Prezzi dell’Oro Aumentano su un Dollaro Più Debole - 10 gennaio 2019

I prezzi dell'oro hanno chiuso la sessione di mercoledì su di 7,93$ l'oncia, mentre il dollaro USA ha esteso le perdite a seguito del rilascio dei verbali della riunione di dicembre della Federal Reserve. I funzionari hanno indicato nei verbali l’improbabilità di un aumento dei tassi per almeno alcuni mesi, mentre verrà valutato l'impatto dei recenti sviluppi sull'economia. Secondo il verbale, “i partecipanti hanno espresso che i recenti sviluppi, tra cui la volatilità dei mercati finanziari e le crescenti preoccupazioni per la crescita globale, hanno reso meno chiare di prima le opportune entità e tempistiche per un futuro rafforzamento della politica”.

Il mercato continua a scambiare al di sopra delle nuvole di Ichimoku sul grafico giornaliero e a 4 ore. La Tenkan-sen (media mobile a nove periodi, linea rossa) e la Kijun-sen (media mobile a ventisei periodi, linea verde) sono allineate positivamente sui grafici settimanale e giornaliero. Tuttavia si noti che nelle ultime sette sessioni, lo XAU/USD è stato effettivamente intrappolato in un intervallo di trading di 20$.

Oro, XAU/USD giornaliero

La prima barriera al rialzo arriva intorno al 1296 vicino alla cima della nuvola settimanale. Questa è seguito dal livello psicologicamente importante di 1300. Una rottura riuscita sopra il 1300 implica che il mercato si sta dirigendo verso il 1307/4. Al ribasso, tenete d'occhio la zona 1287,30-1286 in cui Tenkan-sen e Kijun-sen convergono sul grafico a H4. Gli orsi devono tirare i prezzi al di sotto del 1286 per testare 1284/3 e 1280/79. La parte inferiore della nuvola a 4 ore si trova nella zona 1277/6, quindi se i prezzi scendono al di sotto del 1276, cercare un ulteriore ribasso con 1274 e 1272,50-1270 come target.

Oro, XAU/USD H4

Alp Kocak è un trader del mercato Forex dal 2003. Scrive analisi tecniche basate sulle candele giapponesi e l’indicatore Ichimoku Kinko Hyo.