Previsioni Bitcoin - 17 maggio 2019

|

Durante la sessione di trading di giovedì, i mercati del Bitcoin hanno inizialmente cercato di spingere al rialzo, ma penso sia un bene l’essere scesi un po’. Questo mercato ha la brutta abitudine di fare il passo più lungo della gamba, e tutti sappiamo come questo possa causare problemi in un mercato. Tutto quello che dobbiamo fare è guardare verso la fine del 2017 e all'inizio del 2018, per un perfetto esempio di come il mercato abbia fatto esattamente questo. Vedete, questo è uno dei maggiori problemi con il Bitcoin. Semplicemente non è liquido come alcuni altri asset, la sterlina britannica o lo yen giapponese ad esempio. Di conseguenza, queste mosse paraboliche sono piuttosto pericolose e sicuramente sono ancora vivide nella mente di molti commercianti.

Ciò detto, credo che un pullback sia la cosa migliore per questo mercato. Il raddoppio del valore in poche settimane è una ricetta per il disastro. Un ritiro da qui, anche a partire da 6000$, sarebbe proprio quello che ci vuole. Cercherei valore sottostante, e a questo punto tutti sanno che, se non altro a breve termine, il bitcoin ha toccato il fondo. Anche il più ribassista dei trader capisce che la dinamica del trend è quindi cambiata.

Ci sono molti trader al dettaglio che sono ancora invischiati fino al collo con il bitcoin, quindi questi rally daranno loro l'opportunità di uscire dal mercato praticamente in pareggio. Considerate, è un fatto psicologicamente noto che si è molto più veloci ad incassare quando l’operazione va per il verso giusto dopo aver perso dei soldi. Penso che questa situazione sia uno dei maggiori venti contrari in questo mercato.

L'atteggiamento prudente ea lungo termine di un trader dovrebbe spingere a cercate un calo qui per ottenere valore. Una rottura sopra i massimi ovviamente è un segnale rialzista, ma sarebbe davvero spaventosa per il motivo spiegato poco sopra. 6000$ dovrebbero essere il vostro pavimento.

Previsioni Bitcoin

Christopher Lewis è un trader Forex da diversi anni. Scrive sul Forex per molte pubblicazioni online, incluso il suo sito, giustamente chiamato The Trader Guy.