Previsioni Forex: Le Coppie da Seguire Questa Settimana

La differenza tra successo e fallimento nel trading Forex è molto probabile che dipenda da quali coppie di valute si sceglie di scambiare ogni settimana, e non dai metodi di trading esatti che si possono usare per determinare le entrate e le uscite di trade. Ogni settimana analizzerò i fondamentali, il sentimento di mercato e le posizioni tecniche al fine di determinare quali coppie di valute sono più propense a produrre le opportunità di trading più facili e profittevoli per la prossima settimana. In alcuni casi si tratterà di scambiare  seguendo il trend, in altri di fare trading sui livelli di supporto e resistenza nei mercati di più ampia portata.

Quadro Generale 23 dicembre 2018

Nel mio pezzo precedente, due settimane fa, ho nuovamente previsto che il miglior trade sarebbe stato long Oro contro il dollaro USA. Da allora il prezzo è salito come previsto, mostrando un guadagno dello 0,61%.

La scorsa settimana ha visto un aumento del valore relativo dello yen giapponese e un forte calo dei valori relativi dei dollari australiano e canadese.

Il mercato Forex della scorsa settimana è stato piuttosto rumoroso ed è stato dominato da una forte svendita nel mercato azionario statunitense, che sta flirtando con il territorio del mercato orso (l'indice della tecnologia NASDAQ è già ufficialmente in un mercato ribassista) secondo il tipico benchmark di una caduta di almeno il 20% dal massimo. Questo ambiente ha rafforzato i paradisi sicuri come l'oro e lo yen giapponese, mentre le attività più rischiose come le valute delle materie prime sono diminuite, così come le materie prime come il petrolio.

Questa settimana sarà probabilmente dominata da quello che succede al mercato azionario statunitense, che sembra destinato a calare ulteriormente, e questo suggerirebbe che le valute che hanno registrato un andamento forte o debole la scorsa settimana probabilmente lo faranno anche questa settimana.

Analisi fondamentale e sentimento di mercato

L'analisi fondamentale tende ancora a sostenere il dollaro USA, così come il rialzo dei tassi della scorsa settimana, sebbene ci sia un sentimento più forte che la crescita stia rallentando e, mentre il mercato azionario punta verso un mercato ribassista, il sentimento rischia di indebolirsi. Ora sembra che il percorso degli aumenti nel breve termine si fermerà dopo il rialzo dei tassi da un quarto di punto della settimana scorsa, che mostra una crescente fragilità relativa nell'economia degli Stati Uniti. Sempre più spesso, gli analisti dicono che non dovrebbero esserci ulteriori aumenti nel 2019, mentre il FOMC ne pianifica altri due. Il sentimento sembra essere ancora favorevole al dollaro USA, ma si sta indebolendo. I paradisi sicuri stanno attirando l'afflusso in questo ambiente di mercato vicino all'orso.

La Brexit rimane sconosciuta e la situazione non dovrebbe essere chiarita fino a quando il Parlamento non inizierà a prepararsi per un nuovo voto su un possibile accordo entro il 14 gennaio.

Analisi tecnica

Indice del Dollaro statunitense

Il grafico dei prezzi settimanali qui sotto mostra che la settimana scorsa l'indice USD ha raggiunto il suo prezzo più alto da aprile 2017, avanzando con una candela rialzista ragionevolmente forte al di sopra del precedente livello di resistenza di Questa settimana abbiamo avuto una sorta di pin semi-rialzista, che si chiudeva vicino al suo massimo e anche chiuso sopra la resistenza precedente, che potrebbe essere diventato un nuovo supporto. Non ho molta fiducia nella direzione a breve termine, sebbene il vantaggio sia ancora tecnicamente in linea con la tendenza rialzista a lungo termine, che rimane intatta. Ora sembra più probabile che la tendenza rialzista continuerà.

indice USDX

Indice S&P 500

Il grafico settimanale qui sotto mostra la scorsa settimana ha prodotto il più grande calo del principale indice azionario mondiale negli ultimi dieci anni. Il prezzo si è chiuso proprio in basso di questa enorme candela, che è molto ribassista. Il prezzo è inferiore al suo livello di 6 mesi fa e abbiamo già visto la media mobile a 50 giorni al di sotto della media mobile a 200 giorni "la" croce dell'orso "). Questi sono tutti segnali ribassisti e le possibilità sembrano buone che questo Indice cadrà ulteriormente nel corso della prossima settimana, soprattutto perché la fine dell'anno tende a portare le vendite di titoli.

indice S P 500

USD/CAD

Il grafico settimanale qui sotto mostra che la scorsa settimana abbiamo avuto una candela molto forte, di alto livello, che ha chiuso al massimo. Questi sono i prezzi più alti visti in questa coppia di valute Forex in più di 18 mesi. Il grafico dei prezzi qui sotto mostra come la tendenza a lungo termine è stata rialzista e coerente durante la maggior parte di questo periodo e la tendenza è accelerata dal momento che il prezzo del greggio è calato drasticamente e ha trascinato con sé il dollaro canadese. Tutti i segnali sono rialzisti e la probabilità è che vedremo prezzi ancora più alti durante la prossima settimana.

previsione USD/CAD

ORO

Il grafico qui sotto mostra che la scorsa settimana abbiamo avuto una grande e fiduciosa candela rialzista. Il prezzo si è chiuso al di sopra del livello psicologicamente importante di 1250 $ e ha reso la chiusura più alta e la massima più alta in più di 6 mesi. Si tratta di significativi segnali rialzisti, ma il prezzo è tornato dai suoi massimi per formare uno stoppino significativamente più alto nella candela settimanale, suggerendo una nota cautelativa all'interno di un'immagine altrimenti rialzista. I sentimenti nei mercati sono nervosi, il che tende ad aiutare paradisi sicuri come l'oro, ma qualsiasi aumento sarà probabilmente meno pulito rispetto alle cadute che stiamo osservando in azioni e greggio / dollaro canadese.

previsione Oro

Conclusione

Ribassista sul dollaro canadese e sull'indice S&P 500, con prudenza rialzista su oro e dollaro USA.

Adam è un trader Forex che ha lavorato nei mercati finanziari per oltre 12 anni, inclusi 6 anni con Merrill Lynch. Adam è certificato nella Gestionedi Fondi e nella Gestione di investimenti dal Chartered Institute for Securities & Investment del Regno Unito.