Rapporto settimanale degli eventi e delle prestazioni del mercato valutario Forex

Nel corso della scorsa settimana, il mercato FX era interessato all’annuncio sulla data per il rinvio dell'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea. È stato concordato tra le parti di posticipare la data di uscita fino alla fine di ottobre. Ciò si aggiunge all'annuncio della politica monetaria della Banca centrale europea e ai verbali dell'ultima riunione della Federal Reserve statunitense, mentre la politica delle banche centrali è stata descritta con cautela e anticipazione a causa dei continui rischi per la crescita dell’economia globale.

Nonostante il rinvio della BREXIT non abbiamo notato nessuna mossa positiva nella coppia GBP/USD. L'euro sta ancora soffrendo per un rallentamento dell'economia dell'Eurozona guidata dalla Germania. Le valute di rifugio sicuro Yen giapponese e franco svizzero hanno perso molto dei loro guadagni in quanto gli investitori sono diventati più disposti a rischiare. I prezzi dell'oro hanno subito perdite poiché gli investitori sono ottimisti sul fatto che presto si chiuderà un accordo USA-Cina per porre fine alla maggiore guerra commerciale mondiale che minaccia l'economia globale nel suo complesso.

Negli Stati Uniti, i verbali della riunione del FOMC hanno confermato la necessità di portare pazienza riguardo al futuro rialzo dei tassi d'interesse negli Stati Uniti, aprendo la strada a una riduzione dei tassi se i rischi globali continuassero a fare pressione sull'economia statunitense. Allo stesso tempo, la Banca centrale europea ha deciso di lasciare il tasso di interesse invariato come previsto. Il governatore della Banca Mario Draghi ha sottolineato che erano in atto dei rischi al ribasso e che la banca era pronta a utilizzare tutti gli strumenti per sostenere l'economia in rallentamento della regione.

Nelle righe seguenti esamineremo i fattori più importanti che influenzeranno i movimenti e le prestazioni del mercato Forex per la settimana:

Lunedì: Sondaggio sull’andamento degli affari della Banca del Canada. Il rapporto trimestrale, che è molto rispettato dalla Banca centrale canadese, viene pubblicato ogni tre mesi e consente ai commercianti di farsi un'idea della direzione riguardante le decisioni sui tassi di interesse. È anche rispettato a causa delle sue qualità predittive in relazione alle condizioni economiche future. Questo perché le aziende intervistate vengono selezionate in base alla composizione del PIL del paese. Gli investitori sono interessati perché fornisce un'indicazione della situazione economica canadese.

Martedì: verbale della riunione della politica monetaria della Bank of Australia. La Reserve Bank of Australia pubblica i verbali della riunione di politica monetaria due settimane dopo l'annuncio del tasso di interesse monetario. Fornisce un resoconto dettagliato dell'ultima riunione del consiglio di amministrazione della RBA e una visione approfondita delle condizioni economiche che hanno influenzato la decisione relativa alla fissazione dei tassi d'interesse.

Indice dei salari medi britannici: il salario medio dei lavoratori nel Regno Unito, compresi i bonus, è aumentato del 3,4% su base annua nel periodo di tre mesi fino a gennaio, dopo aver regolato la lettura del periodo precedente al 3,5%. La lettura di questo mese ha superato le aspettative degli analisti di un aumento del 3,2%. I salari sono cresciuti più rapidamente nei settori della finanza, dei servizi alle imprese, della produzione e dell'edilizia, mentre sono rimasti stabili nel settore pubblico. Allo stesso tempo, i salari sono aumentati a tassi inferiori in servizi, commercio all'ingrosso, commercio al dettaglio, hotel, ristoranti e settore privato.

Escludendo le indennità, i salari sono aumentati del 3,4%, come nel periodo precedente. La lettura è in linea con le aspettative degli analisti. In termini reali, i salari, compresi i bonus, sono aumentati dell'1,5%, mentre le retribuzioni, escluse le indennità, sono aumentate dell'1,4%. Le previsioni per i tre mesi fino a febbraio 2019: una media del 3,5%.

IPC britannico: nel Regno Unito, l'inflazione annuale è salita all'1,9% a febbraio, dall'1,8% del mese precedente. La lettura di febbraio è stata superiore alle previsioni degli analisti dell'1,8%. L'inflazione è aumentata principalmente a causa dell'aumento dei prezzi per prodotti alimentari, culturali, di intrattenimento, alcolici e tabacco. Le previsioni per marzo 2019: 2,0%

Commenti del Governatore della Bank of England Mark Carney: Mark Carney, governatore della Bank of England, è in procinto di parlare a Parigi alla Financial Network Development Network Conference. La sterlina è spesso molto volatile durante i commenti di Carney, in quanto i commercianti cercano di capire la direzione dei tassi di interesse.

Indice PMI industriale in Germania: in Germania, il PMI di IHS Markit/BME Manufacturing è stato rivisto al 44,1 in marzo, da una lettura preliminare di 44,7 e di 47,6 in febbraio. Ha evidenziato una forte contrazione dell'attività manifatturiera dal luglio 2012, con un calo dei nuovi ordini, parzialmente determinato da un ulteriore calo delle esportazioni. Secondo le stime finali, gli ordini di nuovi prodotti e di prodotti esteri sono diminuiti principalmente a causa dell'incertezza per le tensioni dell'UE e i dazi commerciali, l'indebolimento del settore automobilistico e il calo della domanda globale. Anche la produzione è diminuita, in quanto i produttori di beni intermedi hanno registrato il calo maggiore insieme ai produttori di beni capitali. L'occupazione è diminuita per la prima volta in tre anni e le pressioni inflazionistiche sono diminuite. Soprattutto, la fiducia delle imprese è caduta al livello più pessimistico in oltre sei anni.

Indice dei responsabili degli acquisti per i servizi tedeschi: in Germania, la lettura dell'indice IHS Markit è stata rivista a 55,4 dalla lettura iniziale di 54,9. A febbraio, la lettura ha raggiunto il 55,3, il livello più forte del settore in sei mesi. L'indice PMI dei servizi è cresciuto in seguito all'aumento della domanda e alla crescita del numero di clienti. La creazione di nuovi posti di lavoro è aumentata più che mai da settembre, nonostante la rinnovata contrazione delle nuove attività provenienti dall'estero. La creazione di posti di lavoro era ai massimi livelli da ottobre. L'inflazione dei costi di produzione era al livello più basso in 11 mesi. I prezzi di produzione sono aumentati a un tasso record. Soprattutto, la fiducia delle aziende è leggermente diminuita, ma è stata la seconda negli ultimi sei mesi.

Vendite al dettaglio nel Regno Unito: nel Regno Unito, le vendite al dettaglio sono aumentate dello 0,4% su base mensile a febbraio, dopo una lettura del mese precedente rivista in ribasso rispetto a un aumento dello 0,9%. La lettura di febbraio ha superato le aspettative degli analisti per un calo dello 0,4%. La crescita è stata osservata in tutti i principali settori, ad eccezione dei negozi di alimentari, che hanno registrato il calo maggiore da dicembre 2016. Le vendite di carburanti sono aumentate del 2,2% e quelle non alimentari sono aumentate dello 0,9%, trainate da maggiori vendite di beni per la casa e negozi non specializzati.

Il team DailyForex è composto da esperti analisti e ricercatori provenienti da tutto il mondo, che osservano giornalmente il mercato per offrire prospettive uniche e analisi utili che possono contribuire a migliorare il tuo trading Forex.