Segnali Forex USD/JPY

I segnali di ieri non sono stati attivati, in quanto non vi è stata alcuna azione di prezzo rialzista a 108,05.

Segnali USD/JPY di oggi

Rischio 0,75%.

Gli scambi devono essere effettuati dalle 8:00 ora di New York fino alle 17.00 di oggi solo a Tokyo.

Operazioni Short

  • Entrare short a seguito di un’inversione ribassista della price action sull'intervallo di tempo a H1, immediatamente dopo il tocco successivo di 108,12 o 109,50.
  • Posizionare lo stop loss 1 pip al di sopra dello swing high locale.
  • Spostate lo stop loss per raggiungere il break even quando il trade è 20 pip in profitto.
  • Rimuovere il 50% della posizione come profitto quando l'operazione è di 20 pip in profitto e lasciare eseguire il resto della posizione.

Operazioni Long

  • Entrare long a seguito di un’inversione rialzista della price action sull'intervallo di tempo a H1, immediatamente dopo il tocco successivo di 106.02.
  • Posizionare lo stop loss 1 pip al di sotto dello swing low locale.
  • Spostate lo stop loss per raggiungere il break even quando il trade è 20 pip in profitto.
  • Togliere  il 50% della posizione come profitto quando l'operazione è di 20 pip in profitto e lasciare eseguire il resto della posizione.

Il metodo migliore per identificare una classica “inversione di price action” è attraverso la chiusura di una candela oraria, come una pin bar, una doji, una outside o addirittura anche una engulfing candle con una chiusura più elevata. Potete sfruttare questi livelli, o zone, osservando la price action che si verifica a quei dati livelli.

Analisi USD/JPY

Ieri ho scritto che il livello chiave sarebbe 109,07, ed ero pronto a prendere un pregiudizio ribassista sotto di esso. All'apertura di New York, il prezzo è salito al di sopra di quel livello in modo piuttosto marcato rispetto al minimo precedente, ma verso la fine della sessione di New York il prezzo è tornato al di sotto di esso, prima che cadesse molto bruscamente, quindi sostanzialmente la mia previsione di ieri è stata una buona decisione . In un "flash crash" favorito dalla bassa liquidità dovuta al fatto che il Giappone è ancora in vacanza, lo Yen giapponese si è rafforzato drammaticamente nell'attuale contesto di "risk off", forse innescato dal rapporto deludente di Apple. La vecchia massima commerciale che gli incidenti accadono lungo la linea di minor resistenza è molto applicabile qui. Il prezzo ad una certa fase è stato anche brevemente quotato sotto 105,00.

Abbiamo visto una ripresa piuttosto forte dai minimi e il prezzo richiederà un po 'di tempo prima che la prossima mossa inizi a rivelarsi. Il meglio che si può dire in questo momento è che la resistenza più vicina è a 108.12 e una rottura al di sopra di quel livello sarebbe un segnale rialzista, mentre un consolidamento al di sotto di esso suggerirebbe che il prezzo si prepara a compiere un altro movimento verso il basso. Tuttavia, una tale mossa probabilmente non accadrà il giorno successivo.

Segnali Forex USD/JPY

Non vi è nulla di importante in merito oggi allo Yen. Per quanto riguarda l'USD, ci sarà una pubblicazione dei dati ISM Manifatturieri PMI alle 15:00 ora di Londra.

Adam è un trader Forex che ha lavorato nei mercati finanziari per oltre 12 anni, inclusi 6 anni con Merrill Lynch. Adam è certificato nella Gestionedi Fondi e nella Gestione di investimenti dal Chartered Institute for Securities & Investment del Regno Unito.