Previsioni Forex: Le Coppie da Seguire Questa Settimana

La differenza tra successo e fallimento nel trading Forex è molto probabile che dipenda da quali coppie di valute si sceglie di scambiare ogni settimana, e non dai metodi di trading esatti che si possono usare per determinare le entrate e le uscite di trade. Ogni settimana analizzerò i fondamentali, il sentimento di mercato e le posizioni tecniche al fine di determinare quali coppie di valute sono più propense a produrre le opportunità di trading più facili e profittevoli per la prossima settimana. In alcuni casi si tratterà di scambiare  seguendo il trend, in altri di fare trading sui livelli di supporto e resistenza nei mercati di più ampia portata.

Quadro Generale 10 febbraio 2019

Nel mio precedente articolo della scorsa settimana, non ho avuto pregiudizi su nulla. Ho messo in evidenza possibili operazioni long in oro e long nella coppia GBP/USD

La scorsa settimana ha registrato l'aumento più forte del valore relativo del dollaro USA e il calo più forte dei valori relativi della corona svedese e dei dollari australiano e neozelandese.

Il mercato Forex della scorsa settimana è stato più attivo, dominato da una ripresa rialzista nel Dollaro USA, mentre lo Yen giapponese era anche forte. L'attenzione si sta spostando di nuovo negli Stati Uniti, in quanto le questioni relative alla chiusura del governo e un eventuale accordo commerciale con la Cina tornano alla ribalta.

Questa settimana sarà probabilmente dominata da dati cruciali sul dollaro statunitense e sulla sterlina britannica, nonché sul contributo mensile della banca centrale per il dollaro neozelandese. Ci sono anche continue speculazioni politiche sul fatto che la Brexit avverrà come previsto il 29 marzo e sui termini economici dettagliati della partenza.

Analisi fondamentale e sentimento di mercato

L'analisi fondamentale non è chiara sul dollaro statunitense. Il mercato azionario ha continuato a riprendersi dai suoi minimi, ma rimane tecnicamente un mercato ribassista. Vi sono forti timori per l'apparente elevata sensibilità dell'economia ad eventuali ulteriori rialzi dei tassi, come dimostra il fatto che il FOMC sembra aver rinunciato agli ulteriori rialzi dei tassi originariamente previsti per il 2019. La disputa commerciale in corso con la Cina sembra essere verso una risoluzione positiva, che è un buon segno. È stata concordata una risoluzione temporanea della chiusura del governo degli Stati Uniti che riaprirà il governo fino al 15 febbraio, il che potrebbe aiutare il mercato azionario statunitense a continuare la sua ripresa questo mese.

Il sentimento pubblico nel Regno Unito sembra essersi irrigidito sulla Brexit ei tentativi dei ribelli parlamentari di rovesciare la Brexit sembrano fallire, ma si stanno preparando ad un'altra spinta che sarà sostenuta dalla linea molto ostile che viene presa dall'Unione europea contro il Regno Unito. Tuttavia, la crescente preoccupazione è espressa all'interno dell'UE sulle conseguenze che Paesi come Francia, Germania, Irlanda e Olanda dovranno affrontare in caso di Brexit "senza accordo".

La BCE ha recentemente adottato una linea più accomodante sull'euro che si è indebolito la scorsa settimana. La corona svedese è anche molto debole, colpendo i nuovi minimi di 2 anni con una forte rottura ribassista nei confronti del dollaro USA, mentre i timori aumentano sulla rilevanza dei dati che indicano un deterioramento dell'economia svedese.

I metalli preziosi, in particolare l'oro, sembrano ancora forti.

Analisi tecnica

Indice del Dollaro statunitense

Il grafico dei prezzi settimanali qui sotto mostra che la settimana scorsa l'indice USD è salito fortemente, stampando una candela rialzista dopo il minimo della scorsa settimana che era molto vicino al livello di supporto identificato al 12085. Il prezzo è inferiore a 3 mesi, ma superiore a 6 mesi, quindi abbiamo un quadro più misto sul dollaro. La candela si è chiusa molto vicino al suo livello che è forse un segnale rialzista per la prossima settimana.

indice USDX

USD/SEK

Il grafico settimanale qui sotto mostra che la settimana scorsa ha prodotto una candela molto grande, fortemente rialzista, che ha raggiunto e chiuso a un massimo di 2 anni. Il grafico mostra che c'è chiaramente una tendenza a lungo termine e il movimento della scorsa settimana è stato un forte breakout da un'area di consolidamento. Le statistiche suggeriscono che le probabilità sono un ulteriore aumento nel corso della prossima settimana, ma i commercianti dovrebbero stare attenti a proteggersi contro l'alta volatilità che potrebbe essere espressa la settimana prossima in un improvviso e fortissimo ritiro ribassista. I tori dovrebbero anche fare attenzione ai massimi di tutti i tempi non molto al di sopra di 9.4475.

previsioni settimanali USD/SEK

GOLD/USD

Il grafico settimanale qui sotto mostra che la scorsa settimana ha dato una candela interna generalmente indecisa, forse leggermente rialzista. La tendenza rialzista a lungo termine e i livelli di supporto vicini sono intatti, suggerendo che potremmo vedere ancora prezzi più alti. Tuttavia, non ci sono prove che i tori dovrebbero eccitarsi troppo per il momento. C'è resistenza non molto al di sopra di 1332,93 $.

previsioni settimanali GOD/USD

Conclusione

Questa settimana sono rialzista sul dollaro USA e ribassista sulla corona svedese.

Adam è un trader Forex che ha lavorato nei mercati finanziari per oltre 12 anni, inclusi 6 anni con Merrill Lynch. Adam è certificato nella Gestionedi Fondi e nella Gestione di investimenti dal Chartered Institute for Securities & Investment del Regno Unito.