading sui livelli di supporto e resistenza nei mercati di più ampia portata.

Nel mio precedente articolo della settimana scorsa, ho previsto che il miglior trade sarebbe stato corto di EUR/USD. Questo è stato una buona scelta e un trade redditizio, con una coppia di valute che cade durante la settimana dello 0,95%.

La scorsa settimana ha visto un aumento del valore relativo dello yen giapponese e un calo del valore relativo della sterlina britannica.

Il mercato Forex della scorsa settimana è stato dominato da un continuo selloff nei mercati azionari che sta incrementando i paradisi sicuri come lo Yen giapponese, mentre continua il nervosismo su una Brexit no-deal che sta influenzando la sterlina britannica. La Banca del Canada ha aumentato il tasso di interesse, ma ciò ha avuto un impatto relativamente limitato sul mercato.

Il Dollaro USA rimane moderatamente rialzista in quanto il PIL si è rivelato leggermente superiore alle attese, al 3,5% rispetto alla previsione di consenso del 3,3%.

Questa settimana sarà probabilmente dominata dai contributi della Banca centrale dalla Banca del Giappone e dalla Banca d'Inghilterra, nonché dai dati sui libri paga non agricoli degli Stati Uniti.

Analisi fondamentale e sentimento di mercato

L'analisi fondamentale tende a sostenere il dollaro USA, dal momento che i fondamentali economici americani continuano a sembrare forti. Il sentimento sembra essere ancora favorevole al dollaro USA, nonostante le forti vendite del mercato azionario, i fondamentali economici sono ancora visti come piuttosto forti, anche se forse c'è una sensazione più forte che i continui aumenti dei tassi pesino sulla crescita prima o più tardi. I fondamentali rimangono ribassisti sullo Yen giapponese, ma questa valuta può trarre beneficio dal flusso di denaro "risk off" di rifugio sicuro e ha beneficiato mentre i mercati azionari continuano a svendere.

La settimana successiva sarà probabilmente dominata dall'andamento dei mercati azionari e in particolare del mercato azionario americano. I dati sui libri paga non agricoli potrebbero essere importanti per continuare o invertire la tendenza rialzista dell'USD, mentre l'input della banca centrale su sterlina e yen potrebbe avere impatti maggiori.

Analisi tecnica

Indice del Dollaro statunitense

Il grafico dei prezzi settimanali qui sotto mostra che dopo la candela della settimana scorsa, il prezzo è rimasto per lo più invariato questa settimana, stampando un-incocludente candela  doji, che ha chiuso sopra il livello di supporto a 12085. Il prezzo rimane entro un consolidamento di più settimane tra supporto e resistenza e non ho alcuna fiducia nella direzione a breve termine, sebbene il vantaggio sia ancora tecnicamente in linea con la tendenza rialzista a lungo termine, che rimane intatta.

indice USDX

EUR/USD

Il grafico settimanale qui sotto potrebbe non sembrare molto di tendenza, ma in un mercato Forex molto piatto e per lo più calmo, e nonostante la volatilità relativamente bassa qui, questa coppia è in una tendenza al ribasso, ancor più dopo la candela ribassista della scorsa settimana nonostante il notevole stoppino inferiore. C'è un piccolo margine a favore delle operazioni a breve termine, anche se il venerdì ha visto un ritracciamento rialzista, quindi i tempi possono essere cruciali qui in fase di short.

EUR/USD

GBP/USD

Il grafico settimanale qui sotto mostra una tendenza al ribasso, e una candela fortemente rialzista della scorsa settimana, suggerendo probabilmente un ulteriore calo. Il problema è che, nonostante il trend ribassista di lungo termine, i movimenti dei prezzi giornalieri sono attualmente concentrati sugli sviluppi della Brexit. Pertanto, non vedo una posizione short settimanale qui come una scommessa molto buona, in quanto richiederebbe solo un forte sentore che si sarebbe in procinto di raggiungere un accordo per mandare bruscamente la sterlina britannica verso l'alto.

GBP/USD

Indice S & P 500

Il grafico settimanale qui sotto mostra qualcosa che non vediamo da almeno due anni: il prezzo che si chiude sotto dove si trovava sei mesi fa. Per me, questo è un segno chiave che indica l'inizio funzionale di un mercato ribassista, anche se non abbiamo ancora visto un " cross morto" o il prezzo in ribasso di oltre il 20%. Si può vedere nel grafico che le spinte al ribasso sono forti e la settimana scorsa si è chiusa vicino al suo minimo. I mercati sono nervosi e la Federal Reserve sembra felice di vedere le azioni scendere ulteriormente. Sebbene i fondamentali sembrino ancora accettabili per l'economia degli Stati Uniti, sembra che probabilmente ci sarà una continuazione in questo movimento al ribasso almeno per la prossima settimana.

S&P 500

Conclusione

Ribassista sulla coppia di valute EUR/USD e sull'indice S & P 500.

Adam è un trader Forex che ha lavorato nei mercati finanziari per oltre 12 anni, inclusi 6 anni con Merrill Lynch. Adam è certificato nella Gestionedi Fondi e nella Gestione di investimenti dal Chartered Institute for Securities & Investment del Regno Unito.