Segnali Forex USD/JPY - 14 maggio 2019

|

I segnali di ieri hanno prodotto un’operazione long redditizia dalla candela doji rialzista sul grafico orario che ha rifiutato il livello di supporto a 109,07.

Segnali USD/JPY di oggi

Rischio 0,75%.
Le negoziazioni devono essere effettuate tra le 8:00 ora di New York, mercoledì e le 17:00, ora di Tokyo, mercoledì.

Operazioni Short

•    Entrare short a seguito di un’inversione ribassista della price action sull'intervallo di tempo a H1,  immediatamente dopo il prossimo tocco di 110,29 o 110,88.
•    Posizionare lo stop loss 1 pip al di sopra dello swing high locale.
•    Spostate lo stop loss per raggiungere il break even quando il trade è 20 pip in profitto.
•    Rimuovere il 50% della posizione come profitto quando l'operazione è di 20 pip in profitto e lasciare eseguire il resto della posizione.

Operazioni Long

•    Entrare long a seguito di un’inversione rialzista della price action sull'intervallo di tempo a H1, immediatamente dopo il prossimo tocco di 109,07 o 108,73.
•    Posizionare lo stop loss 1 pip al di sotto dello swing low locale.
•    Spostate lo stop loss per raggiungere il break even quando il trade è 20 pip in profitto.
•    Togliere  il 50% della posizione come profitto quando l'operazione è di 20 pip in profitto e lasciare eseguire il resto della posizione.

Il metodo migliore per identificare una classica “inversione di price action” è attraverso la chiusura di una candela oraria, come una pin bar, una doji, una outside o anche una candela engulfing con una chiusura più elevata. Potete sfruttare questi livelli, o zone, osservando la price action che si verifica a quei dati livelli.

Analisi USD/JPY

Ieri ho scritto che probabilmente il sentimento del mercato avrebbe continuato a essere per un po’ pessimista, il che doveva tenere gli orsi in controllo di questa coppia di valute. Avrei preso un pregiudizio ribassista se ci fosse stato un nuovo test e un forte fallimento ribassista del 110,29 più tardi.
Non abbiamo ottenuto il nuovo test di 110,29, ma avevo ragione nel vedere il maggior potenziale per gli orsi, dato che il prezzo ha continuato a scendere al ribasso per arrivare a un minimo appena sopra 109,00, prima di rimbalzare fortemente al livello di supporto.

Il prezzo ha guadagnato molto terreno, ma non testerà alcun livello di resistenza, anche se salirà ulteriormente fino a raggiungere 110,29.

La tendenza ribassista a lungo termine rimane tecnicamente in vigore sotto 110,29, ma il prezzo non sembra ancora ribassista nei grafici di tempo più brevi.

Prenderò un pregiudizio ribassista se il prezzo farà un nuovo test del 110,29 e non riuscirà a superare questo livello mentre stampa qualche azione di prezzo ribassista.

Segnali USD/JPY

Non c'è nulla di importante, oggi, riguardo allo JPY o all'USD.

Adam è un trader Forex che ha lavorato nei mercati finanziari per oltre 12 anni, inclusi 6 anni con Merrill Lynch. Adam è certificato nella Gestionedi Fondi e nella Gestione di investimenti dal Chartered Institute for Securities & Investment del Regno Unito.