Segnali Forex USD/JPY - 21 marzo 2019

|

I segnali di ieri potrebbero aver prodotto un long trade perdente dal doji rialzista che ha respinto il precedente livello di supporto a 111.45, ma ho avvertito del trading prima del rilascio del FOMC che ha dato un'enorme mossa al ribasso.

Segnali USD/JPY di oggi

Rischio 0,75%.

Le negoziazioni possono essere prese solo dalle 8:00 di New York, giovedì fino alle 17.00, ora di Tokyo, venerdì.

Operazioni Short

  • Entrare short a seguito di un’inversione ribassista della price action sull'intervallo di tempo a H1, immediatamente dopo il tocco successivo di 110,73 o 111,31.
  • Posizionare lo stop loss 1 pip al di sopra dello swing high locale.
  • Spostate lo stop loss per raggiungere il break even quando il trade è 20 pip in profitto.
  • Rimuovere il 50% della posizione come profitto quando l'operazione è di 20 pip in profitto e lasciare eseguire il resto della posizione

Operazioni Long

  • Entrare long a seguito di un’inversione rialzista della price action sull'intervallo di tempo a H1, immediatamente dopo il tocco successivo di 110.27, 110.04 o 109.59.
  • Posizionare lo stop loss 1 pip al di sotto dello swing low locale.
  • Spostate lo stop loss per raggiungere il break even quando il trade è 20 pip in profitto.
  • Togliere  il 50% della posizione come profitto quando l'operazione è di 20 pip in profitto e lasciare eseguire il resto della posizione.

Il metodo migliore per identificare una classica “inversione di price action” è attraverso la chiusura di una candela oraria, come una pin bar, una doji, una outside o anche una candela engulfing con una chiusura più elevata. Potete sfruttare questi livelli, o zone, osservando la price action che si verifica a quei dati livelli.

Analisi USD/JPY

Ieri ho scritto che probabilmente avremmo ottenuto un po' più di direzione e forse una svolta decisiva dopo il rilascio del FOMC a causa di un ritardo. Fino ad allora, il prezzo avrebbe continuato ad oscillare tra i livelli. Questa è stata una buona previsione, dato che questo è esattamente quello che è successo. Il breakout ribassista è stato forte, più fermo rispetto alla rottura quasi da nessun'altra parte, anche se non ha raggiunto minimi a lungo termine. La cosa fondamentale è capire che la Fed ha indebolito ieri l'USD abbassando le previsioni di rialzo dei tassi e prevedendo una crescita economica più debole. Ciò ha portato a una svendita nei mercati azionari e in dollari USA, che ha inviato denaro che scorre in paradisi sicuri come lo Yen e l'oro giapponesi. Per questo motivo, ha senso adottare un orientamento ribassista di medio termine, sebbene il prezzo non possa scendere al di sotto di 110,26 nel breve periodo. Prenderei un pregiudizio ribassista oggi se il prezzo si riduce a 110,73 e lo respinge fermamente.

Segnali Forex USD/JPY

Non vi è nulla di rilevante oggi sia riguardo il JPY che il USD.

Adam è un trader Forex che ha lavorato nei mercati finanziari per oltre 12 anni, inclusi 6 anni con Merrill Lynch. Adam è certificato nella Gestionedi Fondi e nella Gestione di investimenti dal Chartered Institute for Securities & Investment del Regno Unito.