Prezzi dell’Oro Cadono Dopo la Dichiarazione della Fed - 20 dicembre 2018

|

I prezzi dell'oro hanno chiuso la sessione di mercoledì giù di 6,85$ l'oncia, invertendo i precedenti guadagni, mentre il dollaro si è ripreso dopo la conferenza stampa del presidente della Fed Jerome Powell. La Federal Reserve ha alzato i tassi di interesse per la quarta volta quest'anno e ha dichiarato di aspettarsi altri due rialzi dei tassi l'anno prossimo. Mentre la banca centrale ha abbassato il suo previsto percorso di aumento dei tassi, Powell ha affermato che “la politica non deve attualmente essere restrittiva”. Tale commento è stato interpretato da alcuni osservatori come un segnale che la Fed non sta cercando una pausa immediata.

Lo XAU/USD ha raggiunto l'area 1257/6 dopo che i prezzi sono saliti sopra il livello 1252. Tuttavia, la pressione di vendita tecnica è aumentata dopo che lo XAU/USD non è riuscito a sostenere una spinta sopra a 1257. In definitiva, il mercato si è rotto al di sotto di 1245,50 e ha testato il supporto nell'area 1241,80-1240. Lo XAU/USD è attualmente scambiato all'interno dei confini della nuvola di Ichimoku oraria, e sembra che la nuvola a 4 ore continuerà a fungere da supporto.

Oro, XAU/USD giornaliero

I tori devono spingere i prezzi sopra il 1246/5 per marciare verso il 1250/49, la confluenza della Tenkan-sen a 4 ore (media mobile a nove periodi, linea rossa) e la parte superiore della nuvola oraria. Se questa resistenza viene rotta, i tori avranno un'altra possibilità di sfidare il 1252. Una chiusura giornaliera sopra il 1252 indica che rivedremo 1257/6. Gli orsi, d'altra parte, hanno bisogno di trascinare i prezzi al di sotto della suddetta zona 1241,80-1240 per testare il 1237/6, dove si trova il fondo della nuvola a 4 ore. La rottura al di sotto del 1236 aprirebbe il rischio di un crollo fino al 1233. Se questo supporto viene rotto su base giornaliera, il mercato prenderà di mira il 1230/29.

Oro, XAU/USD H4

Alp Kocak è un trader del mercato Forex dal 2003. Scrive analisi tecniche basate sulle candele giapponesi e l’indicatore Ichimoku Kinko Hyo.