Previsioni Forex: Le Coppie da Seguire Questa Settimana – 16 giugno 2019

|

La differenza tra successo e fallimento nel trading Forex è molto probabile che dipenda da quali coppie di valute si sceglie di scambiare ogni settimana, e non dai metodi di trading esatti che si possono usare per determinare le entrate e le uscite di trade. Ogni settimana analizzerò i fondamentali, il sentimento di mercato e le posizioni tecniche al fine di determinare quali coppie di valute sono più propense a produrre le opportunità di trading più facili e profittevoli per la prossima settimana. In alcuni casi si tratterà di scambiare  seguendo il trend, in altri di fare trading sui livelli di supporto e resistenza nei mercati di più ampia portata.

Quadro Generale, 16 giugno 2019

Nel mio precedente articolo di due settimane fa, ho previsto che i migliori scambi sarebbero stati short USD/JPY e short petrolio greggioWTI. In quella settimana, la coppia di valute USD/JPY è diminuita dello 0,11% e il petrolio greggio WTI è aumentato dell'1,37%, con una perdita media dello 0,63%.

Il mercato Forex della scorsa settimana ha visto di nuovo il più forte aumento del valore relativo del dollaro USA e il più forte calo del valore relativo del dollaro neozelandese.

Il mercato della scorsa settimana è stato misto e confuso, poiché nonostante la controversia USA / Messico sia stata risolta e i mercati azionari sono cresciuti in ampia misura, le valute delle materie prime sono state colpite piuttosto duramente.

Il mercato Forex è stato più attivo la scorsa settimana, con le valute più performanti sono state il dollaro statunitense, lo yen giapponese e il franco svizzero.

Questa settimana ha un programma di notizie più interessante rispetto alla scorsa settimana, con l'input della banca centrale per il dollaro USA e la sterlina britannica.

Analisi fondamentale e sentimento di mercato

L'analisi fondamentale è diventata più ribassista sul dollaro USA in seguito all'approccio più accomodante della Federal Reserve sulla politica monetaria e alla crescita e ai dati sull'inflazione più deboli del previsto. Tuttavia, l'economia sta ancora crescendo abbastanza forte. Sebbene il mercato azionario sia stato colpito dalla guerra commerciale con la Cina, si è parzialmente ripreso da questo.

Il sentimento del mercato è un pò misto, perché sono offerti beni rifugio (come il dollaro USA e l'oro), mentre le valute più deboli sono le valute delle materie prime, e il dollaro neozelandese. La tendenza rialzista a lungo termine nel dollaro statunitense sembra essersi riaffermata, nonostante molti analisti vedano che si sta preparando a invertire la tendenza.

Analisi tecnica

Indice del Dollaro statunitense

Il grafico dei prezzi settimanali qui sotto mostra che la settimana scorsa l'indice USD è salito molto vicino al suo massimo da 2 anni, stampando una candela relativamente grande e fortemente rialzista che ha chiuso proprio in alto. Il prezzo è chiaramente superiore a 3 e 6 mesi, indicando un trend rialzista. Sembra essere più sicuro essere ottimisti sul dollaro, fino a quando ci sarà una svolta rialzista tecnica.

USDX

NZD/USD

Il grafico settimanale qui sotto mostra la scorsa settimana ha visto questa coppia stampare una candela molto grande e forte al ribasso, che si chiude proprio sul suo basso ed è di dimensioni molto grandi - questi sono segnali ribassisti. Il prezzo si presenta in una tendenza al ribasso leggermente rialzista ma valida a lungo termine, al di sotto dei suoi livelli rispetto a tre e sei mesi fa e in calo con lo slancio. Questa coppia è sempre suscettibile di trovare supporto o resistenza per fermare una mossa del genere, ma le probabilità favoriscono prezzi più bassi nel corso della prossima settimana, specialmente all'inizio della settimana, dopo una caduta così forte il venerdì. Il fattore pericoloso da tenere d'occhio, tuttavia, è il punto basso incurvato a lungo termine a 0,6425, che potrebbe causare un altro rimbalzo e arrestare o addirittura invertire il declino

NZD/USD

Conclusione

Questa settimana prevedo che il miglior scambio sarà short NZD/USD.

Adam è un trader Forex che ha lavorato nei mercati finanziari per oltre 12 anni, inclusi 6 anni con Merrill Lynch. Adam è certificato nella Gestionedi Fondi e nella Gestione di investimenti dal Chartered Institute for Securities & Investment del Regno Unito.